Top10: tutto quello che è successo nella sesta giornata. Risultati, tabellini e cronache del turno

Il Petrarca espugna Rovigo, colpacci esterni anche per Calvisano e Lyons

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Camoto 12 Dicembre 2020, 18:15

    Al solito il derby d’Italia non sfoggia grande spettacolo, ma una partita molto chiusa dove la differenza la fanno le difese. Ottime entrambe
    Qualche imprecisione sui piazzati e un grande ex del Roccia che con le grrittalpate fa la differenza. Bravo Marco!
    Sempre stato sostenitore di Tebaldi. Ha una marcia in più e si vede, ma mi sta facendo innervosire sulle scelte, già 2 partite che attacca in prima persona senza senso e che non manda mai, e sottolineo mai, i trequarti in gioco. Un po’ di spazio anche a Panunzi per favore.
    Nel complesso grande Petrarca!

    • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 19:29

      Si ho visto anche io un Tebaldi molto più “vicino” agli avanti che propenso ad andare da Zini e oltre. Ma credo che ad un certo punto sia anche una direttiva dello staff, altrimenti non me la spiego. Posto che per il Top10 è un bell’acquisto

    • Winchester 13 Dicembre 2020, 00:02

      Nel primo tempo gli attacchi che ha fatto in prima persona (mescolati ad altri attacchi con la mischia eccetera) hanno avuto senso e ha messo in difficolta’ la difesa mantenendo il ritmo degli attacchi alto (e ha preso un calcio utilissimo, sotto i pali), mentre nel secondo tempo i sostegni erano in ritardo e ha fatto un tenuto quando non ci voleva.
      In generale, io apprezzo i mediani che hanno la voglia di attaccare anche in prima persona per variare i tempi e i modi degli attacchi.

  2. gian 12 Dicembre 2020, 18:15

    Comunque gli ultimi 5 minuti di pressione il Petrarca se li “regala” facendosi stoppare ben due calci di liberazione, neanche tanto complicati e bravi i rovigotti a fare una pressione assassina contro ogni logica, di cui il secondo dentro in area di metà con palla che, per fortuna, rotola fuori e dà una bella mischia ai 5 a rovigo, che così ha l’ultima chance poi respinta in maniera superba

  3. Interza 12 Dicembre 2020, 20:00

    Bentornato a Menniti, non ho visto la partita. Ma spero che Smith lo prenda in considerazione finalmente per aumentare i numeri nell’apertura ed estremo. Lo stesso per Farolini e uno su tutto il fenomeno Bertaccini 2000, splendido duttile trequarti in prospettiva.
    Franco fatti un giro nei campi acquitrinosi d’Italia a cercare astri vecchi e nuovi. 28, 26 e 20 anni ! Lo stesso per mediani di mischia.

    • Winchester 12 Dicembre 2020, 20:09

      Se non hanno “portato su” Menniti Ippolito 3-4-5-6 anni fa, ormai non lo portano più, purtroppo. Eppure secondo me una chance seria la meritava, specialmente vedendo le alternative talvolta andate in campo.

      • gian 12 Dicembre 2020, 23:56

        Assolutamente d’accordo, menniti ha perso il giro 5/6 anni fa, inspiegabile, da appassionati, il motivo, magari anche per scelte personali, chissà, resta il fatto che pur rimanendo un signor giocatore, ultimamente un po’ appannato, spero che da ora in poi cresca, magari beccando la partita storta sempre contro il Petrarca ?, credo che ormai, se non succede qualcosa di imprevedibile, i grandi palcoscenici li possa vedere solo in televisione.
        Gran peccato, un giro in giostra, almeno, se lo meritava molto più di tanti supposti fenomeni che hanno calcato i campi celtici ed internazionali

  4. Winchester 12 Dicembre 2020, 20:02

    Partita piena di sfide nella sfida: Swanepoel e Pavesi lo scorso anno giocavano a maglie invertire, Tebaldi e Trussardi giocavano entrambi a Treviso, Menniti Ippolito per anni al Petrarca… c’era sicuramente tensione in campo. Peccato mancasse il pubblico.
    Petrarca molto inferiore in touche (nessuna touche pulita portata giu’ in tutta la partita, circa meta’ perse, e Carnio in due partite non ha ancora lanciato una touche in mano al saltatore), inferiore anche in mischia (anche se non di tanto), eppure ha vinto.
    Menniti Ippolito nel primo tempo ha sbagliato due calci che di solito non sbaglia (uno sfortunato, sulla traversa), ma poi ha fatto un gran bel drop.
    Tebaldi ha vinto il “duello” con l’ex-compagno Trussardi, Citton ha fatto anche lui meglio di Trussardi oggi (come anche la scorsa giornata).
    Nonostante la superiorità nelle fasi statiche del Rovigo, il Petrarca non ha perso la testa, ha giocato bene nei punti d’incontro e Tebaldi ha guidato bene gli avanti sia in attacco che in difesa, mettendo ordine, sicurezza e facendo scelte utili e a basso rischio. Tra i tre quarti, Broggin oggi ha cacciato più palloni di Nostran (complimenti!) e anche Coppo ha messo molta pressione all’ala, inclusi i calci d’inizio (in qualche modo ricorda Umberto Minozzi). E’ vero che Zini non e’ stato molto servito da Tebaldi, ma anche oggi un po’ in ombra.
    Lyle ha avuto punizioni calciabili e le ha messe, per cui bisogna fargli i complimenti, ma le due stoppate negli ultimi cinque minuti sono state sanguinose (il tempo e lo spazio per calciare c’erano) e ha avuto fortuna a non causare una meta che avrebbe probabilmente portato la sconfitta. Mi sembrava un po’ in difficolta a fine partita, forse per un contatto su una ripartenza verso meta’ secondo tempo che non aveva assorbito bene, e probabilmente andava sostituito prima.
    Rovigo molto bene nelle fasi statiche, ma troppi, troppi calci contro. Incredibile come siano riusciti a perdere con una tale superiorità in touche e mischia in una partita molto chiusa. Ante oggi non e’ riuscito a mettere in campo certe invenzioni alle quali ci ha abituato, forse a causa del campo leggermente molle, ma anche per merito dei centri del Petrarca che salivano molto veloci e precisi, rendendo difficili i rifornimenti.

    • gian 12 Dicembre 2020, 20:59

      D’accordo sulle touche,Eno sulla mischia, molto equilibrata, la differenza lo fa il timing sugli interventi in giro per il campo, dove il sostegno diventa fondamentale

  5. Winchester 13 Dicembre 2020, 15:46

    Dimenticavo: il Petrarca ha gestito male i 10 minuti di superiorità numerica. Bravo il Rovigo, in quei dieci minuti, che e’ riuscito a tenere la palla in mano per un lungo periodo e ha conquistato un bel calcio, ma quando era il Petrarca ad avere la palla in mano non ha fatto le scelte giuste per sfruttare al meglio e cinicamente la superiorità.

Lascia un commento

item-thumbnail

Cosa resta da decidere nella stagione regolare del Top10?

Diverse situazioni ancora in bilico, anche e soprattutto in ottica post season

16 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: rinviato un match della 17° giornata

Rimangono quattro le gare in programma sabato pomeriggio

16 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: programma, orari e designazioni arbitrali del diciassettesimo turno

Una giornata che può diventare determinante nella volata verso la fine della regular season

15 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: gli highlights della sedicesima giornata

I momenti chiave del terz'ultimo turno del torneo con le vittorie di Padova, Rovigo, Valorugby, Calvisano e Viadana

12 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: i risultati della sedicesima giornata

Vittorie senza discussioni per Rovigo, Calvisano e Petrarca. Valorugby fatica con le Fiamme, sfida al fotofinish fra Colorno e Viadana

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: la diretta streaming della 16esima giornata

Cinque sfide nel massimo campionato italiano: dalle 14.30 alle 16.00 si gioca per definire una classifica ancora da scrivere

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10