Italia-All Blacks, le impressioni post match di Steve Hansen

Discreta soddisfazione e futuro nelle parole del coach della Nuova Zelanda

ph. Sebastiano Pessina

ROMA – così come per l’Italia, anche per gli All Blacks si è chiuso il novembre internazionale. Ecco le parole di Steve Hansen, dalla sala stampa: “E’ stata una buona performance – ha esordito il tecnico campione del mondo – abbiamo portato avanti tanti palloni mostrando anche una buona fase difensiva, in particolare in fase di placcaggio. Indifferentemente dall’avversario a cui ci opponiamo – ha poi proseguito – dobbiamo sempre cercare di mostrare il nostro livello e credo che i ragazzi abbiano retto bene la pressione della settimana trascorsa
La gente si aspetta da noi che si vincano tutte le partite ma nell’ultimo mese non abbiamo avuto sfide facili a partire dal duello contro l’Inghilterra per poi passare al match contro l’Irlanda, dove siamo incappati in una sconfitta all’interno di una gara piuttosto chiusa e con poche opportunità”.

Infine un pensiero sull’anno che porta alla Rugby World Cup 2019: “Per arrivare preparati al torneo serviranno fame e concentrazione. Quello che abbiamo fatto in questi anni non ci deve appagare. La più grande sfida sarà questa, quella di continuare a lavorare per essere i più forti, anche perchè come abbiamo visto le sconfitte possono sempre essere dietro l’angolo”.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions: fra il pareggio con gli All Blacks e l’incertezza degli Springboks

La selezione d'Oltremanica ricorda lo storico match provando a proiettarsi verso l'anno prossimo

item-thumbnail

E se Hoskins Sotutu giocasse con l’Inghilterra?

Scopriamo perchè e come il fenomeno dei Blues potrebbe vestire la maglia numero 8 della squadra di Eddie Jones

item-thumbnail

“Non canterò più Swing Low, Sweet Chariot “, lo dice il CEO della Federazione Inglese

In Inghilterra continua a far discutere il canto dei tifosi della Nazionale della Rosa

item-thumbnail

Francia: Galthié svela alcuni retroscena del ritiro internazionale di Jefferson Poirot

Il ct della nazionale transalpina offre un punto di vista diverso alla vicenda

item-thumbnail

Eddie Jones lancia l’allarme: “Il rugby? Sta diventando troppo simile al football americano”

Il coach dell'Inghilterra analizza l'evoluzione del gioco negli ultimi vent'anni