Storie ovali: quella volta che Pierre Villepreux calciò da più lontano di Jordie Barrett

Corsi e ricorsi storici in un pezzo di storia relativo ai calci piazzati dalla lunga distanza nel mondo ovale

Pierre Villepreux

Picture taken on January 10, 1969 in Paris shows Stade Toulousain’s team player Pierre Villepreux (photo by -/AFP)

Negli ultimi giorni, si è parlato moltissimo del calcio mandato a bersaglio da Jordie Barrett nella sfida tra Jaguares ed Hurricanes. Particolarità dell’esecuzione del fuoriclasse neozelandese? La distanza. La piazzola, allo Stadio Jose Amalfitani di Buenos Aires, era situata a 63 metri dai pali. Un unicum? Non di certo se si parla di calciatori che hanno a che fare con la Nuova Zelanda (e i suoi avversari).

Con un’ideale macchina del tempo infatti spostiamo le lancette al 13 luglio 1968, quando a sfidarsi nel primo di una serie di tre Test Match furono gli All Blacks e la Francia. I “Galletti”, allora campioni del Cinque Nazioni, fecero visita agli oceanici in quel del Lancaster Park di Christchurch sfidandoli in una partita piena zeppa di giocatori importanti. Il match è tirato e va verso la sua fine quando a pochi giri di lancette dal termine alla Francia viene accordata una punizione da 64m: tutti si aspettano una ripartenza tramite touche o con una palla giocata alla mano, ma non va così. L’estremo Pierre Villepreux infatti si fa recapitare il pallone volendolo indirizzare verso i pali. In campo e sulle tribune c’è stupore. Il pubblico non crede ai suoi occhi, tanto che all’inizio si pensa sia uno scherzo: “Non capivamo – afferma Grahame Thorne, ex All Black che quel giorno era in campo – qualcuno di noi parlò addirittura con la gente in tribuna pensando ad una burla, poi però Villepreux ha calciato e la palla è partita nel cielo come se navigasse verso i pali”. I 55.749 spettatori rimasero catturati da un gesto inaspettato, reso ancora più difficile dalla superficie infangata del terreno di gioco. Per qualche secondo il silenzio si mischiò agli applausi, in un mix di sensazioni inspiegabili. Per la cronaca quelli erano i punti del 9-9, che però non servirono ai Bleus per fare risultato dato che il match si concluse sul 12-9 a favore dei neozelandesi.

Il giorno dopo sulle pagine dei giornali locali pochi diedero risalto al risultato. A fare notizia fu quel clamoroso calcio.
“Dov’è finita la palla calciata dall’estremo francese?”, si chiedeva qualcuno, oppure “Abbiamo visto il pallone atterrare tra la folla”, affermavano altri.

La news del calcio da 64m si sparse in tutta la Nuova Zelanda tanto che nelle successive partite, giocate a Wellington e Auckland, in tanti vennero per osservare Villepreux provare a ripetersi ma – come spesso accade in queste cose – non si verificarono nè le condizioni nè la precisione del calciatore.

Qualche anno dopo il giocatore d’Oltralpe (oggi 76enne e facente parte della Hall of Fame di World Rugby) terminò la sua carriera agonistica diventando un allenatore. Fra i suoi trascorsi vi sono il periodo da head coach sulle panchine della nazionale azzurra (1978-1981), del Tolosa (82-89) del Benetton Treviso (90-92) e della nazionale francese da allenatore in seconda (95-99), con la quale riuscì a prendersi la sua rivincita personale sulla Nuova Zelanda ai Mondiali del 1999 battendola nella semifinale iridata.

Il video calcio di Pierre Villepreux

Il video calcio di Jordie Barrett

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Duane Vermeulen: una pizza per l’Italia

Un messaggio di sostegno da parte del terza linea degli Springboks, mentre lavora di pala nel forno a legna

30 Marzo 2020 Foto e video
item-thumbnail

Video: benvenuti al Gavin Henson show

Le migliori giocate del talento gallese condensate in pochi minuti

29 Marzo 2020 Foto e video
item-thumbnail

Sam Warburton: quando la leggenda corre in terza linea

Il gallese è un vero e proprio simbolo recente del gioco, nonostante una carriera finita troppo presto a causa degli infortuni

28 Marzo 2020 Foto e video
item-thumbnail

Leggende ovali: le migliori azioni di Paul O’Connell

Munster, Irlanda, Lions: la straordinaria carriera del seconda linea

26 Marzo 2020 Foto e video
item-thumbnail

Passaggi folli, passaggi pazzi, passaggi belli

Una compilation di assist visionari dai migliori giocatori del globo

25 Marzo 2020 Foto e video
item-thumbnail

Drop e penalty che ti lasceranno a bocca aperta

Quando i tre punti arrivano da lontano. Da molto lontano

25 Marzo 2020 Foto e video