Tommy Bowe fuori quattro mesi: bye bye Sei Nazioni

Dopo l’operazione al ginocchio ariva la sentenza dei medici. Che è l’ennesima tegola irlandese

In pochi ci speravano, probabilmente nemmeno il diretto interessato, ma ora è arrivata la conferma ufficiale: l’ala dell’Ulster e della nazionale irlandese rimarrà fermo per quattro mesi e saltrà quindi interamente il Sei Nazioni. Il giocatore è stato operato ai legamenti del ginocchio destro dopo il ko rimediato durante la sconfitta dello scorso fine settimana con i Saints in Heineken Cup (prima debacle dell’Ulster in questo primo scorcio di stagione).
Che lo stop non sarebbe stato breve lo si era subito sospettato ma ora c’è la certezza. Bowe potrebe comunque tornare disponibile per l’ultima parte dell’annata.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 Agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 Luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 Giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento