Pronta la Francia per l’ultimo test in Australia: sette cambi e tre debutti

Tante novità per l’ultima partita della stagione 2020/21 dei Bleus di Fabien Galthié, vogliosi di vincere ancora

Pronta la Francia per l'ultimo test in Australia: sette cambi e tre debutti - ph. Sebastiano Pessina

Pronta la Francia per l’ultimo test in Australia: sette cambi e tre debutti – ph. Sebastiano Pessina

Dopo l’Australia, è il turno della Francia di scoprire le carte in vista del terzo e decisivo test-match di sabato (ore 12.00 diretta Sky Sport Arena). Situazione sull’1-1 e partita decisiva in quel di Brisbane, una partita nella quale i Bleus si presenteranno con sette cambi rispetto alla squadra che martedì ha vinto (28-26) a Brisbane, con un debuttante dal primo minuto e altri due pronti a partire dalla panchina. Questo porterà a dieci il numero complessivo dei nuovi “cappati” durante questo tour francese in Australia, ennesima dimostrazione della potenza di fuoco del rugby transalpino.

Leggi anche: La formazione dell’Australia per l’ultimo test match coi Bleus

Ci sarà ancora Jaminet ad estremo, e non potrebbe essere altrimenti dopo le ottime prove sinora fatte, mentre Penaud e Thomas sono una coppia di ali dalla comprovata esperienza. Novità in cabina di regia, con Antoine Hastoy di Pau che è pronto per raccogliere il primo cap in Nazionale. Capitano sarà ancora una volta Anthony Jelonch, in un pack che scarica a terra tantissima fisicità. Tra seconda e terza linea non mancano infatti chili e centimetri. Da segnalare il 5+3 in panchina, una panchina dalla quale attendono di fare il debutto in nazionale Alexandre Bécognée del Montpellier e Julien Hériteau del Tolone.

La formazione della Francia per la sfida all’Australia (sabato alle 12.00 su Sky Sport Arena):

Francia: 15. Jaminet; 14. Penaud, 13. Barassi, 12. Vincent, 11. Thomas; 10. Hastoy, 9. Couilloud; 8. Jelonch, 7. Woki, 6. Cretin; 5. Taofifenua, 4. Cazeaux; 3. Falatea, 2. Barlot, 1. Forletta.
A disposizione: 16. Etrillard, 17. Walcker, 18. Bamba, 19. Azagoh, 20. Bécognée, 21. Iribaren, 22. Bouthier, 23. Hériteau.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Ben 3 italiani nel XV della settimana di Planet Rugby

La prestazione degli Azzurri ha avuto importanti riscontri anche all'estero: altri 3 Azzurri, inoltre, sono stati citati pur non essendo inseriti in f...

item-thumbnail

A Chicago sarà ancora All Blacks-Irlanda: la rivincita del 2016

Al Soldier Field dovrebbe andare in scena il remake della storica vittoria degli Irish sui Tuttineri

item-thumbnail

Eddie Jones fa i complimenti all’Italia e chiede tempo per il suo Giappone

Il tecnico elogia Lamaro e compagni "rimandando" i suoi giocatori alle prossime sfide internazionali

item-thumbnail

Summer Series: l’estate della Scozia prosegue in scioltezza, Cile battuto 11-52

La squadra di Gregor Townsend ci mette 30' per iniziare a ingranare, ma poi non si ferma più

item-thumbnail

Italia, come sta Paolo Garbisi?

Il mediano di apertura azzurro è uscito al 67', durante il test match col Giappone, per un forte impatto alla testa contro l'anca di un avversario. Ag...

item-thumbnail

L’Italia chiude le Summer Series nel modo migliore, bel successo sul Giappone di Eddie Jones

Azzurri che partono e chiudono forte con un netto 14-42, soltanto un po' troppa indisciplina ha tenuto a galla i nipponici a cavallo dell'intervallo