Sei Nazioni 2019: i convocati dell’Inghilterra per la sfida contro l’Italia

Eddie Jones ritrova Maro Itoje dopo l’infortunio contro l’Irlanda. Due giovani uncapped nel gruppo

sei nazioni 2019 inghilterra itoje

Maro Itoje durante un allenamento dell’Inghilterra (ph. Reuters)

Il CT dell’Inghilterra Eddie Jones ha convocato 31 giocatori per preparare la sfida contro l’Italia nella quarta giornata del Sei Nazioni 2019. Rispetto alle scorse settimane, ci sono tre rientri importanti per l’allenatore australiano: si alleneranno nuovamente in gruppo infatti il seconda linea Maro Itoje, il terza linea Chris Robshaw e il centro Jonathan Joseph, recuperati dai rispettivi infortuni.

Itoje si era infortunato durante la prima giornata del torneo contro l’Irlanda, mentre gli altri due non erano ancora mai stati convocati da Jones per il Sei Nazioni. Sia Robshaw sia Joseph non scendono in campo con la nazionale inglese dall’ultima partita del Sei Nazioni 2018, persa a Twickenham contro l’Irlanda. Per preparare la sfida con gli azzurri, inoltre, Jones testerà da vicino anche due giovani di cui si parla molto bene in Inghilterra: il terza linea dei Saracens Ben Earl (classe 1998) e l’ala del Gloucester Ollie Thorley (classe 1996).

Dopo tre giornate, l’Inghilterra è seconda in classifica con 10 punti, dietro al Galles (12). Nonostante la sconfitta subita a Cardiff, per gli inglesi la vittoria nel torneo è ancora possibile considerando il calendario più agevole rispetto alle dirette concorrenti.

I 31 convocati dell’Inghilterra

Avanti
Dan Cole (Leicester Tigers), Luke Cowan-Dickie (Exeter Chiefs), Tom Curry (Sale Sharks), Ben Earl (Saracens), Ellis Genge (Leicester Tigers), Jamie George (Saracens), Alec Hepburn (Exeter Chiefs), Nathan Hughes (Wasps), Maro Itoje (Saracens), George Kruis (Saracens), Joe Launchbury (Wasps), Ben Moon (Exeter Chiefs), Chris Robshaw (Harlequins), Brad Shields (Wasps), Kyle Sinckler (Harlequins), Billy Vunipola (Saracens), Harry Williams (Exeter Chiefs), Mark Wilson (Newcastle Falcons).

Trequarti
Joe Cokanasiga (Bath Rugby), Elliot Daly (Wasps), Owen Farrell (Saracens) captain, George Ford (Leicester Tigers), Jonathan Joseph (Bath Rugby), Jonny May (Leicester Tigers), Jack Nowell (Exeter Chiefs), Dan Robson (Wasps), Henry Slade (Exeter Chiefs), Ollie Thorley (Gloucester Rugby), Ben Te’o (Worcester Warriors), Manu Tuilagi (Leicester Tigers), Ben Youngs (Leicester Tigers).

Inghilterra-Italia sarà trasmessa – con calcio d’inizio alle ore 17:45 – da DMAX (canale 52 DDT) e in diretta streaming su OnRugby.it che, circa mezzora prima del kick off, pubblicherà un’apposita notizia contenente il player per vedere e commentare la partita.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

item-thumbnail

Sei Nazioni : il calendario e gli orari delle edizioni 2020 e 2021

L'Italia aprirà la sua avventura post Mondiale contro il Galles, a Cardiff, l'1 febbraio 2020