La strana storia di Gary Graham, convocato dalla Scozia e vicino all’Inghilterra

Gregor Townsend ha sostituito l’infortunato Thomson con il flanker del Newcastle, su cui aveva messo gli occhi anche Eddie Jones

ph. Reuters

Gregor Townsend ha convocato in nazionale scozzese il terza linea Gary Graham dei Newcastle Falcons per sostituire il pari ruolo Blade Thomson degli Scarlets, infortunatosi con la franchigia. La chiamata di Graham è molto particolare per la storia del giocatore: il flanker 26enne è nato in Scozia, dov’è rimasto fino ai tre anni quando poi si è trasferito in Inghilterra fino a 17 anni. A quel punto, Graham è tornato nella sua terra natale per giocare dal 2012 al 2015 con il Gala RFC, a Netherdale. Nel frattempo, ha giocato cinque partite nella Coppa del Mondo Under 20 con la nazionale scozzese.

La sua carriera rugbistica successivamente si è sviluppata solo in Inghilterra: prima con i Jersey Reds in Championship dal 2014/2015 al 2016/2017, per poi compiere il salto di categoria nel 2017 approdando ai Falcons. L’impatto in Premiership è stato notevole, perchè Eddie Jones lo ha voluto con sé in uno dei ritiri della nazionale inglese in previsione al Sei Nazioni (Graham era eleggibile per i tre anni di residenza), senza però mai debuttare con il XV della rosa.

A questo punto, è presumibile pensare che Townsend voglia sperimentare sul campo un giocatore come Graham per tentare di aumentare la profondità della squadra. “Sono scozzese in tutto e per tutto, ma l’Inghilterra mi ha chiesto per prima se fossi eleggibile attraverso la mia residenza – ha detto Graham – Sarebbe stato sciocco rinunciare a questa opportunità. Sono assolutamente contento di avere quest’opportunità. Ho chiamato Greg per assicurargli la mia volontà di giocare per la Scozia, e che ho sempre voluto giocare per il mio Paese. È il mio Paese di provenienza e lì ho giocato per la maggior parte del tempo”.

La Scozia, dopo la vittoria contro le Fiji, affronterà a Murrayfield il Sudafrica sabato 17 e l’Argentina sabato 24.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions v Springboks: la preview del secondo test

Dopo una settimana in cui il rugby è passato in secondo piano, finalmente si gioca

item-thumbnail

Springboks, Kolisi raddoppia: “Nic Berry mi ha mancato di rispetto”

Dopo il clamoroso video di Rassie Erasmus, dal ritiro sudafricano si alzano ancora i toni sulla direzione arbitrale del primo test

item-thumbnail

Nuovo avversario autunnale per la Scozia, che giocherà 4 test match

I Dark Blues apriranno Murrayfield anche il 30 ottobre per ricevere la visita di Tonga, formazione che potrebbero ritrovare al mondiale

item-thumbnail

Ufficiale: gli All Blacks giocheranno cinque partite in autunno

Il 23 ottobre la Nuova Zelanda ha aggiunto al suo calendario un match contro gli Stati Uniti, poi ci sarà spazio anche per l'Italia

item-thumbnail

I Lions e il ritorno di fiamma degli Springboks: “Sappiamo che arriveranno forte”

Maro Itoje e Warren Gatland hanno parlato della preparazione al secondo test della serie

item-thumbnail

La formazione del Sudafrica per il secondo test con i Lions

Tre cambi nella formazione che affronterà i Lions nel secondo match della serie, due nuovi innesti anche in panchina