Geldenhuys suona la carica delle Zebre in terra di Scozia

Venerdì sera la franchigia italiana è attesa a Edimburgo per la terza giornata del Pro12. La gara non avrà nessuna copertura televisiva

Le Zebre sono atterrate nella capitale scozzese dove venerdì sera affronteranno la formazione di casa dell’Edinburgh allenata da coach Bradley nella gara valida per il terzo turno della RaboDirect PRO12. Allo stadio di Murrayfield il calcio d’inizio sarà alle 20.30 ora italiana, nessuna diretta televisiva dell’incontro in quanto non prodotto dalla televisione scozzese.  Ecco le dichiarazioni del capitano della sfida di domani Quintin Geldenhuys e dello staff tecnico sugli obiettivi e sull’avversario che attende la formazione bianconera in questa seconda trasferta di RaboDirect PRO12.

Il capitano delle Zebre Quintin Geldenhuys, che domani sera guiderà i compagni al posto degli infortunati Bortolami e Garcia :”La squadra sta molto bene, soprattutto i più giovani che hanno molta voglia di giocare e di fare gruppo. Nella nostra formazione iniziale ci sono molti cambi: in terza linea e soprattutto nei tre-quarti. Nella pre-season abbiamo fatto molti esperimenti per cui tutti i ragazzi conoscono i piani di gioco. La stagione è lunga ed è necessario far riposare qualcuno e dar spazio a tutti i giocatori della rosa. Scendiamo sempre in campo per vincere. Il nostro obiettivo è mantenere il possesso e non perdere il pallone come successo troppo spesso nelle prime due partite. Dobbiamo mettere in pratica le piattaforme studiate in allenamento. Sono contento di essere il capitano della squadra: per me è più il piacere che la responsabilità in quanto essere capitano significa dare l’esempio in campo ai compagni. I nuovi arrivati si stanno inserendo bene. Van Shalkwyk ormai è alla terza gara, comincia a parlare un po’ in italiano per cui è migliorato molto. Halangahu farà il suo esordio: sarà più difficile per lui in campo ma penso che più partite giocherà più potrà migliorare il suo feeling con la squadra e di riflesso tutto il nostro gioco. Edimburgo ha dei forti avanti, giocano e puntano molto sulla mischia. Nei tre-quarti hanno giocatori interessanti tra cui il pericoloso Visser. Hanno un buon equilibrio tra attacco e difesa e possono schierare almeno una decina di nazionali scozzesi. Se faremo bene i primi 20 minuti possiamo giocarcela fino in fondo”.

Christian Gajan, direttore tecnico della franchigia federale : ”In questa settimana abbiamo lavorato molto sull’efficacia del nostro gioco: in questo momento è quello che ci manca. Nelle prime due gare abbiamo perso troppi palloni che avevamo abilmente fatto nostri con una buona conquista. Per questa sfida abbiamo deciso di dare spazio a giocatori che hanno giocato meno nell’ottica di far crescere i nostri giovani”

Alessandro Troncon, allenatore dei trequarti : ”La sfida che ci attende è più difficile di quella di venerdì scorso. Edimburgo è arrivata in semifinale dell’Heineken Cup la scorsa stagione, mentre le squadre italiane non sono mai arrivate nemmeno ai quarti. Sarà quindi dura e abbiamo bisogno di tutto l’entusiasmo possibile. Sono però contento di quello che ho visto a Parma contro Connacht: spero gli spettatori e i tifosi aumentino sempre di più”.

Vincenzo Troiani, allenatore degli avanti intervistato dal canale YouTube delle Zebre:” In Scozia mi aspetto una gara difficile. Edimburgo non meritava di perdere in casa contro Munster e venerdì ha fatto ancora meglio vincendo a Cardiff. Troveremo una squadra forte e agguerrita. Noi cercheremo di fare un passo in avanti rispetto alla gara contro Connacht. Abbiamo sicuramente fatto meglio  rispetto a Newport ma pensiamo che siano necessari altri passi in avanti per poter essere competitivi anche ad Edimburgo”.

Appuntamento per domani sera, venerdì 14 Settembre, alle ore 20.30 italiane per la sfida del terzo turno della RaboDirect PRO12 allo stadio di Murrayfield tra Edinburgh e Zebre. Nessuna copertura tv, diretta testuale sul canale twitter ufficiale delle Zebre   twitter.com/ZebreRugby

 

dall’ufficio stampa Zebre Rugby

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Il prossimo equiparato azzurro?

Da tre stagioni è uno dei più continui delle Zebre. A novembre, Johan Meyer potrebbe debuttare con la maglia dell'Italia

31 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, la voglia di Gabriele Di Giulio: “Due anni difficili, ora però voglio dimostrare qualcosa”

L'ala degli emiliani vuole sentirsi importante e dare il suo contributo

28 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il paradosso Carlo Canna

Il numero 10 è il leader tecnico delle Zebre, soprattutto dopo l'arrivo di Bradley, ma in nazionale è sparito dal Sei Nazioni in poi

24 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, l’evoluzione di Giulio Bisegni: “Ho fatto un importante passo in avanti. Ora guardiamo le squadre avversarie con altri occhi”

Il centro ci ha raccontato anche le sue impressioni sul tour azzurro in Giappone

12 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Bradley apre la stagione: “E’ importante avere uno stile di gioco da sviluppare. Vogliamo competere per i playoff”

Pro14, Challenge Cup e Permit Player: l'head coach degli emiliani ci spiega i target della prossima stagione

11 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Per le Zebre è cominciata la stagione 2018/2019

Assenti Mbandà, Gaffney e Brummer (che arriva martedì) alla Cittadella di Parma. Quattro i permit player, più altri due in futuro

9 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby