Benjamin Fall non è stato squalificato dopo l’espulsione in All Blacks-Francia

La commissione disciplinare non ha ritenuto volontario o incauto il suo intervento. L’estremo sarà a disposizione per la terza sfida

fall barrett all blacks francia test match

ph. Reuters

La commissione disciplinare di World Rugby ha deciso di non squalificare il trequarti della Francia Benjamin Fall, espulso durante il secondo Test Match contro gli All Blacks per essere arrivato in ritardo su un contrasto aereo con Beauden Barrett, ricaduto di testa sul terreno e poi costretto ad uscire per una concussion.

In campo, l’arbitro australiano Angus Gardner aveva estratto il rosso dopo un consulto con il TMO suscitando notevoli polemiche a riguardo vista la dinamica dell’azione, avvenuta all’undicesimo minuto di gioco. La commissione, tuttavia, ha tenuto in considerazione alcuni fattori decisivi nella valutazione dell’intervento di Fall, come il fatto che il giocatore francese abbia sempre avuto gli occhi sulla palla durante tutta la fase di preparazione al salto, fin dal momento in cui il pallone è stato calciato da Belleau.

A sostegno della propria tesi, inoltre, la commissione ha individuato nella spinta di Anton Lienert-Brown a Fall un chiaro disturbo nel tentativo di contestare l’ovale da parte dell’estremo transalpino. Secondo il panel, a causa dell’intervento del centro neozelandese Fall avrebbe perso il timing e il passo giusto per poter evitare l’impatto con Barrett o per saltare e provare a recuperare il pallone.

L’intervento di Fall, dunque, non è stato considerato volontario o incauto, poiché secondo la commissione non avrebbe potuto prevenire in nessun modo la collisione con Barrett viste le circostanze e la velocità dell’azione. Il 29enne potrà quindi essere schierato nel terzo ed ultimo Test Match della Francia contro gli All Blacks, che hanno già vinto la serie per 2-0.

Per il momento, tuttavia, le sfide tra Bleus e neozelandesi hanno avuto risalto mediatico soprattutto per le decisioni arbitrali. Anche la settimana dopo la prima partita, infatti, è stata animata dalle polemiche per il cartellino giallo a Gabrillagues (ritenuto eccessivo) e per la mancata sanzione a Tu’ungafasi e Cane per il placcaggio pericoloso a Grosso, finito in ospedale per una doppia frattura al viso.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions: petizione popolare, con richiesta di rinvio del tour al 2022

I tifosi si schierano dalla parte della storia itinerante della selezione, senza dimenticare l'indotto turistico sudafricano

13 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Joel Stransky: “Cancellare il tour dei Lions sarebbe un disastro”

Lo storico numero 10 degli Springboks vede un futuro nero per l'atteso scontro tra Sudafrica e Lions

item-thumbnail

British & Irish Lions: e se il Tour del 2021 contro il Sudafrica si disputasse “in casa”?

La clamorosa ipotesi è al vaglio: da valutare ci sono incastri economici, logistici, sanitari, finanziari e tecnici

item-thumbnail

Gareth Anscombe è tornato ad allenarsi dopo 17 mesi d’assenza

Il trequarti gallese sembra vedere la luce infondo a un tunnel fatto di buio e di infortuni

item-thumbnail

Tour dei Lions a rischio rinvio? Si decide entro febbraio

Tante implicazioni in vista dello scontro coi Campioni del Mondo. Ecco il nuovo possibile calendario se i Lions non giocassero quest'estate

item-thumbnail

Galles: Jake Ball a fine stagione lascerà la nazionale e gli Scarlets

L'avanti farà ritorno in Australia per ricongiungersi con la sua numerosa famiglia

29 Dicembre 2020 6 Nazioni – Test match / Test Match