Rugby World Classic 2014, l’Italia lotta ma vince il Sudafrica

Buona prova degli ex azzurri, che cedono 21-7. In metà Dellape, Man of the Match Bergamin

ph. Sebastiano Pessina

Inizia con una sconfitta a testa alta l’avventura degli Italian Classic al Rugby World Classic 2014. Ad Hamilton, capitale delle Isole Bermuda dove si tiene ogni anno la manifestazione, la squadra allenata da Marcello Cuttitta, che riunisce gli ex giocatori azzurri, è stata sconfitta dal Sudafrica con il punteggio di 21-7. I Classic Springboks sono tra i favoriti alla vittoria finale, e schierano, tra gli altri, Percy Montgomery.
Gli ex Azzurri, che sono scesi in campo con Ongaro, Perugini e Nieto in prima fila, hanno retto bene il confronto, ma la maggiore solidità avversaria ha avuto la meglio. Sul 14-7, dopo la meta di Santiago Dellape, hanno pure avuto l’occasione di pareggiare ma la marcatura non è arrivata dopo un bel break da touche di Bergamin, sostenuto da Pez in offload. Per gli Springboks sono andati in meta Stefan Terblanche (ex Ulster e Ospreys), Egon Seconds (ex Stormers) e Marc Watson (ex Lions), e tutte e tre le mete sono state convertite (due da Montgomery e una da  Delarey Du Preez, ex Gloucester).

 

L’Italia è ora nella parte Plate del torneo, e sfiderà mercoledì nel tardo pomeriggio (in Italia sarà mezzanotte e mezza) gli Stati Uniti, a loro volta nettamente sconfitti dai Classic Lions (56-7).
Queste le parole di coach Cuttitta: “Abbiamo affrontato alla pari una formazione di enorme spessore. Ora sotto con gli Stati Uniti, match che dobbiamo portare a casa”. Piccola consolazione: il Man of the Match è stato assegnato al terza linea del Cus Verona (Serie A) Riccardo Bergamin.

 
Italian Classic: Ongaro, Perugini, Nieto, Delappe, Podesta, Birtig, Bergamin, Palmer, Martin, Pez, Ceppolino, Goosen, Stanojievic, Baroni, Fraser.
Riserve: F Berzieri, G Balasso, R Cassina, S Saviozzi, P Baratella, F Marango, F Girogerini, F Faggiotto, M Cuttitta.
Sudafrica: R Kempston; S Terblanche, E Seconds, F Welsh, G Esterhuizen; R Gerber, N Jordaan; K Lensing, D du Preez, A Human, R Strudwick, H Louw, W van Heerden, C van Rensberg, J Boer.
Riserve: N Breedt, B Pinock, N Cole, D Heidtmann, J van den Berg, M Watson, R Nutt.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming del weekend dall’11/10 al 13/10

Tanta Rugby World Cup e la terza giornata di Pro14 nel menù ovale del weekend

11 Ottobre 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #56: follie a Bayonne

Con due giocate pazzesche in una manciata di secondi, i baschi hanno messo segno la meta della settimana contro Agen

8 Ottobre 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: balzo in avanti di Clermont, Benetton in sedicesima piazza

Perdono terreno anche le Zebre, mentre i Cheetahs salgono di dieci posizioni

1 Ottobre 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #55: che musica, il Tolone

Anche se poi ha perso. La meta più bella della settimana non arriva dal Giappone, ma dalla vicina Francia, ed è veramente spettacolare

30 Settembre 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

80° minuto: qualche riflessione dopo Italia-Namibia

Alla vigilia della sfida contro il Canada, da che cosa devono ripartire gli azzurri guardando a ciò che è stato con la Namibia?

25 Settembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

RWC Best XV: Os du Randt completa la miglior formazione nella storia del Mondiale

La vittoria del sudafricano ha chiuso il sondaggio. Predominanza degli All Blacks nelle scelte, con nove giocatori su quindici

21 Settembre 2019 Terzo tempo