Sei Nazioni Under 20: la Francia sotterra la Scozia, bene l’Inghilterra

Inglesi e francesi mantengono lo stesso passo in classifica. Italia penultima

sei nazioni under 20

ph. Reuters

La  seconda giornata del Sei Naziioni Under 20 è stata animata soprattutto dalla partita tra Irlanda e Italia, influenzata dal cartellino rosso a Bianchi all’inizio del primo tempo. Nonostante questo, gli Azzurri sono riusciti ugualmente a strappare due punti di bonus con una pregevole rimonta nella ripresa, che ha soltanto aumentato i rimpianti per ciò che poteva essere. Vediamo come sono andate le altre due partite in programma.

Inghilterra – Galles: a Newcastle parte meglio il Galles, in meta al 13′ con Morgan, ma a fine primo tempo gl inglesi sono già sul 18-5 con le mete di White e Redpath. A inizio ripresa arriva l’uno-due che stende definitivamente i baby Dragoni: tra il 44′ e il 47′ Ibitoye e Olowefela marcano due volte e regalano il bonus ai campioni in carica. Nel finale, una meta per parte fissa il punteggio sul 38-15.

Scozia – Francia: non c’è storia a Cumbernauld, dove i Bleus mettono un’ipoteca sulla partita già nel primo tempo, chiuso sullo 0-34 con quattro mete e due calci di punizione. Nella ripresa il leitmotiv non cambia, i transalpini continuano e dominare e lasciano le briciole agli scozzesi, che marcano due mete della bandiera con Graham. Per i francesi otto mete, con triplette di Seguret per il 19-69 finale.

Risultati seconda giornata

Irlanda – Italia 38-34 (5-2)
Inghilterra – Galles 38-15 (5-0)
Scozia – Francia 19-69 (0-5)

Classifica: Francia e Inghilterra 10, Galles e Irlanda 5, Italia 2, Scozia 0

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Shaun Edwards lascerà il Galles dopo la Coppa del Mondo 2019

L'allenatore della difesa dei Dragoni è in carica dal 2008. Tornerà nel rugby league per guidare i Wigan Warriors

item-thumbnail

Eddie Jones, il breakdown e l’impossibilità di cambiare il sistema inglese

Il CT australiano ha ammesso di non avere influenza sulla Premiership, e su come deve essere arbitrata per aiutare la nazionale

item-thumbnail

La prima presidente donna di una grande Federazione ovale

Per i prossimi due anni, in Scozia la massima carica della SRU sarà ricoperta da Dee Bradbury

item-thumbnail

Inghilterra: 44 giocatori per il primo raduno stagionale

C'è anche Chris Ashton, oltre a diversi giovani molto interessanti. In gruppo anche un possibile equiparato

item-thumbnail

Gregor Townsend ha rinnovato con la Scozia fino al 2021

In carica dal giugno 2017, fin qui il 45enne ha vinto 9 partite su 14 giocate dalla nazionale durante la sua gestione

31 luglio 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Storia dei pareggi del Sei Nazioni

Da Edimburgo a Dublino, passando per Cardiff e parigi: tutte le volte in cui la contesa è rimasta in equilibrio

20 luglio 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni