Tutte le sorprese della prima giornata di Premiership

Vittorie importanti per Newcastle Falcons e Leicester Tigers, mentre i Wasps battono Bristol al fotofinish

Challenge Cup

Leicester vince alla grande nella prima giornata di Premiership – ph. Massimiliano Carnabuci

E’ partita la Premiership 2020/2021 ed è partita con diverse sorprese: vincono i Newcastle Falcons neopromossi, vincono nettamente i Leicester Tigers, vincono i Wasps in casa sui Bristol Bears.

Tante squadre beneficiano dei giocatori inglesi rilasciati da Eddie Jones e possono schierare formazioni vicine al loro massimo potenziale, proponendo spettacolo ed emozioni sui 6 campi coinvolti.

Il riepilogo della prima giornata di Premiership, come tradizione, è affidato a Parole e numeri, mentre qui trovate risultati e classifica.

Per saperne di più: Vademecum per seguire la Premiership 2020/2021

14 – Gli anni passati dalla ultima vittoria di Bristol in casa dei Wasps. Un record che sembrava sul punto di crollare quando Siale Piutau ha segnato la meta del vantaggio dei Bears a soli 7 min uti dal termine dell’incontro. Quando tutto sembrava però perduto, i padroni di casa hanno reagito con una prodigiosa azione di Josh Bassett sull’out di sinistra, capace di seminare tre uomini prima di essere fermato a pochi metri dalla linea bianca. E’ bastato insistere, ai gialloneri, per trovare la meta della vittoria con Tom Willis e portare a casa l’incontro per 23-20.

Ritorno – I Newcastle Falcons di Marco Fuser tornano nella massima serie inglese e fanno subito il colpaccio in casa di Bath. Con le extra-motivazioni della prima partita in Premiership, i bianconeri reagiscono alla partenza in salita dell’incontro (meta di Cokanasiga all’8′) e piazzano un bell’uno-due con la doppietta del numero 8 Gary Graham. Il 7-12 dell’intervallo diventa 12-19 nella ripresa, con una meta per parte marcata rispettivamente da Josh Matavesi, ex Falcons oggi a Bath, e dall’ala Ben Stevenson, classe 1998.

 

109 – Quella fra Leicester Tigers e Gloucester è una delle rivalità più vecchie della Premiership, dura da oltre 130 anni. La netta vittoria dei padroni di casa a Welford Road per 38-15 pareggia il conto delle vittorie a 109 a testa. Per raggiungerla, e fare anche 5 punti in classifica, la squadra di Steve Borthwick è partita fortissimo, con un parziale di 12-0 nei primi 12 minuti. La mattanza è andata avanti per tutto il primo tempo, chiuso su uno stordente 22-8. Tuttavia la meta di Hanson in chiusura di tempo ha dato speranze ai cherry and white, che si sono rifatti sotto con una seconda meta a inizio ripresa: il 22-15 rischiava di rimettere in discussione l’incontro. Grazie a una prestazione maiuscola del nuovo acquisto Richard Wigglesworth, 37 anni e un ottimo stato di forma, i Tigers chiudevano l’incontro con un nuovo parziale di 13-0 e la meta del bonus.

Stelle – Scintillano quelle più brillanti di Exeter Chiefs e Sale Sharks, entrambe vincitrici nel primo turno. I campioni in carica riprendono immediatamente la vetta della classifica grazie alla più alta differenza punti fatta registrare: +30 allo Stoop, in casa degli Harlequins, annichiliti da un Sam Simmonds irresistibile, autore di una tripletta. Gli Sharks si coccolano AJ MacGinty, autore di 14 punti nel 32-23 dei suoi sui Northampton Saints.

4 – I minuti in cui accade tutto quello che conta al Sixways di Worcester. Partita tirata fra i Warrios padroni di casa e i London Irish: entrambe le squadre sono coscienti di essere il lizza per la lotta salvezza e vogliono mettere subito punti in cascina nei confonti dei rivali. Dopo un interlocutorio 3-3 nel primo tempo, la ripresa vede i padroni di casa portarsi avanti con un altro calcio di punizione. Al 60′ l’ex Wallaby Nick Phipps segna la meta che porta in vantaggio gli Exiles per 10-6 facendo mancare il fiato a tutti i tifosi giallo blu. La reazione della squadra, però, è immediata: al 64′ mischia nei 22 avversari, due fasi in avanzamento e un allargamento dove tutti i protagonisti sono bravi a tenere vivo il pallone. Meta corale, segnata da Tom Howe e Worcester che porta a casa lo scontro 11-10.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021 in tv: le partite dell’Italia su DMAX, le altre su MotorTrend

Cambiano canale le sfide del torneo che non coinvolgono gli azzurri

20 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Leicester: un altro internazionale argentino sbarca a Welford Road

Aumenta la colonia Pumas in casa Tigers

20 Gennaio 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: rivoluzione in vetta, si muovono anche le italiane

In super ascesa Tolone e Glasgow Warriors

20 Gennaio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: i convocati della Scozia, con tanti giovani

Quattro potenziali esordienti nella lista da 35 di Gregor Townsend

20 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Galles: i convocati per il Sei Nazioni 2021

Le scelte, non senza sorprese, di Wayne Pivac

20 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Inghilterra, l’assistente Proudfoot positivo, in isolamento Eddie Jones

La nazionale inglese dovrebbe iniziare il ritiro il 26, ma lo staff non potrà raggiungerla prima del 28 gennaio

20 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni