Italia-All Blacks: la formazione della Nuova Zelanda contro gli Azzurri

I tutti neri saranno a Roma con un XV di partenza totalmente rivoluzionato rispetto a una settimana fa. In campo comunque molti campioni assoluti

Italia-All Blacks: la formazione della Nuova Zelanda contro gli azzurri PH OnRugby

Italia-All Blacks: la formazione della Nuova Zelanda contro gli azzurri PH OnRugby

Parlare di rivoluzione in casa All Blacks forse è riduttivo: per la sfida con l’Italia i neozelandesi cambiano tutto il loro XV di partenza rispetto a quello visto in Galles una settimana fa. L’unica cosa in comune dalla sfida di Cardiff sono cinque elementi che dalla panchina passano alla titolarità: Reece, Mo’unga, Weber, Vaa’i e Lomax. Per il resto invece tantissime novità, compreso il ritorno con la fascia di capitano per Sam Cane (al suo 76esimo test match). Da segnalare anche il rientro, anche qui dopo un infortunio, di Coles in posizione di tallonatore.

Leggi anche: Italia-All Blacks, la formazione degli Azzurri per la sfida di Roma

Ci sarà grande attenzione su Mo’unga, visto che sembra aver perso la titolarità del ruolo ai danni di Beauden Barrett: verso le sfide con Irlanda e Francia il numero 10 dei Crusaders vorrà sicuramente farsi riconsiderare. A proposito di giocatori da tenere in considerazione, che dire di McKenzie a estremo, elemento capace di fare fuoco e fiamme da qualsiasi situazione di gioco, mentre la coppia di centri Ennor-Tupaea (con quest’ultimo entrato nel giro All Blacks in estate) appare un manifesto di solidità. Reece-Bridge alle ali sono due finisher spietati, mentre Sotutu e Jacobson vanno a integrare una terza linea d’assalto. In seconda spazio alla gioventù, con Lord al secondo cap e Vaa’i al decimo, con Bower e Lomax che sono giocatori decisamente di alto livello.

Leggi anche: Rugby in diretta: il palinsesto in tv e streaming dal 5 al 7 novembre

In panchina la scelta ricade sul 5+3, con Christie, Havili e Barrett come trequarti e dei rinforzi per la mischia che non hanno bisogno di presentazione come Sam Whitelock e Shannon Frizell.

La formazione degli All Blacks per la partita contro l’Italia, ore 14.00 (diretta su Sky Sport Uno e TV8):

Leggi anche: Italia-All Blacks: la formazione degli Azzurri per la sfida dell’Olimpico

Nuova Zelanda:
15 Damian McKenzie, 14 Sevu Reece, 13 Braydon Ennor, 12 Quinn Tupaea, 11 George Bridge, 10 Richie Mo’unga, 9 Brad Weber, 8 Hoskins Sotutu, 7 Sam Cane (c), 6 Luke Jacobson, 5 Josh Lord, 4 Tuopu Vaa’i, 3 Tyrel Lomax, 2 Dane Coles, 1 George Bower
A disposizione: 16 Asafo Aumua, 17 Etahn De Groot, 18 Ofa Tuungafasi, 19 Sam Whitelock, 20 Shannon Frizell, 21 Finlay Christie, 22 David Havili, 23 Jordie Barrett

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

All Blacks, un test in Giappone prima del tour di novembre

Si giocherà il 29 ottobre a Tokyo, prima delle sfide a Inghilterra, Scozia e Galles

item-thumbnail

Mamuka Gorgodze: “Il rugby sta diventando sempre più popolare in Georgia”

La leggenda del rugby georgiano ha commentato anche la vittoria sull'Italia e le nuove tendenze nel rugby nel suo Paese

item-thumbnail

La Francia perde Demba Bamba: lungo periodo di stop per il pilone

Il pilone dei Bleus e di Lione ha chiuso con largo anticipo il suo 2022 sportivo e si rivedrà solo l'anno prossimo

item-thumbnail

Il Rugby Europe Championship sarà a otto squadre dal 2023

Un importante cambiamento per il principale torneo europeo di seconda fascia

item-thumbnail

Dall’Inghilterra si spara a zero su All Blacks e Sam Cane, tirando in ballo Michele Lamaro

Dalle colonne del Times, Stuart Barnes si scaglia contro il capitano degli All Blacks

item-thumbnail

Inghilterra: confermata la fiducia a Eddie Jones, ma il futuro va verso Andy Farrell

La federazione vicecampione del mondo pensa alla Rugby World Cup 2023 ma anche a quella del 2027