Top10: tutto quello che è successo nella sesta giornata. Risultati, tabellini e cronache del turno

Il Petrarca espugna Rovigo, colpacci esterni anche per Calvisano e Lyons

Top10 sesta giornata

Top10 sesta giornata ph. Lyons Piacenza/Angela Petrarelli

Alla luce dell’importanza ed anche del valore storico dei match in programma ci si attendeva un turno degno di nota, alla vigilia di questa sesta giornata del Top10, massimo campionato ovale nazionale, che, in effetti, non ha tradito le aspettative, regalando agli appassionati ovali un pomeriggio di rilievo, con tre vittorie esterne, compresi i colpacci del Petrarca – nel derby d’Italia a Rovigo -, e del Calvisano, corsaro a Reggio Emilia, nei due big match, oltre al perentorio 28-0 dei Lyons Piacenza a Roma, sul campo della Lazio. Un solo successo casalingo, nell’anticipo delle 14, con la firma del Mogliano – ora secondo -, vincitore contro il Colorno tra le mura amiche del Quaggia.

I due big match

Nel derby d’Italia, il Petrarca torna a vincere in campionato a Rovigo, dopo otto anni, al termine di una battaglia, in cui i ragazzi di Marcato hanno punito l’indisciplina locale grazie al piede superbo di Lyle, e sfoggiato una difesa di grande qualità per tutti gli 80′, sublimata dalla formidabile resistenza sul multifase corrosivo nel finale dei padroni di casa, respinti con perdite, grazie ad un turnover all’ennesima fase di gioco dentro i 5 metri, più o meno come successo a parti ‘inverse’, nel big match della scorsa settimana, quando ad imporsi, con una super difesa finale, furono i Bersaglieri.

Lyle – miglior marcatore della premiership scozzese che, al 7′, sblocca per primo il tabellino, con un piazzato da posizione agevole, fischiato da Vedovelli per uso delle mani in ruck dei locali. Petrarca che macina il proprio gioco nei 22 del Rovigo, con lunghi multifasi pazienti ed efficaci, in termini di mantenimento del possesso, con la difesa locale che spende 5 falli in 14′, concedendo il secondo piazzato a segno di Lyle, poco prima del quarto d’ora, per il 6-0.

La risposta di Rovigo è impetuosa, ma gli uomini di Casellato faticano a guadagnare la linea del vantaggio, in zona rossa, e decidono di affidarsi, allora, al drop di Menniti-Ippolito, grande ex dell’incontro, che al 20′, piazza la stoccata del 3-6,

Sul restart, Rovigo commette un altro fallo, con il Petrarca che si riporta sui 22 avversari, prima del giallo inevitabile a Ferro, per l’accumulo elevato di falli dei Bersaglieri, che, tuttavia, nonostante l’inferiorità numerica, scollinano la mezzora in parità, grazie al piazzato di Menniti-Ippolito, per un fuorigioco petrarchino.

Rossoblu che fanno la voce grossa in mischia al 35′, e si riportano, con penal’touche, nei 22 petrachini, andando a caccia del primo vantaggio del match, ma il team di Marcato sfoggia due grandi brani difensivi, forzando un super turnover con Brogin, vanificando il grande sforzo rodigino e lanciando un segnale chiaro a partita e campionato.

Nella ripresa, Lyle dalla piazzola porta subito i patavani prima sul più 6 (12-6, e poi sul più 9 (18-9), raccogliendo nuovamente tutto il macinato possibile, e punendo le sbavature dei locali, apparsi decisamente meno in palla rispetto a 7 giorni fa, ma in grado comunque di accorciare con Cozzi sul 18-12, ed avere un’ultima possibilità in attacco, con un lungo multifase dentro i 5 metri rivali, non tramutatosi in punti, però, per lo splendido lavoro del Petrarca, che porta così a casa derby e 4 punti fondamentali per una classifica che vede il team di Padova già a metà classifica (8 punti, quinto posto), nonostante le 4 gare da recuperare, contro le 2 di Rovigo, ancora in vetta solitaria, a quota 15 punti.

Colpaccio esterno anche per Calvisano, che passa a Reggio Emilia, in casa del Valorugby, solo alla seconda gara della sua stagione. Bresciani subito a segno Con Susio, abile a marcare al 5′, alla bandierina di sinistra, dopo che i calvini avevano mantenuto il possesso su una mischia sui 5 metri avversari. Meta trasformata da Hugo, per il 7-0, che resta tale fino al 23′, quando il Valorugby, desideroso di macinare il suo gioco – nonostante il giallo ad Amenta al 15′ -, ma ben contenuto dalla difesa ospite, accorcia dalla piazzola con Farolini per il 7-3. Sul restart, però, subito calcio contro e 10-3, sempre dalla piazzola, con la firma di Hugo. Il Valorugby, dopo il cartellino giallo a Vun Vuuren, porta due multifase corrosivi ed efficaci in zona rossa, ma non riesce a concretizzare, e nella ripresa i bresciani scappano sul 20-3, ancora con il piazzato di Hugo, e la meta di Trulla, trasformata dall’apertura sudafricana. La reazione locale produce due mete nel finale, e punto di bonus, entrambe lavorando bene dalla solida piattaforma della penal’touche e con il drive, siglate da Luus e Bertaccini. Calvisano torna così al successo dopo due k.o. filati.

Leggi anche: Scozia, il rugby riceve 20 milioni di sterline

Top10 – i risultati della sesta giornata
Mogliano-Colorno 24-8
Lazio-Lyons Piacenza 0-28
Rovigo-Petrarca 12-18
Valorugby-Calvisano 17-20
Viadana-Fiamme Oro, rinviata

I tabellini

Mogliano-Colorno 24-8
Marcatori: pt. 9′ cp. Ceresini (0-3), 36′ cp. Ormson (3-3), 40′ cp. Ormson (6-3); st. 43′ m. Derbyshire tr. Ormson (13-3), 48′ cp. Ormson (16-3), 60′ cp. Ormson, 78′ m. Guarducci (24-3), 80′ m. Bronzini (24 -8).

Mogliano Rugby: Da Re (77′ Stella); Dal Zilio, Cerioni, Zanatta (65′ D’Anna), Guarducci; Ormson, Fabi (48′ Piva); Derbyshire, Corazzi (Cap.), Lamanna; Baldino (37′ Finotto), Sutto (55′ Zago); Michelini (18′ Ceccato N.), Bonanni (79′ Al Abkal), Garziera (60′ Ceccato A.)
HBS Colorno: Van Tonder; Balocchi (78′ Bronzini), Chibalie, Smith, Gesi (78′ Pasini); Ceresini (62′ Silva F.), Raffaele; Mozzato, Sarto (Cap) (54′ Parolo), Mannelli (47′ Sapuppo); Chiappini, Cicchinelli; Alvarado (62′ Singh), Silva M. (74′ Buondonno), Gemma (62′ Chalonec)

Valorugby-Calvisano 17-20
Marcatori: p.t. 5’ m. Susio tr. Hugo (0-7), 22’ c.p. Farolini (3-7), 24’ c.p. Hugo (3-10); s.t. 47’ c.p. Hugo (3-13), 56’ m. Trulla tr. Hugo (3-20), 67’ m. Luus tr. Farolini (10-20), 76’ m. Bertaccini tr. Farolini (17-20).

Valorugby Emilia: Farolini; Costella (58’ Majstorovic), Bertaccini, Vaega, Leaupepe; Rodriguez, Chillon; Amenta (58’ Favaro), Conforti (47’ Dell’Acqua), Mordacci (cap); Gerosa (47’ Gerosa), Du Preez; Chistolini, Luus, Sanavia (65’ Muccignat).
Kawasaki Rugby Calvisano: Trulla; Ragusi (61’ Garrido-Panceyra), Bronzini, Mazza, Susio; Hugo, Semenzato; Vunisa (cap), Casolari (72’ Martani), Venditti (74’Koffi); Zambonin, Van Vuren (58’ Zanetti); Leso (47’ D’Amico), Luccardi, Brugnara.

Lazio-Lyons Piacenza 0-28
Marcatori: 
p.t. 11’ cp Katz (0-3), 15’ cp Katz (0-6), 23’ cp Katz (0-9) s.t. 41’ m. Via A. (0-14), 53’ m. Cissè tr Katz (0-21), 65’ m. Bruno tr Katz (0-28)

S.S Lazio Rugby 1927: Bonavolontà; De Gaspari, Montemauri, Vella (61’ Baffigi); Marocchi; Granella, Esteki (79’ Cristofaro); Riccioli (cap) (55’-75’ Duca) (77’ Ercolani) ; Ercolani (66’ Marucchini), Wagner (63’ Asoli); Cacciagrano, De Lorenzi; Bolzoni (44’ Paparone), Ferrara (65’ Gisonni), Di Roberto (68’ Giusti)
Sitav Rugby Lyons: Biffi (72’ Via G.); Cuminetti, Paz, Forte (63’ Di Lucchio); Bruno (cap); Katz, Via A. (70’ Efori); Bottacci; Petillo, Cissè (73’ Bance); Salvetti (45’-58’ Moretto), Cemicetti (64’ Moretto); Salerno (8’-15’ Scarsini) (41’ Scarsini), Rollero (59’ Cocchiaro), Acosta (59’ Cafaro)

Rovigo v Petrarca 12-18
Marcatori: p.t. 3’ c.p. Lyle (0-3), 14’ c.p. Lyle (0-6), 19’ drop Menniti-Ippolito (3-6), 27’ c.p. Menniti-Ippolito (6-6), ; s.t. 46’ c.p. Lyle (6-9), 51’ c.p. Lyle (6-12), 53’ c.p. Cozzi (9-12), 55’ c.p. Lyle (9-15), 58’ c.p. Lyle (9-18), 69’ c.p. Cozzi (12-19)

Rovigo: Cozzi; Cioffi, Modena (59’ Uncini), Antl, Bacchetti; Menniti-Ippolito, Trussardi (47’ Citton); Ruggeri (66’ Mantovani), Lubian, Sironi (41’ Vian); Ferro (cap.), Canali (73’ Mtyanda); Swanepoel (52’ Brandolini), Nicotera (47’ Momberg), Leccioli (52’ Lugato)
Petrarca: Lyle (77’ Faiva); Capone, Colitti, Broggin, Coppo; Zini, Tebaldi; Trotta (cap.), Cannone, Nostran (73’ Ghigo); Bonfiglio (49’ Beccaris), Galetto; Pavesi (71’ Mancini Parri), Cugini (47’ Carnio), Borean (59’ Franceschetto)

Top10 – la classifica dopo la sesta giornata
Rovigo 15**
Mogliano 13**
Calvisano 10**
Colorno 10**
Petrarca 8****
Lyons Piacenza 8*
Viadana 6**
Valorugby 5****
Fiamme Oro 5***
Lazio 0****

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top10: cosa è successo nel secondo turno dei recuperi

Petrarca capolista solitario, Calvisano e Valorugby continuano a correre

28 Febbraio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: le formazioni del secondo turno di recupero

Quattro partite in programma nel pomeriggio, visibili in live streaming anche su OnRugby

28 Febbraio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: programma, orari e designazioni per i recuperi del fine settimana

Sono quattro le partite in agenda per il massimo Campionato Italiano

25 Febbraio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: le parole dei protagonisti dai campi del primo turno dei recuperi

Guidi soddisfatto, Costanzo orgoglioso. Un pizzico di rammarico in casa Lazio

21 Febbraio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: i due recuperi della prima giornata in diretta streaming

Calvisano ospita Mogliano mentre a Roma si gioca il derby tra Lazio e Fiamme Oro

20 Febbraio 2021 Campionati Italiani / TOP10