Test Match, Galles-Sudafrica: Rassie Erasmus non del tutto soddisfatto dei suoi Springboks

Al termine della partita di Twickenham, il tecnico ha però elogiato i suoi debuttanti

Rassie Erasmus

Test Match, Galles-Sudafrica: Rassie Erasmus non del tutto soddisfatto dei suoi Springboks – ph. S Pessina

Bene ma non benissimo. Così si potrebbe riassumere il pensiero del tecnico del Sudafrica Rassie Erasmus al termine del test match tra i suoi Springboks e il Galles di Warren Gatland, la sfida che ha inaugurato per entrambe le Nazionali il periodo estivo che proseguirà con le Summer Nations Series 2024.

Dopo un avvio fulminante del Sudafrica, come dimostra il parziale di 14-0 nei primi 15 minuti, il Galles è stato capace di rimettersi in carreggiata nel corso del primo tempo, andando a riposo sul 14-13. Nel corso della ripresa però non c’è stato più spazio per recuperare, con gli uomini di Rassie Erasmus che hanno dilagato fino al 41-13 finale.

Leggi anche: Test Match, a Twickenham il Sudafrica supera il Galles 41-13

Nonostante questo risultato, “Non è stata una performance perfetta”, ha detto Rassie Erasmus al termine del test match tra il suo Sudafrica e il Galles. “Abbiamo commesso alcuni errori e non tutte le cose hanno funzionato, ma altre invece sì, quindi nel complesso è stato un buon inizio”.

“Abbiamo nuovi tecnici e qualche giocatore all’esordio, quindi è normale che alcuni aspetti del gioco non siano subito andati come avremmo voluto, ma l’impegno e l’intensità non sono certo mancati, e si è visto. Ci vorrà del tempo per mettere tutte le cose ben insieme”.

“L’importante è aver raggiunto il nostro obiettivo. Soprattutto i giocatori che hanno esordito, hanno dimostrato di essere capaci di giocare a questo livello internazionale. I ragazzi più giovani si sono fatti avanti e hanno giocato davvero bene”.

“È stata una partita difficile, come sempre, contro il Galles. Pensavo che le nostre mischie sarebbero andate bene, ma non abbiamo dominato le collisioni. Abbiamo anche concesso una meta. D’altra parte ne abbiamo segnate cinque e potevamo segnarne ancora, ma sono cose su cui dobbiamo lavorare per continuare a migliorare”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Series: l’estate della Scozia prosegue in scioltezza, Cile battuto 11-52

La squadra di Gregor Townsend ci mette 30' per iniziare a ingranare, ma poi non si ferma più

item-thumbnail

Italia, come sta Paolo Garbisi?

Il mediano di apertura azzurro è uscito al 67', durante il test match col Giappone, per un forte impatto alla testa contro l'anca di un avversario. Ag...

item-thumbnail

L’Italia chiude le Summer Series nel modo migliore, bel successo sul Giappone di Eddie Jones

Azzurri che partono e chiudono forte con un netto 14-42, soltanto un po' troppa indisciplina ha tenuto a galla i nipponici a cavallo dell'intervallo

item-thumbnail

L’Argentina domina, l’Uruguay non c’è: a Maldonado finisce 79-5

Partita a senso unico per ottanta minuti. Teros irriconoscibili rispetto alla Rugby World Cup

item-thumbnail

Summer Nations Series 2024: la preview di Uruguay-Argentina

A Maldonado derby sudamericano tra Teros e Pumas, entrambe alla ricerca di nuove certezze

item-thumbnail

Summer Nations Series: l’identikit del Giappone, prossimo avversario dell’Italia

Protagonisti e stato dell'arte della nazionale nipponica che ospita gli Azzurri