La FIR ha fatto chiarezza sull’ordinanza 620 della Regione Lombardia

Spiegato in dettaglio cosa va avanti e cosa, invece, si ferma fino al 6 novembre 2020

fir bandierina rugby

FIR ph. Sebastiano Pessina

In seguito all’ordinanza numero 620 emessa dalla Regione Lombardia nelle giornata di ieri, che ha determinato, tra le altre cose, la sospensione di “tutte le gare, le competizioni e le altre attività, compresi gli allenamenti, degli sport di contatto, svolti a livello regionale o locale sia a livello agonistico che di base, dalle associazioni o società dilettantistiche”, la Federazione Italiana Rugby, attraverso una nota ufficiale, ha fatto chiarezza sulla situazione lombarda, spiegando nel dettaglio chi potrà proseguire nel regolare svolgimento di sessioni di training e match – rispettando i protocolli sanitari federali -, e chi invece dovrà fermarsi.

Quali attività si fermano fino al 6 novembre?

La FIR ha chiarito che sono sospese l’attività (partite e allenamenti) direttamente organizzate e gestite dal Comitato Regionale Lombardia. Campionato di Serie C Girone 2 (la Serie C2, che peraltro non ha ancora un calendario ufficiale per la nuova stagione), Coppa Italia Femminile, Under 18 Maschile Elite ed U18 Maschile e Femminile Regionale, ed ogni altra attività di competizione e allenamento inclusa quella dei settori giovanili, propaganda e amatori all’interno della Regione Lombardia, quindi, resteranno ferme al palo sino al prossimo 6 novembre.

Cosa procede normalmente, invece, allo stato attuale?

Sono invece consentiti gli allenamenti e la regolare disputa di competizioni per le Società lombarde partecipanti all’attività di carattere nazionale, dal TOP10, passando per Coppa Italia, Serie A Maschile, Serie A Femminile, Serie B, fino alla Serie C1.

Tornei, che, peraltro, ad esclusione della massima divisione, prenderanno tutti il via dopo la data del 6 novembre, con il kick-off della serie A fissato per l’8 novembre, e quello di tutte le altre competizioni per il 15. In queste settimane, dunque, i team potranno continuare e cesellare la propria preparazione, aspettando l’atteso debutto in campionato, nella prima metà del prossimo mese.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Elezioni presidenziali FIR 2021: Intervista al candidato Paolo Vaccari

Il 50enne architetto bresciano ci racconta il suo programma e la sua visione per il rugby italiano del prossimo quadriennio

19 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Elezioni presidenziali FIR 2021: intervista al candidato Nino Saccà

Il 69enne avvocato livornese, attualmente vice presidente, ci racconta il suo programma e la sua visione per il rugby italiano del prossimo quadrienni...

18 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Elezioni presidenziali FIR 2021: intervista al candidato Giovanni Poggiali

Il 49enne romagnolo attuale il presidente del Comitato dell'Emilia Romagna ci racconta il suo programma e la visione per il rugby italiano del prossim...

17 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Elezioni presidenziali FIR 2021: intervista al candidato Marzio Innocenti

Il 62enne toscano, attuale presidente del comitato veneto, ci racconta il suo programma e la visione per il rugby italiano del prossimo quadriennio

16 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Elezioni presidenziali FIR 2021: intervista al candidato Alfredo Gavazzi

Il 69enne bresciano, attuale presidente FIR, ci racconta il suo programma e la sua visione per il rugby Italiano del prossimo quadriennio

15 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Elezioni presidenziali FIR 2021: intervista con il candidato Elio De Anna

Il 71enne friulano ci racconta il suo programma e la sua visione per il rugby Italiano del prossimo quadriennio

14 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Vita federale