Il dossier FIR su Inghilterra-Italia? Spedito e arrivato al board

Il Board internazionale ha ricevuto il dossier/video annunciato dal presidente Gavazzi nei giorni scorsi

ph. Sebastiano Pessina

Il dossier è arrivato negli uffici dell’International Board, un passo formale, ma pieno di sostanza, dopo l’uscita del Presidente della Federazione Italiana Rugby Alfredo Gavazzi nel terzo tempo di Inghilterra-Italia. Il titolo è abbastanza chiaro – “Dossier Clancy” – ed è accompagnato con le prove video, di una partita storta per l’arbitro irlandese. Potrebbe fare storcere il naso a chi pensa alla purezza del rugby, ma puri non significa farsi mancare di rispetto o rinunciare a migliorare a priori un sistema che nella naturale evoluzione del gioco, ha mostrato più di un punto di criticità.
Onrugby ha già trattato l’argomento in GIU’ IL GETTONE di Antonio Raimondi puntando principalmente su comunicazione e trasparenza, nel riformare tutto il sistema “arbitri”.

 

Il filmato inviato dalla FIR alla federazione internazionale dura circa sette minuti e rileva principalmente sul differente trattamento dell’arbitro Clancy di situazioni analoghe. Anche se non siamo in possesso del video, riguardando e analizzando la prestazione di Clancy, è facile immaginare su cosa hanno puntato gli analisti azzurri.
Mischia chiusa: l’Italia è stata giustamente penalizzata, quando è stata dominata dagli avversari, ma non è accaduto lo stesso, nei confronti dell’Inghilterra nelle situazioni analoghe. Ancora in mischia ordinata, differente valutazione degli ingaggi anticipati tra quelli italiani e quelli inglesi.
La scarsa uniformità di giudizio c’è stata anche nel giudicare il breakdown e sotto osservazione potrebbe essere andata la comunicazione e la collaborazione tra gli assistenti e l’arbitro.

 

Il dossier inviato non cambierà molto, ma è un segnale forte di presenza politica della nostra federazione. Il rispetto, lo sappiamo, si conquista vincendo, sul campo, ma a volte serve anche alzare metaforicamente la voce nelle stanze della politica. Il Presidente Gavazzi ha quindi preso un’iniziativa importante, che potrebbe essere un primo passo, per contare di più anche a livello arbitrale, visto che rasenta la discriminazione il fatto che dal 2000 ad oggi nessun arbitro italiano ha diretto una partita del Sei Nazioni.

 

A QUESTO LINK UN VIDEO DI SKYSPORT CON ANTONIO RAIMONDI CHE SPIEGA NEL DETTAGLIO LA QUESTIONE

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Elio De Anna si candida per le elezioni federali

Dopo Marzio Innocenti e Giovanni Poggiali arriva la terza candidatura alla presidenza della Federazione Italiana Rugby

12 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

E’ scomparso in un incidente l’arbitro Tommaso Battini

Il 23enne di Bologna, promettente fischietto, è rimasto coinvolto in un incidente di volo

11 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Giovanni Poggiali è il candidato alle elezioni federali per Pronti al Cambiamento

L'assemblea dei soci di PalC ha scelto il proprio candidato e stilato un manifesto con capisaldi etici e politici

19 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Consiglio federale: ricostituzione del patrimonio entro fine anno. Petrarca in Pro14: forse ma dal 2021

Il piano della FIR dovrebbe essere completato in anticipo. L'eventuale ingresso del Petrarca nel torneo, invece, sarebbe fattibile dal 2021/22

17 Novembre 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Botta e risposta Gavazzi-Innocenti, il presidente FIR: “Il prossimo tecnico sarà neozelandese”

Doppia intervista sulle pagine del Gazzettino: Innocenti attacca, il presidente tocca anche il tema del prossimo coach

16 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Gli staff tecnici di nazionali e accademie per la stagione 2019/2020

Il consiglio federale della FIR ha confermato tutti gli allenatori principali

19 Luglio 2019 Rugby Azzurro / Vita federale