Sei Nazioni 2020: Danilo Fischetti punta la Scozia

Il pilone romano delle Zebre ha raccontato le sue sensazioni dopo le prime due gare del 6 Nazioni, mostrandosi fiducioso per sabato

Sebastiano Pessina ph.

Sul campo del CPO Giulio Onesti di Roma gli Azzurri stanno preparando l’attesa sfida alla Scozia, in calendario sabato 22 febbraio alle 15.15 allo Stadio Olimpico di Roma, e che sarà trasmessa in diretta su DMAX. Nella giornata di martedì, dopo un allenamento diviso tra reparti in mattinata, si è poi passato ad un lavoro di gruppo al quale ha partecipato anche la squadra delle Fiamme Oro, seconda attualmente nel Top12.

Leggi anche: Le ultime dal ritiro azzurro di Roma

Tra gli avanti selezionati da Franco Smith c’è, come per le prime due gare del 6 Nazioni, Danilo Fischetti, che a Roma è quasi di casa essendo nato a Genzano e avendo fatto le giovanili nella Capitolina. Il pilone attualmente in forza alle Zebre ha fatto il punto della situazione in casa Italia: “Ho trovato un ambiente che ha voglia di vincere, di riscattare risultati non positivi e di iniziare a imporre il nostro gioco cercando di essere sempre più performanti partita dopo partita. Dopo l’esordio contro il Galles, a Parigi abbiamo mostrato i primi miglioramenti e una maggiore confidenza nel nostro piano di gioco. Sicuramente i dettagli vanno curati con maggiore attenzione per evitare di replicare alcuni errori. Stiamo lavorando duro per proseguire il nostro percorso di crescita”.

Leggi anche: Intervista a Guglielmo Palazzani

Danilo Fischetti ha poi raccontato di come la maglia azzurra rappresenti il suo più grande desiderio: “Fin da quando ero bambino avevo il sogno di giocare con la maglia della Nazionale a Roma supportato dalla mia famiglia e dai miei amici. Quando ero in Accademia ed ero a bordocampo all’Olimpico per consegnare i palloni ai giocatori dell’Italia… era già qualcosa di grande per me che guardavo con ammirazione tutti coloro che difendevano i colori azzurri sognando, un giorno, di poter essere su quel prato. Spero di poter essere in lista gara e di dare il mio apporto alla squadra davanti al pubblico meraviglioso di Roma che fa sentire sempre il proprio sostegno alla squadra” ha concluso il pilone di Italrugby e Zebre.

Per essere sempre aggiornato sulle news di Onrugby iscriviti al nostro canale  Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sergio Parisse: “Voglio che la mia ultima stagione sia speciale, vestire l’azzurro è ancora un sogno”

L'ex capitano azzurro tra il finale di carriera, la pausa forzata e la situazione del rugby italiano

13 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Franco Smith, Italia: “Crescere in forza e intensità. In arrivo raduni anche con gruppo ‘emergenti'”

Abbiamo parlato con il CT azzurro, a pochi giorni dalla chiusura del primo raduno stagionale a Parma

13 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Monty Ioane: “Vestire l’azzurro sarebbe la realizzazione di un sogno”

Le parole del trequarti di Treviso dopo il suo primo contatto con il gruppo azzurro nel raduno di Parma

11 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Franco Smith: “Vincere e far crescere nuovi giocatori, queste sono le nostre sfide”

Il commento del commissario tecnico azzurro al termine del raduno di Parma: "Nuove abitudini ed etica del lavoro per costruire la nuova Italia"

10 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Luca Bigi e l’importanza del primo raduno dopo lo stop forzato

Il capitano azzurro racconta i primi giorni di lavoro della Nazionale al raduno di Parma dopo tanti mesi senza rugby

9 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale