L’Australia apre agli overseas: in nazionale chi gioca all’estero

L’annuncio nella notte e ha un effetto immediato: Matt Giteau, Drew Mitchell e George Smith andranno ai Mondiali?

ph. Henry Browne/Action Images

ph. Henry Browne/Action Images

La decisione era bene o male attesa ma forse non con questa tempistica e – soprattutto – non con un effetto immediato. Invece l’ARU nella notte italiana ha annunciato che da questo momento sono convocabili per la nazionale australiana anche i giocatori che giocano all’estero, quindi in Europa e Giappone, purché abbiano almeno 60 caps e avuto un contratto professionistico di sette anni con la stessa ARU. Due condizioni che limitano fortemente il numero di giocatori coinvolti ma che allo stesso tempo “inglobano” i giocatori più rappresentativi ed esperti che hanno fatto scelte che li hanno portati lontano dalla madre patria. Quindi gente come Matt Giteau, George Smith e Drew Mitchell, tanto per dire.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Leggende ovali: Shane Williams, il rapporto con Paul O’Connell e il valore di Brian O’Driscoll

L'ex ala gallese svela retroscena del tour dei Lions 2009 e non solo

item-thumbnail

Calendario internazionale: le precisazioni di Bernard Laporte, vicepresidente di World Rugby

Il dirigente francese fa il punto sui Test Match di novembre, il rugby di club e la situazione finanziaria delle Federazioni

item-thumbnail

Clamorosa ipotesi per rivoluzionare i calendari

Verrebbero spostati Sei Nazioni e Rugby Championship, oltre a delle due finestre dei test match

item-thumbnail

Una giornata da Lions su Sky Sport Arena

Giovedì 21 maggio rivedremo le ultime tre tournée dei Leoni nell'Emisfero Sud. Spettacolo assicurato

item-thumbnail

World Rugby posticipa i tour: Italia, niente America a luglio

Sarà un'estate senza test match tra i due emisferi, oltre agli azzurri ferme anche le altre nazionali

item-thumbnail

Mete o Touchdown: rugby e football americano si stanno avvicinando?

Gli sport ovali potrebbero uniformare per certi aspetti il sistema realizzativo