Il rapporto speciale tra Antonio Rizzi ed Ian McKinley

Un’amicizia vera che dura ormai da oltre un lustro

Ph. Sebastiano Pessina

Quella tra Antonio Rizzi e Ian MckInley é una storia di grande amicizia di lunga data, nata ben prima che il cammino dei due si incrociasse alla Ghirada.

Le loro strade, infatti, hanno già avuto un pezzetto in comune, ormai oltre un lustro fa. Dietro allo sbarco al Leonorso di Ian McKinley, alle prese con il problema all’occhio, nell’ormai lontano 2012, il padre di Antonio Rizzi ebbe un ruolo importante, con il forte trequarti irlandese, che per quella stagione sportiva si prese cura della squadra giovanile in cui muoveva i primi passi verso l’alto livello proprio lo stesso ragazzo friulano.

Giorno dopo giorno, McKinley è diventato un vero e proprio fratello maggiore per l’apertura azzurra classe ’98, un esempio da seguire dentro e fuori dal campo. Un rapporto speciale che l’esperto irlandese, dopo la partita di Swansea (che ha visto entrambi i giocatori protagonisti all’apertura del Benetton), ha voluto raccontare al mondo ovale tramite un bel post su instagram, corredato da due foto: una dell’epoca del Leonorso e una di sabato, come a celebrare il percorso di successo di un duo nato nella provincia friulana e ritrovatosi, anni dopo al Benetton.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il Benetton sfiderà una nazionale dell’est in amichevole?

Potrebbe assumere contorni decisamente internazionali il pre-campionato dei Leoni, che intanto continuano a lavorare a Treviso

item-thumbnail

Benetton, Andrea Masi: «Rosa competitiva, bisogna lavorare duro»

Il nuovo allenatore dell'attacco racconta il suo inizio con il Benetton in vista di una stagione molto impegnativa

item-thumbnail

Lorenzo Cannone a OnRugby: “Voglio ritagliarmi spazio”

Tra il Sei Nazioni appena terminato e il futuro al Benetton: Lorenzo Cannone si racconta a OnRugby

item-thumbnail

Benetton Rugby: sono due i capitani per la stagione 2021/22

Una fascia in coabitazione per i biancoverdi che affidano il ruolo a un trequarti e a un avanti

item-thumbnail

L’entusiasmo di Leonardo Marin, il nuovo Azzurrino del Benetton

A soli 19 anni il numero 10 della nazionale under 20 va a ingrossare le fila delle aperture a disposizione di Marco Bortolami, mentre sembrava destina...

item-thumbnail

Benetton, Tomas Albornoz: “Questa è una grande squadra”

Il numero 10 argentino si racconta, descrivendo il suo gioco e parlando di cosa è stato importante per scegliere l'Italia