Maori All Blacks-Fiji, le formazioni del secondo round

Dopo la netta vittoria a Suva dei figiani la sfida si sposta in Nuova Zelanda. Dieci cambi per John McKee

ph. Fiji Rugby Union

Maori All Blacks e Fiji si affronteranno di nuovo nel sabato mattina italiano a Rotorua, in Nuova Zelanda, dopo la sfida di una settimana fa giocata a Suva e vinta dalla nazionale figiana 27-10. I Flying Fijians non battevano la selezione neozelandese da 62 anni: lo hanno fatto dominando per gran parte del match, con il loro consueto stile esuberante e senza compromessi, che spesso e volentieri porta a risultati e azioni spettacolari.

John McKee, coach della nazionale, può inoltre disporre di una notevole profondità nella rosa a propria disposizione e lo dimostra operando ben dieci cambi alla formazione di sette giorni fa, senza abbassare più di tanto la qualità complessiva della rosa. Sulla trequarti in particolare entrano nel XV titolare l’estremo Murimuriwalu, titolare a La Rochelle, l’ala Patrick Osbourne, il centro Jale Vatubua e l’ala Filipo Nakosi.

Veitokani si sposta in mediana al posto di Volavola, mentre al suo fianco ci sarà l’ex Benetton Henry Seniloli come mediano di mischia. In terza linea turno di riposo per Viliame Mata, sostituito da Nemani Nagusa, così come per Nakarawa, Saulo, Matavesi e Rawai.

– Leggi anche: alla Rugby World Cup 2019 vedremo le migliori Fiji di sempre?

Tra i Maori, l’head coach Clayton McMillan non ha fatto alcun cambiamento nel gruppo dei 23 per la lista gara, ma ha promosso dal primo minuto l’ex flanker del Benetton Whetu Douglas e il mediano di mischia Bryn Hall. Dentro dall’inizio anche Alex Nankivell, Jordan Hyland e Pari Pari Parkinson, mentre partiranno dalla panchina Akira Ioane, Te Toiroa Tahuriorangi, Fletcher Smith, Isaia Walker-Leawere e Teihorangi Walden.

Calcio d’inizio alle ore 9:35 italiane di sabato 20.

Le formazioni

Maori All Blacks: 15 Shaun Stevenson, 14 Jordan Hyland, 13 Rob Thompson, 12 Alex Nankivell, 11 Sean Wainui, 10 Otere Black, 9 Bryn Hall, 8 Whetukamokamo Douglas, 7 Mitch Karpik, 6 Reed Prinsep, 5 Pari Pari Parkinson, 4 Tom Franklin, 3 Tyrel Lomax, 2 Ash Dixon (c), 1 Ross Wright
A disposizione: 16 Nathan Harris, 17 Haereiti Hetet, 18 Marcel Renata, 19 Isaia Walker-Leawere, 20 Akira Ioane, 21 Te Toiroa Tahuriorangi, 22 Fletcher Smith, 23 Teihorangi Walden

Fiji: 15 Kini Murimurivalu, 14 Patrick Osbourne, 13 Waisea Nayacalevu, 12 Jale Vatubua, 11 Filipo Nakosi, 10 Alivereti Veitokani, 9 Henry Seniloli, 8 Nemani Nagusa, 7 Mosese Voka, 6 Dominiko Waqaniburotu, 5 Apisalome Ratuniyarawa, 4 Tevita Ratuva, 3 Lee-Roy Atalifo 2 Veremalua Vugakoto, 1 Campese Ma’afu
A disposizione: 16 Samuel Matavesi, 17 Joeli Veitayaki, 18 Luke Tagi, 19 Albert Tuisue, 20 John Dyer, 21 Serupepeli Vularika, 22 Sevanaia Galala, 23 Josh Matavesi

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: il programma del terzo weekend ‘integrale’ di Test Match

Torna in campo l'Irlanda, al cospetto dell'Inghilterra. Rivincita, in Scozia, tra il team di Townsend e la Francia

item-thumbnail

Scozia: Townsend cambia tutto, tranne Hogg

14 cambi in vista del match di Edimburgo: ecco in mediana la coppia Laidlaw-Russell

item-thumbnail

Francia, dopo la vittoria con la Scozia, ci si chiede: è merito di Galthié?

Una domanda dell'opinione pubblica a cui il presidente federale Laporte ha tenuto a rispondere

item-thumbnail

La formazione della Francia per il test in Scozia

Quattro cambi nel XV titolare per Brunel, ritorna il capitano Guilhem Guirado

item-thumbnail

Australia, Cheika: “Lealiifano è in pole position per la maglia numero 10”

L'ex mediano di apertura di Ulster si è guadagnato la fiducia del proprio head coach con le ultime prestazioni

item-thumbnail

Cosa è successo in Francia-Scozia

I Bleus hanno dominato come poche volte negli ultimi tempi. Esordio con meta per Alivereti Raka