Benetton Rugby: la rosa (quasi) al completo per la prossima stagione

Uno sguardo al nuovo roster biancoverde

Rosa Benetton Rugby '21/'22

Rosa Benetton Rugby ’21/’22 ph. Massimiliano Carnabuci

Archiviata sul campo la stagione ’20/’21 con la brillante vittoria nella finale di Rainbow Cup contro i Bulls, il Benetton Rugby del presidente Amerino Zatta e del DS Antonio Pavanello – pur godendosi ancora la scia di gioia e soddisfazione lasciata in dote dal primo titolo internazionale della sua storia – inizia concretamente ad approcciarsi alla nuova annata agonistica (tra United Rugby Championship e Challenge Cup), che si aprirà con una lunga preparazione per certi versi inedita, con anche gli azzurri (quasi) sempre presenti.

Cambia lo staff

Un’annata caratterizzata da uno staff rinnovato al suo vertice, dopo cinque anni. Marco Bortolami – ex assistant coach – sarà il nuovo Head Coach al posto di Kieran Crowley (nuovo CT Azzurro). Andrea Masi, Paul Gustard e Fabio Ongaro saranno gli assistenti. Mentre Jim Moloney sarà a capo del team dei preparatori. Ai saluti Marius Goosen e Ezio Galon.

Come sarà composta la rosa del Benetton Rugby per il ’21/’22? Una cinquantina di giocatori (verosimilmente 52), con 6 nuovi innesti ufficiali (come full-time player), da Andries Coetzee – estremo con esperienza internazionale con gli Springboks -, a Nahuel Tetaz-Chaparro (pilone dei Pumas), passando per Rhyno Smith e Carl Wegner, entrambi in arrivo dai Cheetahs, senza dimenticare l’apertura argentina Tomas Albornoz, e Lorenzo Cannone – flanker dell’Under 20, in arrivo dal Petrarca – che verrà ufficializzato nei prossimi giorni. In arrivo, con il club che chiarirà nelle prossime settimane con che tipo di status (full-time player, permit player o invitati, per usare i termini in uso lo scorso anno), anche diversi giovani e giovanissimi azzurri (o azzurrabili), che saranno a disposizione dello staff di Marco Bortolami. Il suddetto discorso legato allo status dei singoli verrà chiarito nelle prossime settimane anche per altri ragazzi giovanissimi già in rosa.

La rosa del Benetton Rugby per la stagione ’21/’22

Avanti

Prima linea
Simone Ferrari
Hame Faiva
Tomas Baravalle
Federico Zani
Cherif Traorè
Corniel Els
Ivan Nemer
Thomas Gallo
Nahuel Tetaz-Chaparro (nuovo arrivo)
Tiziano Pasquali
Matteo Drudi – permit player
Filippo Alongi – permit player
Gianmarco Lucchesi
Giacomo Nicotera – permit player

Seconda linea
Riccardo Favretto
Federico Ruzza
Marco Lazzaroni
Irne Herbst
Niccolò Cannone
Carl Wegner (nuovo arrivo)
Nicola Piantella – permit player

Terza linea
Giovanni Pettinelli
Sebastian Negri
Bram Steyn
Michele Lamaro
Toa Halafihi
Manuel Zuliani
Lorenzo Cannone (nuovo arrivo)
Matteo Meggiato – permit player

Trequarti

Mediana
Callum Braley
Luca Petrozzi
Dewaldt Duvenage
Alessandro Garbisi – permit player
Paolo Garbisi
Tomas Albornoz (nuovo arrivo)
Joey Caputo – permit player

Centri
Tommaso Benvenuti
Marco Zanon
Ignacio Brex
Luca Morisi
Joaquin Riera
Filippo Drago – permit player
Tommaso Menoncello – permit player
Franco Smith JR – permit player

Triangolo allargato
Luca Sperandio
Monty Ioane
Edoardo Padovani
Ratuva Tavuyara
Andries Coetzee (nuovo arrivo)
Rhyno Smith (nuovo arrivo)
Giacomo Da Re – permit player
Lorenzo Pani – permit player

I 12 Permit player ufficiali della rosa
Lorenzo Pani
Alessandro Garbisi
Nicola Piantella
Tommaso Menoncello
Franco Smith JR
Joey Caputo
Filippo Drago
Filippo Alongi
Matteo Drudi
Matteo Meggiato
Giacomo Nicotera
Giacomo Da Re

Leggi anche: Italia Under 20, tutte le schede biografiche del nuovo gruppo di azzurrini

Non ci saranno invece alcuni che hanno scritto la storia del Benetton Rugby, come, tra gli altri, Alberto Sgarbi, Marco Barbini e Angelo Esposito, attesi al ritorno in Top10, Tommaso Allan e Marco Riccioni, che andranno in Premiership rispettivamente tra le fila di Harlequins e Saracens, e Jayden Hayward, di ritorno in Australia per dare maggior conforto alla salute del figlio Noah.

Chi ha lasciato
Alberto Sgarbi (15 stagioni, 249 presenze, 130 punti)
Angelo Esposito (9 stagioni, 101 presenze, 95 punti)
Jayden Hayward (7 stagioni, 125 presenze, 303 punti)
Marco Barbini (7 stagioni, 104 presenze, 20 punti)
Tommaso Allan (5 stagioni, 66 presenze, 378 punti)
Nicola Quaglio (5 stagioni, 63 presenze, 5 punti)
Marco Riccioni (4 stagioni, 38 presenze, 5 punti)
Derrick Appiah (3 stagioni, 20 presenze, 5 punti)
Leonardo Sarto (2 stagioni, 17 presenze, 30 punti)
Charly Trussardi (2 stagioni, 8 presenze)
Eli Snyman (2 stagioni, 25 presenze)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton Rugby: nel 2023/24 un bilancio da 14 milioni, numeri da record destinati ad aumentare

Il bilancio consuntivo del club trevigiano evidenzia una crescita esponenziale sul piano organizzativo e finanziario

item-thumbnail

Benetton Rugby: un giovane prospetto azzurro rinnova in biancoverde

Resta nutrita e di qualità la batteria dei centri a disposizione di coach Bortolami per la prossima stagione

item-thumbnail

Benetton Rugby, Riccardo Favretto: “Su di noi crescono le aspettative, ma abbiamo dimostrato di saperle reggere”

Il seconda/terza linea dei biancoverdi punta ad un 2024/25 da protagonista, per riprendersi anche la Nazionale

item-thumbnail

Benetton, Marco Bortolami: “La componente psicologica nel mio lavoro vale un buon 50%”

L'Head Coach dei Leoni ha spiegato il suo ruolo di tecnico e di comunicatore

item-thumbnail

Un altro Puma per il Benetton: ecco Lautaro Bazan Velez

Il mediano di mischia argentino rinforza la rosa dei Leoni

item-thumbnail

Benetton Rugby, Tommaso Menoncello: “La fiducia che il club ripone nei miei confronti è gratificante”

La stella dei biancoverdi e della nazionale vuole alzare l'asticella degli obiettivi di squadra