Top 14: tutti in lotta per un posto al sole

Playoff, Europa e salvezza: c’è ancora molto da decidere nel massimo campionato francese

tolone top 14

ph. Reuters

E’ un’occasione da vestito lungo: per la ventiseiesima ed ultima giornata della stagione regolare, il Top 14 si dà appuntamento alle ore 21, con tutte le partite in concomitanza nella serata di oggi. Tanto ancora in ballo: da chi riuscirà ad aggiudicarsi l’accesso diretto alle semifinali, alle squadre che rientrano nel lotto dei playoff e della qualificazione europea, per concludere con la battaglia per la salvezza.

In testa alla classifica c’è, oramai sicuro del primato, Montpellier. La squadra accederà quindi direttamente alle semifinali per il titolo, e ha poco da domandare all’ultimo turno che la vede opposta al Lione, che cercherà invece un risultato importante, sul campo di casa, per difendere una quinta posizione che significa playoff e qualificazione alla Champions Cup del prossimo anno.

Sono tre le squadre che insidiano la posizione di Lione: Castres, La Rochelle e Pau. I biancocelesti occupano la sesta posizione con 2 lunghezze di ritardo in classifica, e rientrano quindi al momento fra le qualificate alle fasi finali e alla principale coppa europea, mentre La Rochelle e Pau ne hanno 4 e puntano a soffiare il posto alle rivali.

Incrocio interessante al Pierre Fabre, dove Castres ospita sul proprio terreno di gioco Oyonnax, a cui serve disperatamente una vittoria per sperare nella salvezza. Lo stesso accade a La Rochelle: i padroni di casa cercano la vittoria contro uno Stade Français che non può permettersi un passo falso, occupando la dodicesima posizione in classifica, con un margine di soli tre punti proprio su Oyonnax.

Pau, da par suo, ha invece l’annoso compito di battere il Tolone fra le mura amiche per poter sperare nella qualificazione e regalare a Conrad Smith un’uscita di scena di degno valore. I rouge-et-noir occupano attualmente la quarta posizione in classifica, certi della loro partecipazione ai playoff. Una vittoria, però significherebbe la possibilità di scalare la classifica fino alle seconda posizione.

Tolosa e Racing 92 sono infatti lontane rispettivamente solo uno e due punti, e quindi il discorso qualificazione diretta rimane più aperto che mai. La squadra di Leonardo Ghiraldini è attesa a Clermont, dove lo stadio celebrerà l’addio di Aurelien Rougerie, mentre i ciel-et-blanc ospitano l’Agen che proprio settimana scorsa ha ottenuto la matematica salvezza.

Completa il quadro la sfida fra Bordeux-Begles e Brive, che è invece già condannata alla retrocessione in ProD2.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Top 14: il riassunto della quattordicesima giornata

Le giocate pazzesche di Arnold e Nakarawa, la classe di Médard e molto altro nella rubrica Parole e numeri

7 gennaio 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Rugbymercato: Mathieu Bastareaud volerà nel Super Rugby?

Per il francese si apre una pista sudafricana

4 gennaio 2019 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: tutti i temi più interessanti del turno 13 in ‘parole e numeri’

Clermont si laurea campione d'inverno, La Rochelle continua a vincere, mentre prosegue la striscia negativa di Perpignan

31 dicembre 2018 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Le oggettive difficoltà di Cheslin Kolbe

Il fuoriclasse del Tolosa non può sempre far valere le sue doti fisiche. O perlomeno non in tutti i contesti

31 dicembre 2018 Foto e video
item-thumbnail

Il riassunto della dodicesima giornata del Top 14

Il pari tra Clermont e Tolosa, la crisi di Montpelllier e un Baptiste Serin sempre più trascinatore per Bordeaux

24 dicembre 2018 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Francia: tre morti in sette mesi sui campi da rugby, occhi puntati sulla palla ovale

Tre giovani stroncati da incidenti di gioco: il rugby è cambiato, e World Rugby deve agire subito

19 dicembre 2018 Emisfero Nord / Top 14