Quali sono i ruoli del rugby con gli stipendi più alti in Europa?

Un’interessante classifica che mette a confronto Premiership, Top14 e Pro14 e ci dice chi ha maggiore soddisfazione economica per quanto fa in campo

Stipendi più alti nel rugby in Europa: Ntamack e i numeri 10 sono in vetta nel Top14 ph. Sebastiano Pessina

Stipendi più alti nel rugby in Europa: Ntamack e i numeri 10 sono in vetta nel Top14 ph. Sebastiano Pessina

È stato pubblicato un interessante report di Esportif Intelligence che, confrontando e analizzando gli stipendi dei giocatori di rugby nei primi tre campionati europei, è ormai da anni un argomento di discussione per vedere quali siano i ruoli maggiormente valorizzati a livello economico. I dati sono basati sullo stipendio medio dei giocatori di Top14, Premiership e Pro14 ma, attenzione, in quest’ultimo non vengono rilevati i dati delle squadre italiane e sudafricane. Viene dunque considerata la Francia e il mondo anglosassone per questa particolare statistica.

Leggi anche: Il calendario dei test match già ufficiali per il 2021

Da dove si partiva? Dal fatto che nella stagione 2019/20 gli stipendi più alti nel rugby fossero quasi un totale predominio delle seconde linee, avanti in Premiership e Pro14 e terzi in Top14. In Francia erano le ali (complici anche alcuni fenomeni dall’emisfero sud che hanno deciso di monetizzare la loro carriera venendo in Europa) le più pagate, mentre i numeri 10 ottenevano rispettivamente due secondi e un terzo posto. Un po’ sorprendentemente in fondo a tutte e tre le classifiche c’era lo stesso ruolo, cioè quello del tallonatore, seguito (al contrario) in Premiership e Pro14 dall’openside flanker mentre in Top14 c’era il pilone sinistro. Ecco l’analisi degli stipendi relativa alla stagione 2019/20 in Europa:

Ci sono stati però dei cambiamenti interessanti nella stagione 2020/21: sono i mediani d’apertura a prendersi il trono dei meglio pagati, salendo in prima posizione sia in Inghilterra che in Francia. Le seconde linee restano al comando in Pro14, dove al secondo posto troviamo i piloni destri, che invece sono quarti in classifica nelle altre due leghe. Un enorme salto in avanti in Premiership è stato fatto dai secondi centri, che vanno sul gradino più basso del podio, mentre nel Top14 le ali crollano dal primo al decimo posto a livello di remunerazione. E i tallonatori? La situazione per loro rimane praticamente la stessa, con l’ultimo posto in Pro14 e Top14 e il penultimo in Premiership, dove sono stati “scalzati” dai numeri 7.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming del weekend dal 16 al 17 gennaio 2021

Primo impegno dell'anno per la Nazionale Under 20, torna il Top10

14 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: continua il volo delle Zebre

Vetta della classifica sconvolta dalla sconfitta di Exeter, cambiano tutte le prime quattro posizioni

13 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

I campi da rugby più spettacolari del mondo

Seconda tappa del nostro viaggio virtuale tra alcuni dei rettangoli di gioco più suggestivi del pianeta ovale

12 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Video: il particolare e coinvolgente annuncio della formazione delle Zebre

Protagonisti i bambini dei club della 'Zebre Family'

8 Gennaio 2021 Foto e video
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto del weekend con il secondo derby di Pro14

Lega celtica e Top10 al centro del weekend televisivo ovale

7 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Massa muscolare e rugby: è stato raggiunto il limite?

Secondo uno studio, che ha evidenziato un grosso aumento dall'avvento del professionismo, lo sviluppo fisico del rugby è al massimo possibile

7 Gennaio 2021 Terzo tempo