Elezioni FIR – Arriva anche il programma di Gavazzi

Quelli di Gianni Amore e Amerino Zatta li avevamo da tempo. Ora arriva anche quello del terzo pretendente alla presidenza FIR

Riceviamo e pubblichiamo

A pochi giorni dall’Assemblea elettiva nazionale della FIR che andrà a scegliere il nuovo Consiglio Federale, il candidato alla Presidenza Alfredo Gavazzi inizia a presentare, grazie ad una serie di comunicati, il suo programma elettorale che proprio da oggi è disponibile sul sito: www.rugbyfuturo.it 

La prima delle tematiche affrontate, sarà quella di presentare le linee guida della sua candidatura. Punto di partenza è il claim e concetto fondamentale del nuovo progetto voluto da Alfredo Gavazzi: ”L’innovazione nella continuità”.

La Federazione dovrà essere infatti in grado di affrontare nuovi scenari, in quanto, non solo il ruolo del rugby italiano è cambiato ma è il rugby moderno ad essersi evoluto radicalmente e a richiedere un equilibrato mix di continuità e innovazione.

I concetti cardine intorno ai quali è stato costruito il programma elettorale possono essere sintetizzati in tre punti:

–      Lavoriamo insieme per crescere insieme

–      Recuperare e valorizzare la centralità delle Società

–      Definire regole differenti tra il rugby di base (sino all’Eccellenza) e il rugby di Alto Livello

Non vi è infatti crescita se le varie componenti non crescono di pari passo. È indispensabile rafforzare il dialogo tra la Federazione e le Società valorizzando il loro ruolo per mettere in atto una vera e propria cooperazione tra le varie componenti.

Fulcro di questa crescita e collaborazione, può essere rappresentata dai Centri di Formazione per i giocatori under 16 e dalle Accademie per under 18/19, da inserire all’interno delle Società. Queste strutture giovanili parteciperanno a campionati d’élite a loro riservati.

Per raggiungere gli obiettivi prefissi occorre una programmazione seria e concreta – tiene a sottolineare Alfredo Gavazzi – i programmi a breve termine rappresentano il supporto per quelli a medio termine, così come questi ultimi costituiscono la base per gli obiettivi di lungo periodo, che rappresentano infine il vero e proprio traguardo.
Attraverso un costante monitoraggio devono essere analizzati i risultati di breve termine, così come devono essere evidenziate eventuali problematiche inaspettate. Questo processo porta, anno con anno, ad apportare le necessarie modifiche per concretizzare gli obiettivi di medio e lungo periodo”.

IL PROGRAMMA LO TROVATE E LO POTETE SCARICARE A QUESTO LINK

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Marzio Innocenti: “Siamo soddisfatti di quanto fatto a novembre dagli azzurri”

Il bilancio del presidente FIR e del Responsabile dell'Alto Livello Franco Smith dopo le partite di novembre delle nazionali azzurre

30 Novembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: novità per l’Under 20 e un aggiornamento su Jake Polledri

Confermata la linea federale sul sistema di formazione a livello giovanile. Svelati gli ultimi dettagli sulle condizioni dell'azzurro

29 Novembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Marzio Innocenti: “Stiamo lavorando per creare una terza Nazionale italiana”

La Nazionale Emergenti per il 2021 sarà quella utile per "cappare" i giocatori. Allo studio tante partite per l'Italia A nel 2022

29 Novembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Marzio Innocenti: “Il posto dell’Italia nel Sei nazioni non è in discussione”

Il presidente FIR ha chiarito la situazione dei rapporti tra l'Italia e il Board del Sei Nazioni, mettendo a tacere voci di una possibile uscita azzur...

29 Novembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Emergenti, Italia A e il pasticcio Swanepoel

Il pilone del Rovigo non sarebbe stato eleggibile contro la Spagna. La FIR cerca una via di fuga dalla sanzione di World Rugby

28 Novembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

La Commissione Impianti della FIR annuncia di aver omologato il 95% dei campi in sintetico

Dopo l'introduzione delle norme internazionali per l'omologazione dei terreni di gioco erano sorte alcune polemiche

30 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale