RWC 2015: Il Galles batte Fiji soffrendo tantissimo

I Dragoni hanno la meglio sugli isolani per 23-13, senza ottenere però il punto di bonus offensivo

AJ1Z0542

Ph. Sebastiano Pessina

La partita parte su ritmi elevatissimi, tanto che dopo soltanto sette minuti di gioco Davies porta in vantaggio il Galles con una bella marcatura che manda i Dragoni sul 7-0. Per il respiro però, non c’è tempo: Fiji domina clamorosamente nella fasi statiche e con Volavola accorcia dalla piazzola sul 7-3 avendo anche la chance, che però l’apertura degli isolani non sfrutta di riportarsi vicinissima nel punteggio.
Le azioni si susseguono e dopo un calcio preciso di Biggar, al trentaduesimo la squadra di Gatland bussa nuovamente alla linea di meta avversaria con Baldwin pronto a capitalizzare una lunga sequenza dei padroni di casa. E 17-3, rettificato però prima dell’intervallo da una nuova trasformazione di Volavola che spedisce l’ovale in mezzo ai pali per il 17-6 che manda le squadre al riposo, a seguito di un primo tempo vivacissimo.

 

L’inizio della ripresa è di marca fijiana: Volavola non concretizza un calcio comodo, ma la segnatura è dietro l’angolo ed infatti. Gli ospiti recuperano l’ovale all’altezza dei loro ventidue offensivi e poi con Tikoirotuma si involano spezzando a metà la difesa dei britannici. Goneva è attento a sostenere il compagno e a schiacciare il pallone oltre la linea e vicino ai pali. E’ 17-13, le Fiji sono in partita.  Biggar però, qualche minuto dopo, dimostra di avere il piede caldo mettendo a referto tre punti che permettono al Galles di riallungare nel punteggio sul 20-13, quando il cronometro ha consumato circa un’ora di gioco.
I sette punti di divario non spaventano gli uomini di McKee, che si buttano in avanti. Il Millenium Stadium sostiene i propri beniami, i quali accusano stanchezza e difficoltà, pur provando a tenere i denti stretti.
Per Warburton e compagni quindi il momento difficile sembra alle spalle, ad un quarto d’ora dalla fine delle ostilità. La ricerca del punto di bonus offensivo è però un tarlo che alberga nelle menti di tutti i gallesi. Biggar intanto, prima di lasciare il posto a Priestland, mette comunque altri tre punti sistemando lo score sul 23-13 a dieci giri di lancette dalla fine.
Davies cerca, nel finale, una meta per riaprire il discorso relativo ai cinque punti, ma rimane corto. Le compagini sono senza benzina. E’ la fine delle ostilità sul 23-13.

 

 

Wales: 15 Matthew Morgan, 14 Alex Cuthbert, 13 Tyler Morgan, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton (captain), 6 Dan Lydiate, 5  Alun Wyn Jones, 4 Bradley Davies, 3 Tomas Francis, 2 Scott Baldwin, 1 Gethin Jenkins
Riserve: 16 Ken Owens, 17 Aaron Jarvis, 18 Samson Lee, 19 Luke Charteris, 20 Justin Tipuric, 21 Lloyd Williams, 22 Rhys Priestland, 23 James Hook

 

Marcatori per il Galles
Mete: Gareth Davies(6),Scott Baldwin(31)
Conversioni: Dan Biggar(7),Dan Biggar(33)
Punizioni: Dan Biggar(20) Dan Biggar(54) Dan Biggar(68)

 

Fiji: 15 Metuisela Talebula, 14 Timoci Nagusa, 13 Vereniki Goneva, 12 Lepani Botia, 11 Aseli Tikoirotuma, 10 Ben Volavola, 9 Nemia Kenatale, 8 Netani Talei, 7 Akapusi Qera (Captain), 6 Dominiko Waqaniburotu, 5 Leone Nakarawa, 4 Tevita Cavubati, 3 Manasa Saulo, 2 Sunia Koto, 1 Campese Ma’afu
Riserve: 16 Viliame Veikoso, 17 Peni Ravia, 18 Leeroy Atalifo, 19 Nemia Soqeta, 20 Malakai Ravulo, 21 Henry Seniloli, 22 Joshua Matavesi, 23 Kini Murimurivalu

 

Marcatori per Fiji
Mete: Vereniki Goneva(48)
Conversioni: Ben Volavola(49)
Punizioni: Ben Volavola(13),Ben Volavola(37)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: polverizzati i numeri delle precedenti edizioni

Pubblicato il report sull'impatto economico degli ultimi Mondiali. E le cifre sono da record

24 maggio 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Joubert e la fuga dopo Scozia-Australia: l’ho fatto per tutelare il contesto, non me stesso

Il fischietto sudafricano torna sulla controversa uscita dal campo al termine del quarto di finale iridato

15 aprile 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

2015, un anno mondiale: 12 cartoline per rivivere la Rugby World Cup

Trionfi di squadra e record personali, amicizie, abbracci e spettacolo. Cosa ci lascia l'evento che ha dominato l'anno ovale

31 dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Matfield e la sconfitta col Giappone alla RWC: “La peggior settimana della vita”

Il veterano Springboks ripensa alla clamorosa sconfitta e a come il gruppo si è ripreso

29 dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: ecco i risultati (negativi) dell’anti doping

World Rugby ha reso noti i risultati dei 468 campioni analizzati

2 dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Post RWC 2015: Jonathan Kaplan mette dietro i pali i suoi colleghi fischietti

Uno dei più stimati arbitri di sempre analizza il torneo dal punto di vista di chi l'ha diretto. E le ombre superano le luci...

20 novembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015