Rovigo Rugby Festival: il Benetton Treviso si aggiudica il Rovigo 7s

I Leoni conquistano il torneo internazionale di rugby a sette. La mischia collettiva batte ‘solo’ il record europeo

ph. sebastiano Pessina

Con la vittoria del Benetton Treviso nel Rovigo 7s, il torneo internazionale di rugby a sette inserito nell’Automaster Rovigo Rugby Festival, va in archivio una bellissima due giorni di sport, cultura, intrattenimento che si è svolta questo fine settimana al “Battaglini”.

Nella giornata di sabato sono state impegnate sedici rappresentative di seven tra Under 14 e Under 16, che si sono sfidate su due campi dell’impianto rodigino. A conquistare la vittoria finale sono state rispettivamente le formazioni di Badia e Oderzo.

Contemporaneamente, si sono svolti tre clinic dedicati al marketing, al coaching motivazionale e al coaching sul campo, quest’ultimo a cura di Andy Vilk, capo allenatore dell’Italia 7s.

Alle ore 18.15, sul campo principale sono iniziati i preparativi per la mischia collettiva a cui hanno partecipato ben 1.560 persone. Pur non entrando nel Guinness dei primati (il record era di 1.758 persone realizzato dalla Palmerston North Boys High School neozelandese), è stato comunque battuto il record europeo che era detenuto dal Galles con 1.297 partecipanti.

Un risultato davvero eccezionale, reso possibile da una bellissima atmosfera e dalla pazienza e dalla disponibilità di tutti i partecipanti che hanno ordinatamente e gioiosamente atteso le due ore abbondanti necessarie per organizzare la mischia, rispettando tutte i protocolli necessari per la convalida del record. Un risultato che testimonia, ancora una volta, come Rovigo sia sempre e comunque “la Città in Mischia”. La serata è poi proseguita all’insegna della convivialità nel villaggio con musica, ottimo cibo e “qualche” birra.

Domenica, in contemporanea al clinic “rugby e comunicazione” (moderato da Ivan Malfatto e con la partecipazione di Daniele Piervincenzi, Moreno Molla, Gianluca Galzerano, Andrea Papale e Sebastiano Pessina) si è disputato anche il torneo della categoria Under 18 con cinque squadre che si sono affrontate in un girone all’italiana in cui si è imposta la formazione del Rugby Paese.

Nel pomeriggio, infine, è andato in scena l’evento clou dal punto di vista sportivo: il Rovigo 7s, con 12 squadre divise in quattro gironi e la fase ad eliminazione diretta. In finale, il Benetton Treviso ha superato l’Italia (a cui mancavano alcuni titolari) per 5-0 grazie a una meta di Luca Sperandio.

La squadra dei Leoni era composta principalmente da giocatori della prima squadra, compreso il nuovo acquisto Ratuva, a cui si sono aggiunti quattro elementi dell’Under 18 biancoverde. Questa la rosa completa: Giorgio Bronzini, Tommaso Iannone, Marco Lazzaroni, Tommaso Menegaldo, Engjel Makelara, Mattia Pastrello, Leonardo Poletto, Nicola Quaglio, Alberto Sgarbi, Luca Sperandio, Matteo Spreafichi e Iliesa Ratuva.

I risultati nel dettaglio

Fase a gironi
Svezia vs Benetton 12-22 (pool A)
Italia vs Dogi/1 33-0 (pool B)
Spagna vs Rovigo 19-0 (pool C)
Inghilterra vs Seven Sirs 26-19 (pool D)
Benetton vs Seven Seas 32-14 (pool A)
Dogi/1 vs Seven Hills 21-17 (pool B)
Rovigo vs Dogi/2 22-5 (pool C)
Seven Sirs vs Cavaliers 29-17 (pool D)
Svezia vs Seven Seas 10-10 (pool A)
Italia vs Seven Hills 20-0 (pool B)
Inghilterra vs Cavaliers 28-12 (pool D)

Prima delle Semifinali i Dogi/2 si sono ritirati

Semifinali
Seven Seas vs Cavaliers 31-33
Svezia vs Seven Sirs 12-21
Rovigo vs Dogi/1 12-21
Benetton vs England 19-14
Spagna vs Italia 5-7

Finali
9°-10° posto: Seven Hills vs Cavaliers 21-17
7°-8° posto: Svezia vs Rovigo 17-12
5°-6° posto: Seven Sirs vs Dogi/1 12-17
3°-4° posto: Inghilterra vs Spagna 19-12
1-2° posto: Benetton vs Italia 5-0

Classifica finale
1° posto BENETTON
2° posto ITALIA
3° posto INGHILTERRA
4° posto SPAGNA
5° posto DOGI/1
6° posto SEVEN SIRS
7° posto SVEZIA
8° posto ROVIGO
9° posto SEVEN HILLS
10° posto CAVALIERS
11° posto SEVEN SEAS

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Slow Motion #26: The Full Monty

La meta dell'ala australiana dei biancoverdi è la vincitrice della settimana, anche per l'importanza del momento

12 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Carichi di lavoro, pressioni dei club e partite giocate: i risultati di un sondaggio tra i giocatori

Li ha pubblicati l'associazione mondiale dei rugbisti: tanti i temi di attualità sul welfare degli atleti toccati nel report

4 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #25: Usa le gambe, Luke!

La forza non è tutto, la velocità aiuta: gran segnatura per Morahan in Bristol-Tigers

4 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Anne McClain: dalla Premiership inglese allo spazio

La donna statunitense, ex tallonatrice degli USA, è un'astronauta della NASA

4 dicembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #24: i poteri speciali di Semi Radradra

L'ex stella fijiana di Rugby League ha scherzato contro la difesa francese nella storica vittoria dello Stade de France

29 novembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Quindici anni fa il drop di Wilkinson decideva la Rugby World Cup

Il 22 novembre 2003 l'Inghilterra conquistava il trofeo più ambito grazie anche al piede del suo numero 10

22 novembre 2018 Terzo tempo