Sei Nazioni: tutti gli uomini del Galles per il torneo, con un Davies in più

Warren Gatland ha annunciato i 39 che faranno parte della squadra nazionale per le prime due giornate

ph. Reuters

Jonathan Davies non potrà essere parte del Sei Nazioni 2018 a causa dell’infortunio patito a novembre contro l’Australia, ma la notizia è che il fratello e compagno di squadra negli Scarlets campioni in carica del Pro14 è invece fra i 39 convocati di Warren Gatland in vista del torneo.

James Davies, 27 anni, ha ottenuto la medaglia di bronzo alle scorse Olimpiadi con la Gran Bretagna grazie al terzo posto nel torneo di rugby Sevens, ma era finora stato ignorato dallo staff tecnico della nazionale gallese. Un silenzio, quello di Gatland e soci, che pesava come un macigno viste le prestazioni di livello mondiale messe in campo per il club di Llanelli dal terza linea.

Secondo voci e speculazioni riportate dai media, sarebbero stati problemi caratteriali la ragione della ricorrente esclusione del minore dei fratelli Davies dalla selezione dei Dragoni. Warren Gatland, che a questo punto si ridefinisce come uomo in grado di cambiare idea, ha posto fine alla diatriba concedendo a Davies la convocazione nel gruppo allargato che preparerà le prime due uscite del Galles al Sei Nazioni contro Scozia e Inghilterra.

Davies è uno dei due esordienti convocati da Gatland. L’altro è il ventiduenne Josh Adams, che milita in Inghilterra con i Worcester Warriors. Entrambi i giocatori vanno a inserirsi nei reparti della nazionale gallese più falcidiati dagli infortuni: la terza linea e i trequarti ala.

In fondo al pacchetto di mischia infatti mancheranno Sam Warburton, Dan Lydiate e Taulupe Faletau, che è stato comunque convocato da Gatland per contribuire alla crescita della squadra. Nella linea arretrata invece sono fuori dai giochi George North e Hallam Amos, e l’aggiunta di Adams, che ha segnato ben nove mete in Premiership questa stagione, dovrebbe aumentare il potenziale offensivo a disposizione di Gatland.

La fascia di capitano sarà affidata alle solide spalle di Alun Wyn Jones, che dall’alto dei suoi 113 caps è il giocatore più esperto in rosa.

“E’ una fantastica opportunità per i due esordienti. La forma di James negli ultimi anni è stata impressionante, è in un ruolo dove c’è competizione ma vogliamo dare un’occhiata alle sue capacità. Per Josh (Navidi, che concorre per la stessa maglia, ndr) sarà una grande possibilità, è stato in gran forma ultimamente e la terza linea è un ruolo dove vogliamo creare profondità” ha detto Warren Gatland.

Il commissario tecnico gallese ha quindi analizzato la politica di convocare un certo numero di giocatori nonostante i loro infortuni (non solo Faletau, ma anche Priestland e North): “Abbiamo incluso qualche giocatore infortunato. Con Taulupe speriamo che possa essere disponibile per la fine del torneo e Rhys (Priestland) ha subito un colpo nel fine settimana quindi vedremo se ha recuperato. Ci è utile che questi giocatori esperti siano al camp, siano con noi e lavorino con noi.”

L’obiettivo del lavoro, spiega Gatland, non è l’immediato: “Abbiamo selezionato una rosa numerosa ed è una opportunità per noi per lavorare con un gruppo allargato e continuare a costruire qualcosa per i prossimi 18 mesi. E’ importante avere un gruppo di giocatori che sono abituati all’ambiente, che sanno cosa ci si aspetta da loro e sono familiari con le cose che facciamo.”

“Questo autunno ci siamo occupati di mettere in luce e sviluppare giocatori come parte di un conto alla rovescia verso la coppa del mondo, mentre nei prossimi mesi ci occuperemo di sperimentare questi giocatori in un torneo: sappiamo quanto sia importante il Sei Nazioni.”

 

Galles

Rob Evans (Scarlets) – 20 Caps
Wyn Jones (Scarlets – 5 Caps
Nicky Smith (Ospreys) – 16 Caps
Scott Baldwin (Ospreys) – 34 Caps
Elliot Dee (Dragons) – 2 Caps
Ken Owens (Scarlets) – 52 Caps
Tomas Francis (Exeter Chiefs) – 26 Caps
Samson Lee (Scarlets) – 34 Caps
Dillon Lewis (Cardiff Blues) – 2 Caps
Adam Beard (Ospreys) – 2 Caps
Bradley Davies (Ospreys) – 57 Caps
Seb Davies (Cardiff Blues) – 3 Caps
Cory Hill (Dragons) – 10 Caps
Alun Wyn Jones (Ospreys) – 113 Caps – Capitano
James Davies (Scarlets) – Esordiente
Taulupe Faletau (Bath) – 70 Caps
Ellis Jenkins (Cardiff Blues) – 5 Caps
Ross Moriarty (Gloucester) – 17 Caps
Josh Navidi (Cardiff Blues) – 7 Caps
Aaron Shingler (Scarlets) -13 Caps
Justin Tipuric (Ospreys) – 52 Caps

Aled Davies (Scarlets) – 5 Caps
Gareth Davies (Scarlets) – 27 Caps
Rhys Webb (Ospreys) – 31 Caps
Gareth Anscombe (Cardiff Blues) – 11 Caps
Dan Biggar (Ospreys) – 60 Caps
Rhys Patchell (Scarlets) – 5 Caps
Rhys Priestland (Bath) – 50 Caps
Hadleigh Parkes (Scarlets) – 1 Cap
Owen Watkin (Ospreys) – 2 Caps
Owen Williams (Gloucester) – 3 Caps
Scott Williams (Scarlets) – 51 Caps
Josh Adams (Worcester Warriors) – Esordiente
Hallam Amos (Dragons) -15 Caps
Alex Cuthbert (Cardiff Blues) – 47 Caps
Steff Evans (Scarlets) – 5 Caps
Leigh Halfpenny (Scarlets) – 74 Caps
George North (Northampton Saints) – 69 Caps
Liam Williams (Saracens) – 45 Caps

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Sei Nazioni: 100 giorni al via. Il calendario dell’edizione 2020

Il più antico e prestigioso torneo dell'Emisfero Nord inizia a scaldare i motori

24 Ottobre 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 Agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 Luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 Giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali