La Francia e lo spettro dell’ultimo posto, ma il ct non molla

Philippe Saint-André smentisce le voci di sue possibili dimissioni in caso di sconfitta con la Scozia

Cucchiaio di legno, whitewash… l’annosissima questione su come vada assegnato il pochissimo ambito riconoscimento la lasciamo da parte. La cosa certa è che a oggi la principale candidata all’ultima posizione del Sei Nazioni 2013 è la Francia che sabato sera ospita la Scozia e alla quale potrebbe non bastare vincere: se l’Italia infatti dovesse superare l’Irlanda sarebbe irraggiungibile e in quel caso i galletti si ritroverebbero ultimi a pari merito con gli irlandesi, con i quali hanno pareggiato (13 a 13) ed entrerebbero quindi in gioco altri dati, come la differenza punti e il numero delle mete segnate. Tutti a oggi vantaggio degli irlandesi, giusto per essere precisi.
Una situazione soltanto fantascientifica se pensata il primo di febbraio, ma l’amarissima realtà (per i transalpini) di oggi. Una situazione tale che ha spinto il ct dei galletti Philippe Saint-André ha smentire le voci di sue possibili dimissioni in caso di nuovo ko: “Mi assumerò tutte le mie responsabilità come ho sempre fatto, ma ho un contratto sino al 2015 e di qui non me ne vado: la federazione e il comitato direttivo mi hanno dato il compito di preparare la squadra per il Mondiale 2015 e continuerò a lavorare in tal senso”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sei Nazioni, si pensa a un cambiamento: disputare tutti gli incontri il sabato

In futuro potrebbero non esserci più partite al venerdì sera e alla domenica

10 Luglio 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra