Elisa Giordano: “Per giocare il Mondiale non bastano le ferie. Prenderò l’aspettativa”

La terza linea azzurra ha raccontato alla Gazzetta dello Sport l’avvicinamento alla Rugby World Cup

Elisa Giordano: "Per giocare il Mondiale non bastano le ferie. Prenderò l'aspettativa"

Elisa Giordano: “Per giocare il Mondiale non bastano le ferie. Prenderò l’aspettativa” (ph. Massimiliano Carnabuci)

Il mondiale femminile si avvicina. L’Italia, dopo aver affrontato il Canada nel primo test di preparazione, sfiderà due volte la Francia a settembre, per poi cominciare il suo cammino nella Coppa del Mondo a ottobre, nel girone con Canada, USA e Giappone. In un’intervista alla Gazzetta dello Sport, Elisa Giordano ha raccontato l’avvicinamento all’appuntamento mondiale, e le difficoltà che comporta il dover gestire il doppio impegno tra lavoro e rugby.

Leggi anche: Italia femminile: a settembre due test con la Francia. Date, sedi e diretta tv

“Non posso nascondere che sia faticoso, ma con il tempo si impara ad organizzarsi e ad incastrare le cose. Mi sveglio presto la mattina per andare a lavorare, quando stacco vado ad allenarmi e nel mezzo faccio altre commissioni, come la spesa, e quando arrivo a casa la giornata è finita e si pensa già al giorno dopo” dice la terza linea azzurra alla rosea.

“Aggiungiamoci che adesso stiamo preparando un Mondiale, quindi l’intensità e la durata degli allenamenti è ancora maggiore, ma la fatica è compensata dalla soddisfazione personale che si ottiene alla fine. Come faremo a gestire il lavoro con il Mondiale? Sfido chiunque a trovare qualcuno che abbia 8 settimane di ferie (ride, ndr), io purtroppo non le ho, quindi dovrò per forza prendere l’aspettativa” continua Giordano.

Leggi anche: Italdonne: ritorni importanti nel prossimo raduno pre-Mondiale a Parma

La preparazione, quindi, deve chiaramente basarsi anche sui ritmi giornalieri di ogni giocatrice: “I preparatori cercano di venire quotidianamente incontro alle nostre esigenze in base alla settimana lavorativa e ai nostri impegni. Siamo umane anche noi (ride, ndr). Dopo la partita con il Canada, siamo tornate in Italia e il giorno dopo sono andata lavorare con i postumi del jet lag, e poi mi sono allenata”.

“L’idea è ovviamente arrivare preparate all’appuntamento, anche perché il nostro obiettivo è superare il girone e arrivare più avanti possibile, quindi dovremmo essere in condizione per tante settimane di fila. Nel test contro il Canada abbiamo dimostrato di essere competitive contro una squadra fortissima, nonostante fossimo nel pieno del carico di lavoro. Questo ci dà fiducia”.

Leggi anche: Rugby World Cup femminile: le partite delle Azzurre e le fasi finali verranno trasmesse dalla Rai

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italdonne: ritorni importanti nel prossimo raduno pre-Mondiale a Parma

Dopo il test match con il Canada le azzurre ritrovano Francesca Sgorbini in vista di un nuovo appuntamento di lavoro collettivo

28 Luglio 2022 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Canada-Italia femminile: gli highlights del test match premondiale

Quattro mete per le Azzurre che però devono cedere alle rivali nordamericane

25 Luglio 2022 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italia, Di Giandomenico dopo il Canada: “Buona prestazione, ma abbiamo completamente sbagliato l’avvio di ripresa”

La capitana di giornata Elisa Giordano: "Per raggiungere gli obiettivi serve accuratezza, ma queste partite ci aiutano a metterci alla prova"

25 Luglio 2022 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italia: un gran primo tempo, ma poi il Canada passa 34-24

Le azzurre giocano bene, creano tanto e sprecano troppo in un primo tempo dominato. Nella ripresa, le padrone di casa vengono fuori alla distanza e vi...

25 Luglio 2022 Rugby Azzurro / Nazionale femminile