La nuova “maison de France” pronta in quattro anni: comprato il terreno

Acquistato il vecchio ippodromo di Evry per 13,5 milioni. Ora devo trovare un accordo con il consorzio che gestisce lo Stade de France

La federazione francese vuole che la struttura sia pronta per l’inaugurazione nel 2017. Tempi abbastanza stretti, quindi, anche perché stiamo parlando della nuova casa del rugby francese, quella che accoglierà le partite della nazionale e che sarà nella esclusiva disponibilità della FFR.
Il nuovo stadio avrà 85mila posti a sedere coperti e il primo passo ufficiale è stato compiuto nei giorni scorsi: il 15 ottobre è stato ufficialmente comprato il terreno per 13,5 milioni di euro. Si tratta del vecchio ippodromo di Evry, a sud di Parigi.
A mettere fretta alla federazione transalpina è però anche l’accordo per l’utilizzo dello Stade de France, in scadenza. Il contratto verrà probabilmente rinnovato sino al 2017 ma a condizioni finanziarie al ribasso, rendendo più probabile un aumento delle partite che i bleus giocheranno nei prossimi anni lontano dalla capitale.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Le Fiji regalano spettacolo e sconfiggono i Maori All Blacks

Gli isolani si impongono 27-10 sui neozelandesi, in quel di Suva

item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni: John Jeffrey è il nuovo chairman del torneo

Lo scozzese ricoprirà l'incarico per i prossimi tre anni. Bernard Laporte sarà il suo vice

12 luglio 2019 6 Nazioni – Test match
item-thumbnail

Test Match: le formazioni di Fiji-Maori All Blacks

Prima uscita del 2019 per la nazionale di John McKee, che comincia a preparare il Mondiale contro la selezione neozelandese

item-thumbnail

Eddie Jones allenerà i Barbarians contro le Fiji, nel primo match post Rugby World Cup

L'allenatore dell'Inghilterra sarà alla sua prima volta da head coach della prestigiosa selezione

item-thumbnail

La Spagna non è mai stata così in alto nel ranking mondiale

I Leones sono reduci da un brillante tour in Sud America, dove hanno battuto nettamente anche l'Uruguay