Sei Nazioni 2018, Galles-Italia: i precedenti della sfida

Sconfitte con diversi esiti a Cardiff per gli azzurri, ma anche uno storico pareggio risalente a dodici anni fa

ph. Sebastiano Pessina

Domenica al Principality Stadium di Cardiff, Galles-Italia (kick off h 16) sarà nuovamente realtà nel quarto turno di questo Sei Nazioni 2018. Una sfida che nei precedenti vede nettamente avanti i Dragoni sugli azzurri: 15 le vittorie britanniche, 2 quelle italiche (tutte interne messe a segno nel catino del Flaminio) e uno storico pareggio avvenuto nel 2006 proprio nella tana della squadra in maglia rossa.

Galles 67-14 Italia (19/03/2016)
Nell’ultima fatica del torneo di due anni fa i padroni di casa, che poi si piazzano al secondo posto nel computo complessivo, travolgono gli azzurri marcando 9 volte (Ross Moriarty fa doppietta). Nella squadra allenata all’epoca da Jacques Brunel sono invece Palazzani e Garcia ad iscriversi al referto con due penetrazioni vincenti.

 

Galles 23-15 Italia (01/02/2014)
E’ la prima giornata della kermesse e l’Italia può consacrare il talento Michele Campagnaro. Il centro infatti in una partita rocambolesca si rende autore di due mete, mentre per i Dragoni marcano pesante Cuthbert e Scott Williams. A decidere alla fine è l’indisciplina e il piede di Halfpenny, anche se il punteggio non rende giustizia ad un’ottima prova di Parisse e compagni.

 

Galles 24-3 Italia (10/03/2012)
Dopo una Coppa del Mondo straordinaria, i gallesi sono al loro massimo e infatti in quell’anno si aggiudicheranno il torneo compiendo anche il Grande Slam. L’Italia però, almeno nel primo tempo, non mostra timori reverenziali andando al riposo sotto soltanto 9-3, ma nella ripresa cede sotto i colpi di Jamie Roberts e Cuthbert

 

Galles 18-18 Italia (11/03/2006)
Uno storico pareggio per il nostro rugby. Gli uomini di Berbizier spaventano quello che all’epoca si chiamava Millenium Stadium andando vicino al colpaccio, nonostante un inizio che aveva visto i rivali portarsi due volte in vantaggio. Le mete di Galon e Canavosio, assieme al piazzato di Ramiro Pez, avevano permesso agli azzurri di portarsi sul 15-18 prima di essere raggiunti sul 18-18 dalla punizione trasformata centralmente da Stephen Jones.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Joe Schmidt deciderà il suo futuro dopo i Test Match di novembre

Il contratto del tecnico neozelandese con la Federazione irlandese scade a fine 2019, dopo la Coppa del Mondo

22 giugno 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Danny Wilson rinuncia ai Wasps e diventa assistant coach della Scozia

L'ex coach dei Cardiff Blues aveva firmato con gli inglesi a dicembre, ma non inizierà nemmeno la sua avventura a Coventry

18 giugno 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni 2018: a Roma un successo organizzativo da record

Ecco i numeri delle due partite casalinghe dell'Olimpico

item-thumbnail

Quanti giocatori sono scesi in campo subito dopo il Sei Nazioni?

Quasi tutti gli eroi del Grande Slam sono rimasti a riposo, a differenza degli inglesi. Solo Parisse e Ghiraldini gli azzurri in campo

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Galles al secondo posto, fra certezze e dubbi

I Dragoni hanno vinto tutte le partite casalinghe del Torneo, mostrando un gioco a tratti spettacolare, ma il cantiere è ancora aperto

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: è Jacob Stockdale il miglior giocatore del torneo

L'irlandese batte i suoi compagni di squadra. Matteo Minozzi chiude in quinta posizione