Heineken cup, il momento delle irlandesi dopo la quarta giornata

Il “meteo” rugbistico volge al bello sopra l’isola di smeraldo. Ma il sole non splende in maniera uguale su tutte le squadre

ph. Paul Harding/Action Images

DUBLINO Un breve viaggio nel momento delle provincie irlandesi dopo la seconda doppia sfida di Heineken Cup.

 

Ulster Le due asfaltate rifilate a Treviso, delle quali si è ampiamente detto e scritto in altre parti, hanno proiettato Ulster in testa al gruppo con tre punti sui Tigers. Le quattro vittorie consecutive però non garantiscono ancora a Pienaar e compagni il primo posto. La squadra di Belfast riceverà ora Montpellier cercando la quinta vittoria su altrettante partite, tuttavia se Leicester dovesse vincere a Monigo, allora lo scontro diretto dell’ultima giornata con gli inglesi diventerebbe decisivo per il primo posto. Scontro che si giocherà in Inghilterra. Ulster ha dalla sua anche una grande convinzione nei propri mezzi. Momento: stabilmente alto.

 

Munster La Red Army ha toccato il picco della propria stagione battendo due volte Perpignan, in modo epico nella seconda sfida. Questo la proietta al comando del gruppo 6 con cinque punti di vantaggio su Gloucester. Il +5 è un dettaglio non secondario in vista della quinta giornata, quando la Red Army andrà proprio in Inghilterra. O’Connell e compagni rimarranno al comando anche in caso di sconfitta. Senza concedere quattro mete resterebbero in testa al gruppo con la possibilità di garantirsi il primo posto e i quarti di finale nell’ultima e non impossibile gara in casa contro Edinburgo. Oltretutto i rossi hanno il morale a mille e non è escluso che a gennaio possano riavere Simon Zebo. Momento: in netta crescita.

 

Leinster Dopo la meravigliosa prestazione a Northampton i dublinesi hanno fallito il match point in casa nella seconda sfida e rischiano di pentirsene. Quella meta non segnata per pochi centimetri nei secondi di recupero potrebbe addirittura costare ai dubliners una qualificazione che pochi giorni prima sembrava quasi certa. BOD e compagni sono attesi alla quinta giornata da Castres, con i francesi che essendo a -5 sono obbligati a vincere. I blue saranno interessati anche al risultato di Ospreys-Northampton perché, nel caso di nel caso di doppia vittoria inglese e francese, Leinster potrebbe anche ritrovarsi al terzo posto. La qualificazione dunque è ancora ampiamente a portata di mano ma il primo posto è tutto da conquistare, senza contare che la sconfitta casalinga non ha certo galvanizzato la squadra di Matt O’Connor. Momento: altalenante.

 

Connacht I ragazzi di Pat Lam hanno centrato una vittoria storica a Tolosa e, anche se hanno perso nettamente la seconda sfida in casa, possono fare almeno un pensierino al secondo posto. Nella quinta giornata riceveranno le Zebre a Galway e vincendo potrebbero approfittare dello scontro diretto fra Tolosa e Saracens per avvicinarsi a una delle due per andare poi a giocarsi tutto sul campo di Gloucester. Momento: fiducia senza eccessi.

 

di Damiano Vezzosi

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Champions Cup: ufficializzato il calendario del Benetton Rugby

Il club veneto esordirà nella massima competizione continentale per club facendo visita al Leinster

23 Agosto 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

I gironi della Champions Cup 2019/2020

Il Benetton si prende il Leinster, Lione e i Northampton Saints nel girone 1. Girone di ferro per i Saracens

19 Giugno 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Leinster: quei tre momenti sui quali recriminare

La finale di Champions Cup è andata meritatamente ai Saracens, ma gli irlandesi hanno sprecato qualche occasione di troppo

13 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Gregariato saraceno: come la Champions Cup è tornata a Londra

Da Barritt a Koch, da Lozowski a Wray. Una vittoria costruita sul lavoro operaio dei volti meno noti

13 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La festa dei Saracens, i rimpianti del Leinster

Mark McCall elogia i suoi per la reazione nel corso del match. Leo Cullen: "Bisognava sfruttare le occasioni create"

12 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Alex Goode è il giocatore dell’anno per la Champions Cup 2018/2019

È il terzo giocatore dei Saracens a vincere il premio dopo Itoje e Farrell nel 2016 e nel 2017

12 Maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup