World Rugby Awards 2021: i premi per la meta più bella dell’anno

E se li porta a casa la Francia: la meta più bella dell’anno del rugby maschile e del rugby femminile

La meta dell’anno di Damian Penaud – ph. MARTIN BUREAU / AFP

I premi per la meta più bella dell’anno del rugby maschile e di quello femminile sono i primi due World Rugby Awards 2021 a essere stati annunciati dalla federazione internazionale nel pomeriggio del 6 dicembre.

Entrambi se le porta a casa il movimento francese, grazie alla marcatura di Damian Penaud dello scorso 26 marzo in Francia-Scozia del Sei Nazioni e a Emilie Boulard, estremo della nazionale femminile autrice della bella meta corale contro il Galles, anche in questo caso in occasione del Sei Nazioni.

Leggi anche: I migliori 20 giocatori del 2021 secondo Rugby World: vince un francese su un All Black

In una partita complessa e importante come quella del Sei Nazioni maschile 2021, la meta di Penaud ad inizio secondo tempo fu un momento di spettacolo, abilità ed emozione di altissimo livello.

Quella di Boulard, invece, già sul confortevole punteggio di 0-43 per le Bleues, fu un saggio delle sfavillanti abilità della linea arretrata francese, capace di mettere insieme 6 passaggi in 15 secondi per un contrattacco ad alto livello di spettacolo. La qualità della nazionale francese femminile è stata confermata anche dalle due vittorie ottenute a novembre contro la Nuova Zelanda.

World Rugby Award 2021: la più bella meta internazionale maschile dell’anno

World Rugby Award 2021: la più bella meta internazionale femminile dell’anno

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Situazione grave a Tonga, Malakai Fekitoa lancia una raccolta fondi

L'ex All Black si muove in prima persona per portare aiuti al suo paese natio, travolto da uno tsunami e dalla cenere del vulcano sottomarino

18 Gennaio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

La Francia e quella meta che fu una fine del mondo

In certi stadi, per vincere, non basta essere grandi squadre. Bisogna inventarsi qualcosa di mai visto, forse qualcosa di un altro mondo.

16 Gennaio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

European Onrugby Ranking: Munster a podio, Sale e Newcastle sprofondano

Nonostante il weekend di stop, il Benetton sale di due posizioni. Zebre che invece restano in coda

11 Gennaio 2022 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby e problemi da concussion: l’ex-Galles Alix Popham in situazione difficile

Arriva dal Regno Unito la dura storia del terza linea dei Dragoni, incapace di ricordare i momenti della sua carriera ovale

11 Gennaio 2022 Terzo tempo