Paolo Garbisi da Montpellier: “Ho ancora tanti margini di crescita. In Nazionale difesa e disciplina”

Il mediano d’apertura azzurro parla del suo bel momento con il club transalpino e si dice speranzoso per il futuro con la Nazionale

Paolo Garbisi da Montpellier: "Ho ancora tanti margini di crescita. In Nazionale difesa e disciplina". PH Sebastiano Pessina

Paolo Garbisi da Montpellier: “Ho ancora tanti margini di crescita. In Nazionale difesa e disciplina”. PH Sebastiano Pessina

Sembra non volersi fermare mai il bel momento di Paolo Garbisi, che dopo i tanti riconoscimenti pratici avuti in Francia con l’occupazione ormai fissa della 10 di Montpellier, è stato anche votato come miglior giocatore italiano del 2021 dal tradizione referendum del Gazzettino. Il quotidiano veneto, attraverso Antonio Liviero, ha intervistato il mediano azzurro che è partito da una considerazione molto interessante: Paolo Garbisi infatti dice di sentire di avere ancora tantissimi margini di crescita, mentre questi primi mesi francesi lo abbiano fatto maturare molto dal punto di vista fisico.

Leggi anche: Italia, 3 nodi da scegliere in vista del prossimo Sei Nazioni

L’impatto con Montpellier, la Francia il Top14 è stato poi meno problematico di quanto possa sembrare con una realtà così grande, con Garbisi che ha detto di amare la pressione che l’ambiente mette sui giocatori e di come l’aver imparato rapidamente il francese lo abbia aiutato. Ci sono racconti quasi sorprendenti, per chi non conosce la realtà francese: “Mi ha colpito il rito del dopo partita di incontrare gli sponsor nei box della tribuna presidenziale. Noi giocatori ci dividiamo in gruppi e passiamo a scambiare due chiacchiere. Ci limitiamo a 3-4 tavoli per fortuna, perché di sponsor ne abbiamo ben 250. Le conversazioni sono molto franche: se hai sbagliato il calcio della vittoria può capitare che ti dicano di allenarti di più e di fare meglio la prossima volta. Ma il club è stato chiaro: questo fa parte del professionismo e tutti lo facciamo tranquillamente”. Questo uno dei passaggi dell’intervista del Gazzettino che fanno capire la dimensione nella quale si è calato Garbisi.

Leggi anche: Italiani all’estero, chi sarà pronto per il Sei Nazioni 2022?

Una dimensione che lo ha visto anche “scalzare” il Campione del Mondo Handrè Pollard dal suo ruolo, con il sudafricano utilizzato come primo centro al fianco dell’azzurro: una situazione che il veneto definisce come molto importante, con Pollard che è di grande aiuto grazie alle sue qualità e non ha per nulla manifestato segni di fastidio nonostante lo spostamento. Anche in Nazionale azzurra era stata provata questa soluzione con la doppia apertura (Garbisi-Canna), senza gli effetti desiderati: per il mediano veneziano è un’idea che ha bisogno di tempo per essere messa in pratica al meglio.

Leggi anche: Il calendario del Sei Nazioni 2022

Inevitabile poi un passaggio alla Nazionale e all’imminente Sei Nazioni, verso il quale Garbisi si dice positivo in una crescita azzurra che arriverà, magari non subito ma nel futuro. Sul presente sarà importante avere la miglior difesa possibile ed essere disciplinati, oltre al fatto che spera di riuscire a portare all’Italia tutto quello che ha imparato in Francia nella gestione delle partite.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Pro D2: gli incredibili budget dei club per la stagione 2021-2022

I 16 club del secondo campionato francese analizzati nel rapporto economico-sportivo dell'annata in corso

13 Maggio 2022 Emisfero Nord
item-thumbnail

Top14: ufficiale, Ange Capuozzo a Tolosa fino al 2025

L'estremo azzurro passa a una delle squadre più forti del rugby francese ed europeo con un contratto triennale

13 Maggio 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

ProD2: chiusa la stagione regolare, Capuozzo in meta, Campagnaro-Gori ai playoff

Ultima giornata nella seconda lega francese con quattro azzurri in campo. Potrebbe essere stata l'ultima per Capuozzo a Grenoble

13 Maggio 2022 Emisfero Nord
item-thumbnail

Il Top 14 si prende l’Europa a suon di moneta sonante

Il salary cap della lega nazionale francese è del 40% più alto rispetto alla Premiership, e gli effetti si vedono

10 Maggio 2022 Emisfero Nord
item-thumbnail

Eddie Jones verso il Top 14? Il Racing si affaccia

Contatti fra l'head coach dell'Inghilterra e il club parigino, alla ricerca di un nuovo capo allenatore

10 Maggio 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Danny Cipriani lascia Bath e vola in MLR, destinazione Dallas

Il 34enne giocherà nei Jackals, manca solo l'ufficialità per il trasferimento

10 Maggio 2022 Emisfero Nord / Premiership