Zebre all’assalto del Biarritz: per un po’ di Heneiken e una vittoria

I bianconeri cercano la loro prima affermazione assoluta. Gara difficile ma non impossibile

ph. Luca Sighinolfi

Se si guarda la classifica la partita di Parma di questo pomeriggio non ha un granché da dire: Biarritz è secondo nella pool 3, a 10 punti dagli Harlequins e soprattutto con soli 9 punti già archiviati, la “peggiore” seconda di tutta l’Heineken Cup. Le speranze di arrivare ai quarti di finale per i baschi sono pressocché nulle.
Potrebbero perciò approfittarne le Zebre, ancora alla ricerca della prima vittoria della loro storia e quindi probabilmente con un carico maggiore da mettere sulla bilancia delle motivazioni. Biarritz poi non è certo la corazzata di qualche anno fa, ma squadra comunque da prendere sempre con le pinze. E i detentori della Challenge Cup partono comunque da favoriti.
Calcio d’inizio alle 14 e 35 in diretta tv su SkySport2, sperando in un ricorso storico: alla fine di novembre 2011 gli Aironi conquistarono la loro prima vittoria assoluta battendo allo Zaffanella proprio i baschi…

 

Zebre: 15 Paolo Buso, 14 Matteo Pratichetti, 13 Gonzalo Garcia, 12 Daniel Halangahu, 11 Sinoti Sinoti, 10 Luciano Orquera, 9 Alberto Chillon, 8 Josh Sole, 7 Mauro Bergamasco, 6 Filippo Ferrarini, 5 Mike Van Vuren, 4 Quintin Geldenhuys, 3 David Ryan, 2 Andrea Manici, 1 Matias Aguero.
Riserve: 16 Carlo Festuccia, 17 Luca Redolfini, 18 Salvatore Perugini, 19 Emiliano Caffini, 20 Nicola Belardo, 21 Tito Tebaldi, 22 Alberto Benettin, 23 Ruggero Trevisan.

 

Biarritz: 15 Marcelo Bosch, 14 Iain Balshaw, 13 Benoît Baby, 12 Damien Traille, 11 Aled Brew, 10 Jean-Pascal Barraque, 9 Dimitri Yachvili, 8 Raphael Lakafia, 7 Wenceslas Lauret, 6 Magnus Lund, 5 Pelu Taele, 4 Jérôme Thion, 3 Eugène Van Staden, 2 Jean-Philippe Genevois, 1 Fabien Barcella.
Riserve: 16 Arnaud Heguy, 17 Thomas Synaeghel, 18 Ben Broster, 19 Thibault Dubarry, 20 Imanol Harinordoquy, 21 Yann Lesgourgues, 22 Julien Peyrelongue, 23 Seremaïa Burotu.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Leinster: quei tre momenti sui quali recriminare

La finale di Champions Cup è andata meritatamente ai Saracens, ma gli irlandesi hanno sprecato qualche occasione di troppo

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Gregariato saraceno: come la Champions Cup è tornata a Londra

Da Barritt a Koch, da Lozowski a Wray. Una vittoria costruita sul lavoro operaio dei volti meno noti

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La festa dei Saracens, i rimpianti del Leinster

Mark McCall elogia i suoi per la reazione nel corso del match. Leo Cullen: "Bisognava sfruttare le occasioni create"

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Alex Goode è il giocatore dell’anno per la Champions Cup 2018/2019

È il terzo giocatore dei Saracens a vincere il premio dopo Itoje e Farrell nel 2016 e nel 2017

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: I Saracens sono i migliori d’Europa e sono ancora campioni

Finisce 20-10, Sarries dominanti in ogni fase e che hanno saputo approfittare degli errori commessi da Leinster

11 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup, la stima di Mako per Furlong: “Ho imparato da lui”

Alla vigilia della finale, il pilone sinistro dei Saracens confessa la sua stima per l'avversario che avrà di fronte

11 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup