Curiosità ovali: Vlaicu e Kvirikashvili, top scorers in attività

Un ritratto dei due giocatori più rappresentativi di Romania e Georgia

test match rugby

ph. Reuters

Dimenticate Dan Carter e Jonny Wilkinson. I top scorers, ovvero i giocatori con più punti segnati, attualmente in attività in campo internazionale sono il romeno Florin Vlaicu e il georgiano Merab Kvirikashvili, a quota rispettivamente 825 e 818 punti realizzati in Match ufficiali. Il dato è stato limato l’ultima volta lo scorso weekend, con Vlaicu – soprannominato “Americanul – l’americano” che ha segnato 11 punti nella sconfitta della Romania per 33-21 contro il Giappone, mentre Kvirikashvili ha segnato tutti e 13 i punti con cui i Lelos hanno espugnato Calgary contro il Canada. Entrambi i giocatori detengono anche il record di presenze per i rispettivi paesi, 102 Valicu e 104 Kivirikashvili.

 

Il loro esordio sulla scena internazionale è avvenuto tanti anni fa. Vlaicu, trentenne, ha già preso parte a tre edizioni della Coppa del Mondo dal 2007 ad oggi, mentre sono quattro le manifestazioni iridate in cui il 33enne Kvirikashvili è sceso in campo: le tre di Vlaicu più quella del 2003. Ed entrambi hanno tutte le intenzioni di esserci anche tra due anni in Giappone.

 

Vlaicu ha giocato quasi tutta la sua carriera di club in Romania, dove ha indossato la maglia di Steaua, Constanta, CSM e infine di nuovo quella dello Steaua. In mezzo una parentesi a Calvisano nel 2016: in maglia giallonera ha messo assieme 11 presenze e 78 punti. Giocatore pesante di oltre 100 kg, Vlaicu può giocare anche apertura ma è da centro che combina danni per aprire le difese. Kvirikashvili è invece l’insostituibile estremo della Georgia: 1.77 x 80kg, fa dei contrattacchi e del gioco al piede I suoi punti di forza.

Kvirikashvili ha giocato dieci anni in Francia: l’apice con Pau, poi Massy, Figeac, St Junien, Vienne e Montlucon. E’ tornato in Georgia per giocare con i Lelo Saracens e ha dovuto subire la tragedia della morte della moglie e del figlio in un incidente stradale.

 

Nella classifica dei realizzatori all time, sono al momento all’undicesimo e al dodicesimo posto. La prima posizione di Dan Carter (1598) è lontanissima, ma il traguardo dei 1000 punti è alla portata ed entrerebbero in un club di cui solo cinque giocatori fanno parte (Carter, Wilkinson, Jenkins, O’Gara e Dominguez). Intanto, si preparano al nuovo weekend di Test Match Oltreoceano: Vlaicu contro il Canada, Kvirikashvili negli States contro gli Eagles.

 

di Petru Clej

Giornalista freelance, vive a Londra dove scrive per Radio France Internationale Romania di cui è responsabile per la sezione rugby. Ha giocato con la Nazionale Under 18 della Romania.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions, Gatland: “Farrell e Itoje in Championship? Nessun problema”

L'allenatore fa il punto della situazione a un anno dal tour e fa sapere che potrebbe esserci un nuovo membro nello staff tecnico

item-thumbnail

Chris Robshaw: la depressione e il ruolo di Conor O’Shea

Il giocatore inglese torna sul post Rugby World Cup 2015 ricordando quei tristi momenti

item-thumbnail

Giappone e Fiji: perchè entrano loro nell’8 Nazioni?

Dietro la scelta della rappresentativa nipponica e di quella isolana

item-thumbnail

British & Irish Lions: il XV di Brian O’Driscoll per il tour 2021 in Sudafrica

Il totem irlandese ha scelto la sua formazione ideale in vista della sfida agli Springboks

item-thumbnail

Rugby Championship o Test Match? Il Sudafrica ha scelto

La federazione dei campioni del mondo ha espresso la sua posizione per il futuro internazionale

item-thumbnail

Greig Laidlaw: “La Scozia può vincere il Sei Nazioni nei prossimi due o tre anni”

Il mediano di mischia lancia la sua profezia per il futuro