Sei Nazioni 2022, Galles: c’è Alun Wyn Jones nel XV per l’Italia

Sarà la centocinquantesima presenza del seconda linea con la maglia del Galles

Il tour con i Lions di Alun Wyn Jones è già finito

Alun Wyn Jones nella formazione del Galles per la partita con l’Italia – ph. Sebastiano Pessina

Alun Wyn Jones vincerà il cap numero 150 con la maglia del Galles contro l’Italia nella quinta ed ultima giornata del Sei Nazioni 2022.

Il seconda linea tornerà in campo sabato per la prima volta dopo l’infortunio alla spalla subito contro la Nuova Zelanda in autunno.

Nessun giocatore ha mai raggiunto prima il traguardo delle 150 presenze con la maglia della propria nazionale.

Leggi anche: Sei Nazioni, Italia: il pilone Filippo Alongi convocato per il match con il Galles

Jones, comunque, non toglierà la fascia di capitano a Dan Biggar. Il mediano di apertura rimarrà alla guida della squadra come ha fatto per tutto il Torneo, vincendo a sua volta il suo 100esimo cap per il Galles. Allo stesso modo sarà il comprimario di Jones in seconda linea, Adam Beard, ad essere indicato come vicecapitano.

La selezione di Alun Wyn Jones non è l’unica sorpresa nella formazione del Galles che ospiterà l’Italia sabato 19 marzo. Insieme a Jones saranno in campo anche gli altri due grandi veterani reduci da precedenti infortuni, Faletau e Navidi, ma ci sono numerosi cambi.

La linea arretrata viene rivoluzionata con l’esclusione di Liam Williams, Alex Cuthbert e Jonathan Davies. Johnny McNicholl sarà l’estremo della formazione gallese, mentre Louis Rees-Zammit si riprende la maglia numero 14. Uilisi Halaholo ha finalmente recuperato dai suoi problemi fisici e potrà indossare la 12 per la prima volta in questa edizione del Torneo. In panchina ritorna dopo i problemi di concussion Nick Tompkins.

Leggi anche: Sei Nazioni 2022: calendario, dirette tv e streaming della quinta giornata

In mediana Gareth Davies prende il posto di Tomos Williams.

Nel pacchetto di mischia ecco Dewi Lake degli Ospreys, alla prima da titolare con la nazionale. Il suo backup, Bradley Roberts, potrebbe debuttare nel Sei Nazioni.

Wayne Pivac, head coach del Galles, ha dichiarato a proposito della formazione: “Abbiamo fatto alcuni cambi questa settimana. È l’ultima partita e ci sono alcuni giocatori che abbiamo bisogno di vedere in campo.”

“Abbiamo scelto ovviamente una squadra che pensiamo possa portare a termine il lavoro, è quello che per cui siamo qui. C’è l’opportunità di guadagnare posizioni in classifica e crediamo che questa sia una squadra entusiasmante che non vediamo l’ora di osservare all’opera.”

“L’Italia è una squadra che sta migliorando. Hanno avuto un po’ di sfortuna e con la transizione sotto un nuovo tecnico sappiamo che c’è bisogno di un po’ di tempo per adattarsi. Sappiamo però che hanno alcuni ottimi giocatori e, come avete visto, hanno messo in difficoltà la Scozia nel secondo tempo e per lunghi periodi del primo. Dovremo quindi essere concentrati e precisi nel nostro gioco. Non vediamo l’ora di scendere in campo a casa nostra nel weekend.”

Galles, la formazione per l’Italia

15. Johnny McNicholl (Scarlets – 9 caps)
14. Louis Rees-Zammit (Gloucester Rugby – 15 caps)
13. Owen Watkin (Ospreys – 30 caps)
12. Uilisi Halaholo (Cardiff Rugby – 9 caps)
11. Josh Adams (Cardiff Rugby – 38 caps)
10. Dan Biggar (Northampton Saints – 99 caps), capitano
9. Gareth Davies (Scarlets – 66 caps)

8. Taulupe Faletau (Bath Rugby – 88 caps)
7. Josh Navidi (Cardiff Rugby – 29 caps)
6. Seb Davies (Cardiff Rugby – 16 caps)
5. Alun Wyn Jones (Ospreys – 149 caps)
4. Adam Beard (Ospreys – 33 caps)
3. Dillon Lewis (Cardiff Rugby – 37 caps)
2. Dewi Lake (Ospreys – 4 caps)
1. Gareth Thomas (Ospreys – 9 caps)

A disposizione

16. Bradley Roberts (Ulster Rugby – 1 cap)
17. Wyn Jones (Scarlets – 42 caps)
18. Leon Brown (Dragons – 21 caps)
19. Will Rowlands (Dragons – 17 caps)
20. Ross Moriarty (Dragons – 53 caps)
21. Kieran Hardy (Scarlets – 10 caps)
22. Callum Sheedy (Bristol Bears – 15 caps)
23. Nick Tompkins (Saracens – 19 caps)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni: la Francia potrebbe “abbandonare” lo Stade de France

Una trattativa, in comune col calcio, e all'orizzonte una potenziale sede alternativa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: in vendita i biglietti per le partite in casa dell’Italia

Tre i match in agenda: contro Francia, Irlanda e Galles

26 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

6 Nazioni femminile: gli highlights della quarta giornata

Successo straripante dell'Inghilterra, la Francia insegue e vince in Galles senza brillare particolarmente

25 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile: i risultati del quarto turno e la classifica aggiornata

Prosegue il testa a testa tra Francia e Inghilterra

24 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

6 Nazioni femminile: un cambio dell’ultima ora nell’Italia che sfida la Scozia

Terza linea azzurra rivista a causa dell'assenza di Elisa Giordano. Entra nelle 23 Alessandra Frangipani, pronta a sfidare le scozzesi

23 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: la preview della quarta giornata

Il Galles prova a sorprendere la Francia, Azzurre attese da una prova di riscatto contro la Scozia

22 Aprile 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni