Australia: Dave Rennie primi passi da commissario tecnico

Il 56enne neozelandese, prossima guida dei Wallabies, inizia i colloqui con giocatori e staff delle franchigie aussie del Super Rugby

Ph. Ettore Griffoni

Sarà Dave Rennie il nuovo allenatore dell’Australia. Dopo l’esperienza Cheika, chiusasi con l’ultima Coppa del Mondo, toccherà al 56enne neozelandese guidare i Wallabies a partire dal mese di giugno. L’accordo prevede una durata di tre anni e mezzo, con l’obiettivo dunque puntato sul Mondiale francese del 2023, e stando alle parole di Raelene Castle, CEO di Rugby Australia, è stato raggiunto dopo lunghe discussioni, rallentate anche dall’interesse che la Nuova Zelanda aveva espresso verso l’attuale coach dei Glasgow Warriors.

Approfittando di una sosta di 10 giorni del suo lavoro con la franchigia scozzese, Dave Rennie da martedì è in Australia, e dopo una breve cerimonia di benvenuto, si è già messo al lavoro: mercoledì sarà all’allenamento dei Warathas, in modo da avere subito un colloquio col capitano Aussie Michael Hooper. Nei prossimi giorni incontrerà allenatori e giocatori delle altre franchigie di Super Rugby, in modo da prendere subito contatto con l’elite del rugby australiano. Anche se la sua posizione sarà effettiva da giugno, quando scadrà il contratto coi Warriors, Rennie e il Director of Rugby Scott Johnson lavoreranno in maniera intensa sin da subito. È stato anche disegnato tutto il resto dello staff tecnico, con Scott Wisemantel che si occuperà dei trequarti, Matt Taylor della difesa, Dean Benton delle performance e Chris Webb come general manager.

Leggi anche Le novità del Super Rugby 2020

Dave Rennie prima di diventare allenatore ha giocato come trequarti, disputando cinque anni con Wellington nell’NPC dal 1986 al 1991. Proprio con Wellington ha iniziato la sua carriera manageriale nel 1999, passando poi per gli Hurricanes, Manawatu, la Nuova Zelanda Under 20, i Chiefs (con cui ha vinto due volte il Super Rugby) e dal 2017 Glasgow, dove come detto rimarrà fino a giugno prima di prendere le redini dei due volte Campioni del Mondo.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Cheslin Kolbe e una nuova “vecchia” sfida: dopo il Mondiale, vuole l’oro olimpico

L'ala sudafricana è pronto a gettarsi nell'avventura del rugby a 7 in vista di Tokyo 2020

17 Febbraio 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

All Blacks: il nuovo corso di Ian Foster potrebbe ripartire da Aaron Cruden

Il reparto del trequarti, sull'asse mediano d'apertura-estremo, potrebbe essere quello più toccato dalle idee del nuovo tecnico

12 Febbraio 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

Super Rugby: tutto quello che è successo nella seconda giornata

Emiliano Boffelli, Makazole Mapimpi, l'attacco dei Brumbies e la difesa degli Stormers: ecco com'è andata

11 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: l’onestà di TJ Perenara nell’ammettere di una meta mai realizzata

Un dialogo, fra l'arbitro e il giocatore, ha risolto la questione in maniera esemplare

11 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Gli Springboks e il tifoso speciale Roger Federer

Prima del match amichevole contro Nadal a Città del Capo, lo svizzero si è allenato con la maglia dei Campioni del Mondo donatagli da Siya Kolisi

10 Febbraio 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

Super Rugby 2020: cos’è successo nella prima settimana

Warren Gatland parte con una bella vittoria in rimonta sui Blues, mentre i Sunwolves superano i Rebels. Crusaders e Jaguares iniziano col piede giusto...

4 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby