Rovigo Rugby Festival: il Benetton Treviso si aggiudica il Rovigo 7s

I Leoni conquistano il torneo internazionale di rugby a sette. La mischia collettiva batte ‘solo’ il record europeo

ph. sebastiano Pessina

Con la vittoria del Benetton Treviso nel Rovigo 7s, il torneo internazionale di rugby a sette inserito nell’Automaster Rovigo Rugby Festival, va in archivio una bellissima due giorni di sport, cultura, intrattenimento che si è svolta questo fine settimana al “Battaglini”.

Nella giornata di sabato sono state impegnate sedici rappresentative di seven tra Under 14 e Under 16, che si sono sfidate su due campi dell’impianto rodigino. A conquistare la vittoria finale sono state rispettivamente le formazioni di Badia e Oderzo.

Contemporaneamente, si sono svolti tre clinic dedicati al marketing, al coaching motivazionale e al coaching sul campo, quest’ultimo a cura di Andy Vilk, capo allenatore dell’Italia 7s.

Alle ore 18.15, sul campo principale sono iniziati i preparativi per la mischia collettiva a cui hanno partecipato ben 1.560 persone. Pur non entrando nel Guinness dei primati (il record era di 1.758 persone realizzato dalla Palmerston North Boys High School neozelandese), è stato comunque battuto il record europeo che era detenuto dal Galles con 1.297 partecipanti.

Un risultato davvero eccezionale, reso possibile da una bellissima atmosfera e dalla pazienza e dalla disponibilità di tutti i partecipanti che hanno ordinatamente e gioiosamente atteso le due ore abbondanti necessarie per organizzare la mischia, rispettando tutte i protocolli necessari per la convalida del record. Un risultato che testimonia, ancora una volta, come Rovigo sia sempre e comunque “la Città in Mischia”. La serata è poi proseguita all’insegna della convivialità nel villaggio con musica, ottimo cibo e “qualche” birra.

Domenica, in contemporanea al clinic “rugby e comunicazione” (moderato da Ivan Malfatto e con la partecipazione di Daniele Piervincenzi, Moreno Molla, Gianluca Galzerano, Andrea Papale e Sebastiano Pessina) si è disputato anche il torneo della categoria Under 18 con cinque squadre che si sono affrontate in un girone all’italiana in cui si è imposta la formazione del Rugby Paese.

Nel pomeriggio, infine, è andato in scena l’evento clou dal punto di vista sportivo: il Rovigo 7s, con 12 squadre divise in quattro gironi e la fase ad eliminazione diretta. In finale, il Benetton Treviso ha superato l’Italia (a cui mancavano alcuni titolari) per 5-0 grazie a una meta di Luca Sperandio.

La squadra dei Leoni era composta principalmente da giocatori della prima squadra, compreso il nuovo acquisto Ratuva, a cui si sono aggiunti quattro elementi dell’Under 18 biancoverde. Questa la rosa completa: Giorgio Bronzini, Tommaso Iannone, Marco Lazzaroni, Tommaso Menegaldo, Engjel Makelara, Mattia Pastrello, Leonardo Poletto, Nicola Quaglio, Alberto Sgarbi, Luca Sperandio, Matteo Spreafichi e Iliesa Ratuva.

I risultati nel dettaglio

Fase a gironi
Svezia vs Benetton 12-22 (pool A)
Italia vs Dogi/1 33-0 (pool B)
Spagna vs Rovigo 19-0 (pool C)
Inghilterra vs Seven Sirs 26-19 (pool D)
Benetton vs Seven Seas 32-14 (pool A)
Dogi/1 vs Seven Hills 21-17 (pool B)
Rovigo vs Dogi/2 22-5 (pool C)
Seven Sirs vs Cavaliers 29-17 (pool D)
Svezia vs Seven Seas 10-10 (pool A)
Italia vs Seven Hills 20-0 (pool B)
Inghilterra vs Cavaliers 28-12 (pool D)

Prima delle Semifinali i Dogi/2 si sono ritirati

Semifinali
Seven Seas vs Cavaliers 31-33
Svezia vs Seven Sirs 12-21
Rovigo vs Dogi/1 12-21
Benetton vs England 19-14
Spagna vs Italia 5-7

Finali
9°-10° posto: Seven Hills vs Cavaliers 21-17
7°-8° posto: Svezia vs Rovigo 17-12
5°-6° posto: Seven Sirs vs Dogi/1 12-17
3°-4° posto: Inghilterra vs Spagna 19-12
1-2° posto: Benetton vs Italia 5-0

Classifica finale
1° posto BENETTON
2° posto ITALIA
3° posto INGHILTERRA
4° posto SPAGNA
5° posto DOGI/1
6° posto SEVEN SIRS
7° posto SVEZIA
8° posto ROVIGO
9° posto SEVEN HILLS
10° posto CAVALIERS
11° posto SEVEN SEAS

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

FIR Camp: al via le iscrizioni per la prima edizione dei campus estivi federali

Un trittico di appuntamenti nato con la finalità di crescere come atleti e come individui

21 marzo 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #37: Avanti, siam ribelli

I Rebels segnano una meta pazzesca contro i Lions, nonostante la rocambolesca sconfitta finale

20 marzo 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Il postino placca sempre due volte, ep. 4: come si analizza una partita?

Lo abbiamo chiesto a Nicola Gatto, video analyst del Benetton, e abbiamo cercato di capire come funziona nel mondo del Top 12

20 marzo 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Il vero valore dello sport nella carezza di Médard e nelle lacrime di Parisse

Breve riflessione su due episodi accaduti sabato all'Olimpico

18 marzo 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Il postino placca sempre due volte, ep. 3: attacco e difesa

Torna la rubrica con le domande dei lettori: oggi ci occupiamo dello schieramento dei giocatori in fase offensiva e difensiva

13 marzo 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #36: l’insostenibile leggerezza dell’Earls

Con un meccanismo perfetto da orologio di grande marca, l'Irlanda manda in meta la sua velocissima ala

11 marzo 2019 Terzo tempo