Challenge Cup: in palio c’è la finale, ecco le sfide del weekend

Le semifinali della coppa europea cadetta vedono un derby inglese e la sfida fra Cardiff e Pau

Frank Halai in Gloucester-Pau 24-34, Pool 6 (ph. Reuters)

Due inglesi, una francese e una gallese. Non è una barzelletta, ma la composizione del tabellone delle semifinali di Challenge Cup che si giocano fra oggi e domani e che valgono un posto per lo stadio San Mamès di Bilbao, dove si disputeranno entrambe le finali delle due coppe europee.

Derby inglese al Kingsholm

Due delle squadre più divertenti e interessanti della Premiership, che anche nel campionato inglese si stanno giocando all’ultima goccia di sudore un posto ai playoff, si trovano davanti questa sera al Kingsholm di Gloucester: è Gloucester contro Newcastle, il risultato vale l’accesso alla finalissima di Challenge Cup.

E’ la prima volta che le due squadre si trovano di fronte in Europa, ma si sono già scontrare per ben tre volte quest’anno. Newcastle ha vinto l’incontro in casa valevole per la Anglo-Welsh Cup, mentre nelle due sfide di campionato ognuna a vinto a casa dell’altra, con i Falcons primi della stagione a riuscire ad espugnare proprio quel Kingsholm su cui si giocherà la partita di stasera.

Gloucester arriva per il secondo anno consecutivo a lottare per la finale: l’anno scorso riuscì a spuntarla, ma dovette cedere la coppa allo Stade Français.

Proprio i cherry and white hanno cambiato molto rispetto alla vittoria contro gli Harlequins in campionato dello scorso fine settimana, inserendo una prima linea completamente nuova e un pacchetto di mischia rivoluzionato, dove Jake Polledri veste la maglia numero 7. Newcastle risponde invece inserendo l’esperto Maxime Mermoz nella propria linea arretrata.

Calcio d’inizio alle 20:45 italiane agli ordini del fischietto francese Pascal Gauzère. Diretta su Eurosport Player

Gloucester: 15 Jason Woodward, 14 Tom Marshall, 13 Billy Twelvetrees, 12 Mark Atkinson, 11 Henry Trinder, 10 Billy Burns, 9 Callum Braley, 8 Ben Morgan, 7 Jake Polledri, 6 Ruan Ackermann, 5 Mariano Galarza, 4 Ed Slater (c), 3 Fraser Balmain, 2 Motu Matu’u, 1 Paddy McAllister
A disposizione: 16 James Hanson, 17 Josh Hohneck, 18 John Afoa, 19 Freddie Clarke, 20 Lewis Ludlow, 21 Ben Vellacott, 22 Andy Symons, 23 Charlie Sharples

Newcastle: 15 Simon Hammersley, 14 Chris Harris, 13 Maxime Mermoz, 12 Josh Matavesi, 11 Zach Kibirige, 10 Joel Hodgson, 9 Michael Young (c), 8 Ryan Burrows, 7 Gary Graham, 6 Evan Olmstead, 5 Sean Robinson, 4 Calum Green, 3 Scott Wilson, 2 Scott Lawson, 1 Sam Lockwood
A disposizione: 16 Santiago Socino, 17 Rob Vickers, 18 Trevor Davison, 19 Will Witty, 20 Mark Wilson, 21 Sam Stuart, 22 Adam Radwan, 23 Tom Penny

Visita francese a Cardiff

I Cardiff Blues proveranno a continuare la propria striscia positiva contro Pau quando le due squadre si incontreranno sabato nella seconda semifinale di Challenge Cup all’Arms Park. L’anno scorso, infatti, i club si erano incontrati nella fase a gironi e i Blues erano riusciti a spuntarla in entrambe le occasioni.

Per Cardiff è la seconda semifinale della coppa europea cadetta, mentre è la terza per Pau. I gallesi, però, sono riusciti ad alzare la coppa nel 2010/2011, mentre sono già passati diversi anni dall’unica vittoria di Pau, diciotto anni fa.

Nonostante questo, Pau ha vinto tutte le partite di Challenge Cup quest’anno, unica a riuscirci insieme all’altra semifinalista Newcastle. Da par suo, Cardiff è riuscita ad arrivare in semifinale con il secondo attacco meno prolifico del torneo: 17 i punti di media della squadra gallese, meno hanno segnato solo i russi dell’Enisei.

Gallesi che possono contare sull’entusiasmo del pubblico di casa e sulla guida del senatore Gethin Jenkins, al fianco delle punte di diamante Anscombe e Navidi. Dall’altra un Pau con tanti giocatori dell’emisfero australe, veterani di tante battaglie e tante esperienze come Conrad Smith e Ben Mowen. Calcio d’inizio alle 14 di sabato, diretta su Eurosport Player

Cardiff Blues: 15 Gareth Anscombe, 14 Alex Cuthbert, 13 Rey Lee-Lo, 12 Willis Halaholo, 11 Owen Lane, 10 Jarrod Evans, 9 Tomos Williams, 8 Nick Williams, 7 Ellis Jenkins, 6 Josh Navidi, 5 Josh Turnbull, 4 Seb Davies, 3 Anton Peikrishvili, 2 Kristian Dacey, 1 Gethin Jenkins (c)
A disposizione: 16 Kirby Myhill, 17 Rhys Gill, 18 Scott Andrews, 19 Damian Welch, 20 Olly Robinson, 21 Lloyd Williams, 22 Garyn Smith, 23 Matthew Morgan

Pau: 15 Charly Malie, 14 Frank Halai, 13 Conrad Smith, 12 Jale Vatubua, 11 Watisoni Votu, 10 Tom Taylor, 9 Thibault Daubagna, 8 Steffon Armitage, 7 Sean Dougall, 6 Ben Mowen, 5 Julien Pierre, 4 Daniel Ramsay, 3 Malik Hamadache, 2 Quentin Lespiaucq Brettes, 1 Thomas Domingo
A disposizione: 16 Lucas Rey, 17 Ignacio Calles, 18 Lourens Adriaanse, 19 Dave Foley, 20 Paddy Butler, 21 Julien Tomas, 22 Antoine Hastoy, 23 Julien Fumat

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Benetton e Zebre: i numeri dopo tre partite di Challenge Cup

Statistiche migliori per le Zebre in attacco, mentre il Benetton va meglio in difesa. Castello guida due classifiche individuali

13 dicembre 2018 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Benetton Rugby: le mete dei Leoni nel successo sugli Harlequins

Le straordinarie giocate di Barbini ed Hayward, finalizzate superbamente da Luca Sperandio e Monty Ioane

10 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

È comunque un’altra musica

Benetton e Zebre sono in piena corsa per la qualificazione ai quarti, e dice molto della loro crescita

9 dicembre 2018 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il Benetton Rugby vince una gara pazzesca sugli Harlequins

I Leoni si impongono 26-21 con un finale incredibile

8 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: le Zebre battono l’Enisei 31-14

Dopo un primo tempo equilibrato, gli italiani allungano nella ripresa, ottenendo successo e punto bonus

8 dicembre 2018 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Benetton Rugby alla prova Harlequins

Un successo interno contro i londinesi è necessario per recuperare quanto perso ad Agen

8 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby