Il protocollo aggiornato, tra green pass e tamponi

Green pass necessario per accedere a palestre e spogliatoi. A partire dalla zona gialla, servirà comunque il tampone per amichevoli/partite

Protocollo FIR

Protocollo FIR – ph. Sebastiano Pessina

La FIR ha reso nota la versione aggiornata al 6 agosto del protocollo per lo svolgimento degli allenamenti e dell’attività agonistica nazionale, che recepisce le indicazioni del Decreto Legge 105/2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 luglio.

Come funziona con green pass e tamponi? Il primo servirà ovviamente per accedere a spogliatoi e palestre, come per diversi altri luoghi chiusi della quotidianità. I secondi avranno comunque un peso di rilievo, a prescindere dalla campagna vaccinale, soprattutto se si dovesse tornare in regime di zona gialla/arancione/rossa.

Leggi anche: Bledisloe Cup: gli All Blacks si prendono gara 1, Australia sconfitta 33-25

Le principali modifiche contenute nel Protocollo aggiornato (clicca qui per il documento integrale), stando al comunicato ufficiale della federazione, sono così sintetizzabili:

Utilizzo del Green Pass
– obbligo, su tutto il territorio nazionale, di esibire il Green Pass da parte di tutti i tesserati di età superiore ai dodici anni per l’accesso agli spogliatoi e alle palestre (esclusi i soggetti esentati dalla profilassi vaccinale).

Nelle Regioni dichiarate zona gialla/arancione/rossa
– obbligo di svolgere un tampone molecolare o antigenico ogni 72 ore per i tesserati di età superiore ai dodici anni che, volendo partecipare alle attività di allenamento o di competizione, non si siano sottoposti alla prima dose di vaccino (esclusi i soggetti esentati dalla profilassi vaccinale)

– obbligo di svolgere un tampone molecolare o antigenico ogni settimana per i tesserati che, volendo partecipare alle attività di allenamento o di competizione, si siano sottoposti alla prima dose di vaccino (esclusi i soggetti esentati dalla profilassi vaccinale)

– obbligo di un tampone molecolare o antigenico per i membri di ciascun Gruppo Squadra nelle 72 ore precedenti amichevoli/allenamenti congiunti/gare

Nelle Regioni dichiarate zona arancione/rossa
– obbligo di un tampone molecolare o antigenico una volta alla settimana per tutte le categorie di preminente interesse nazionale per lo svolgimento di ogni genere di attività, sia essa di allenamento o competizione.

Presenza del pubblico all’interno degli impianti
-In Zona Bianca: non oltre il 50% della capienza massima per impianti all’aperto e 30% al chiuso
– In Zona Gialla: non oltre il 25% della capienza massima e comunque non superiore ai 2500 spettatori all’aperto e 1000 al chiuso
– in Zona Arancio e Rossa: porte chiuse al pubblico

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

La FIR ha stanziato 421.000 euro per l’attività promozionale giovanile

I fondi saranno ripartiti in tutto il Paese, con particolare attenzione al Sud Italia

16 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Il nuovo protocollo aggiornato: indicazioni su green pass e tamponi

Green pass non necessario per accedere agli spogliatoi, mentre servirà per le palestre. A partire dalla zona gialla, servirà comunque il tampone per a...

7 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

CDFP: tutti i nomi degli atleti, tra Milano, Treviso, Prato e Roma

Più di cento i giovani ragazzi coinvolti

7 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Accademia Nazionale di Parma: i nomi di staff ed atleti

Si sposta ufficialmente a Parma, e non parteciperà alla prossima Serie A

7 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Fir: Ecco i “Permit players” e i “Draft players”, e ritorna la Nazionale “A”

La Federazione fa un passo importante verso la revisione dell'alto livello

4 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Vita federale