Adidas e Italrugby, i motivi di un lungo matrimonio

Un contratto importante, di quattro anni. Ne parliamo con Federico Zurleni, Head of Sports Marketing Adidas

Fino al 2017 tutte le nazionali ovali italiane vestiranno Adidas. Un impegno importante per il marchio delle “tre strisce” che rappresenta solo il primo passo di un lungo cammino.

Dopo l’evento di presentazione della nuova divisa azzurra che ha visto coinvolti alcuni giocatori della nazionale, incontriamo Federico Zurleni, Head of Sports Marketing Adidas per il sud Europa, per farci raccontare come nasce la sposnsorizzazione e quali sono i propositi per il fututro.

Federico Zurleni Head of Sports Marketing Adidas

“Perché fare tutto questo? – esordisce Zurleni – Adidas è un brand che è già coinvolto nel rugby in altri paesi. Abbiamo gli All Blacks, i British Lion e da quest’anno anche la Francia oltre a diversi club e altre federazioni: il rugby fa parte della strategia del gruppo da tempo e l’Italia rappresenta una parte importante.”
Un ingresso che però Adidas vede in prospettiva di lunga durata: “Il pubblico sta crescendo – dice Zurleni – il movimento da una decina d’anni sta aumentando la sua visibilità, molti più ragazzi iniziano un percorso sportivo legato alla palla ovale. La nazionale per noi rappresenta un punto d’arrivo perché Adidas in questo momento non fornisce materiale a nessuna selezione azzurra e il rugby ci consente di andare sui palcoscenici internazionali in rappresentanza dell’Italia. La nostra intenzione però è quella di iniziare a lavorare dalla base, la nazionale deve essere solo la punta dell’iceberg: ci crediamo, vogliamo essere sempre più presenti. Vogliamo investire direttamente sulla formazione e sul trovare nuovi talenti. Vogliamo progettare e mettere in piedi attività di camp grasswork, spingere gli italiani ad essere meno calciocentrici. Adidas vuole essere vicino ai giovani che vogliono iniziare un percorso nel rugby”.

E alcuni prodotti sono già acquistabili on-line.
“La maglia è già in vendita on-line, nel giro di un paio di settimane, a inizio ottobre, sarà anche nei negozi. In questi giorni cominceranno ad essere disponibili anche gli altri prodotti della collezione, che saranno tutti acquistabili entro metà ottobre. E’ una gamma completa che si arricchirà con il tempo, e i prezzi sono standard: si va dai 28 euro per alcune polo sino ai 125-140 per delle giacche impermeabili imbottite”.

QUI POTETE ACQUISTARE I PRIMI PRODOTTI DELLA COLLEZIONE LEGATA ALL’ITALRUGBY

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Tanta Italia nel “Team of the Week” di Planet Rugby dopo il terzo turno del Sei Nazioni

Tra loro c'è Michele Lamaro: "Ha abbattuto così tanti francesi che gli servirà una settimana di bagno nel ghiaccio"

26 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Francia-Italia: il calcio di Paolo Garbisi andava ripetuto?

Un chiarimento sulle norme 8.22 e 8.27 del regolamento di World Rugby

26 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2024: le pagelle di Francia-Italia

Menoncello e Lamaro tra i migliori. Grande ingresso di Marin: i nostri voti

26 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, con la Francia pareggio storico o vittoria mancata? Le risposte di Quesada e Lamaro

Il tecnico e il capitano degli Azzurri hanno detto la loro in conferenza stampa

25 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Paolo Garbisi dopo il calcio sbagliato con la Francia: “A un palo da una vittoria storica, dovevo metterlo dentro”

Il mediano di apertura Azzurro non cerca scuse nella sfortuna, prendendosi con maturità gli oneri dell'errore

25 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2024: la preview di Francia-Italia

Montagna da scalare per gli Azzurri a Lille, malgrado una nazionale francese in cerca di una nuova identità

25 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale