Pro14: cosa è successo nell’undicesimo turno

Leinster ancora imbattuto, successi importanti per Edinburgh e Ospreys. Dieci mete del Munster ai Southern Kings

Ph Ettore Griffoni

L’undicesimo turno di Pro14 riprende le fila di un campionato celtico che durante la pausa per le prime due giornate del Sei Nazioni ha registrato le due vittorie dei Cheetahs in altrettanti derby sudafricani contro i Southern Kings.

I due successi consentono agli arancioneri di mantenere la terza posizione e, di conseguenza, la zona playoff, nonostante la sconfitta rimediata a Dublino. Leinster impone infatti la legge della RDS Arena e nonostante le assenze per doveri internazionali porta a casa un netto successo, l’undicesimo consecutivo, rimanendo così ancora imbattuto in stagione. I Cheetahs resistono 20 minuti, poi dalla prima marcatura di Will Connors, autore di una doppietta alla fine dell’incontro, si aprono le porte per i padroni di casa: nel primo tempo segnano Bent e Kelleher, nella ripresa Ruddock e, ancora, Connors. I sudafricani segnano 12 punti negli ultimi 18 minuti, finisce 36-12.

Nella conference A cade a sorpresa l’Ulster secondo in classifica. Sono gli Ospreys a combinare lo scherzetto ai nordirlandesi in quel del Liberty Stadium di Swansea. Il primo tempo se lo aggiudicano i padroni di casa, ribaltando un iniziale svantaggio: Watkin e Otten rispondono a Balocoune per il 18-10 all’intervallo. Otten, poi, addirittura si permette di replicare in apertura di ripresa, aprendo un divario di 13 punti in favore degli Ospreys. Ulster però non demorde e dimostra la caratura della grande squadra andando a segno due volte in 8 minuti (Faddes al 59′, McCloskey al 67′) per ribaltare completamente la frittata e mettere la testa avanti. Finale tremendamente scoppiettante: Luke Price manda fra i pali una punizione da 35 metri di distanza per mandare in estasi le tribune del Liberty Stadium, che tremano quando a tempo scaduto Bill Johnston, apertura ospite, prova a replicare con un drop che però finisce fuori. E’ 26-24, Ospreys finalmente vittoriosi che si riportano a un punto dalle Zebre, con le quali condividono le due vittorie stagionali.

Leggi anche: Pro14: Glasgow è troppo forte. Zebre k.o. 56-24

Nella conference B il risultato che fa più piacere ai Leoni è la sconfitta degli Scarlets in casa contro Edinburgh. Grande vittoria per gli scozzesi, che si mantengono così in prima posizione nel girone. Partita resa difficile dal brutto tempo che ha colpito Llanelli e il Regno Unito in generale, e quindi dal basso punteggio: ad aprire le marcature è l’ala ospite Duhan van der Merwe, che batte ben 4 difensori prima di schiacciare in meta e consentire il primo allungo ai suoi. Gli Scarlets replicano con due calci di punizione dell’apertura Dan Jones, ma subito prima dell’intervallo è Matt Scott a varcare la linea bianca, ancora grazie ad un’ottima azione di van der Merwe. I padroni di casa accorciano ancora con Jones in apertura di ripresa e vanno all’assalto degli avversari, ma Edinburgh è fenomenale a tenere botta per mezz’ora. Decisivo anche l’in-avanti di Uzair Cassiem, numero 8 dei gallesi, commesso nel tentativo di schiacciare il pallone in meta: sarebbe stata l’occasione per sorpassare.

A sorpassare è invece il Munster, che macina nel tritatutto i Kings, superandoli con un sonoro 68-3. Dieci le mete marcate dalla Red Army: tripletta Arno Botha, doppietta per Jack O’Donoghue e per Shane Daly. Sudafricani mai in partita, con ben 38 placcaggi sbagliati (il 27%) a fine partita.

Chiude il quadro la netta vittoria di Connacht contro i Cardiff Blues. Un 29-0 con tanto di punto di bonus che rilancia le ambizioni di Jack Carty per una maglia in nazionale. Il numero 10 degli irlandesi si è messo in mostra per tutti i 64 minuti in cui è rimasto in campo, orchestrando l’attacco degli uomini di Galway e risultando preciso dalla piazzola nonostante il meteo inclemente. Prestazione incolore per i gallesi, che rimangono solamente un punto avanti al Benetton in classifica, altrettanto lontani dalla zona playoff.

Scopri la classifica del Pro14

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC: si va in Sudafrica, alla fine

I turni 6 e 7 del campionato, originariamente spostati in Italia, saranno giocati nella Rainbow Nation

item-thumbnail

URC, Benetton e Zebre: le formazioni delle rivali Ospreys e Glasgow

I XV di gallesi e scozzesi per le sfide del weekend alle franchigie italiane

item-thumbnail

URC: la formazione del Leinster che riceve le Zebre

Torna Adam Byrne dopo due anni. In campo

item-thumbnail

URC, le avversarie delle italiane: Ulster con assenze importanti, Edinburgh in fiducia

Per gli scozzesi parla il nuovo head coach Mike Blair: "Sappiamo che la sfida di Treviso sarà durissima"

29 Settembre 2021 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

United Rugby Championship: la guida al girone gallese

Cardiff, Dragons, Ospreys e Scarlets sono le protagoniste della pool, tutte con ambizioni di playoff

22 Settembre 2021 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

United Rugby Championship: la guida al girone irlandese

Le quattro squadre irlandesi promettono di essere ancora una volta le candidate alle posizioni di vertice

20 Settembre 2021 United Rugby Championship / Altri club