Challenge Cup: le Zebre ci riprovano a Brive

Ma sarà molto più difficile di una settimana fa: tanti volti nuovi per i francesi, che schierano un XV più competitivo. Diretta streaming alle ore 20

junior laloifi zebre rugby

Junior Laloifi durante Zebre-Brive (ph. Massimiliano Carnabuci)

Dopo due vittorie e una notevole dose d’iniezione di fiducia, le Zebre probabilmente avrebbero preferito affrontare subito i derby italiani per sfruttare la coda lunga di questi due successi. Prima di rituffarsi nel Pro14, invece, i ducali dovranno spostarsi in Francia per una complicata trasferta contro il Brive, battuto una settimana fa a Calvisano 27-24, in cui gli uomini di Michael Bradley sperano almeno di sfoderare un’altra prestazione degna di nota. L’obiettivo è dare continuità a quanto visto di recente, dimenticando magari l’ultimo brutto quarto d’ora della gara di andata che stava per mettere in discussione il successo.

– Guarda anche: gli highlights di Zebre-Brive

Allo stesso tempo, però, è difficile ipotizzare che il Brive visto per oltre sessanta minuti di gioco nel bresciano sarà lo stesso che si presenterà davanti ai propri tifosi. La squadra di Jeremy Davidson, senza diversi titolari in Italia, ha faticato a imporre la propria fisicità contro le Zebre sabato scorso, rendendo quasi semplice la vita ai ducali nella gestione tattica e dell’intensità del match. Allo stadio Amédée Domenech, insomma, i brivistes vorranno senz’altro premere più a fondo sull’acceleratore e non permettere alle Zebre di prendere il sopravvento.

Davidson non a caso ha cambiato otto uomini nel suo XV titolare, dando spazio a giocatori di solito titolari o comunque più impegnati anche in Top 14, dove la neopromossa Brive ha ottenuto cinque vittorie in dieci partite. Ecco che in campo ci saranno il centro Lee, l’ala Galala, il mediano di mischia Lobzhanidze, il capitano Voisin, il terza linea Kamikamica e il seconda linea Lees per esempio, con altri nomi importanti come Giorgadze e Olding pronti a partire dalla panchina.

Dopo dei Dragons piuttosto incerottati e un Brive senza diversi titolari, le Zebre dunque tornano ad affrontare un avversario che almeno sulla carta è più attrezzato ed esperto a livello di individualità, oltre che molto competitivo nel suo campionato. Nelle ultime due uscite, i ducali hanno saputo sfruttare al meglio i momenti del match a proprio favore, dimostrando di saper essere anche molto pragmatici e soprattutto vincenti con il proprio pacchetto di mischia in campo aperto (e non solo), finalizzando poi al largo con dei trequarti parsi in ottimo stato di forma.

– Leggi anche: le Zebre e Giovanbattista Venditti si separano

Il tutto, peraltro, facendo ruotare moltissimo gli uomini della propria rosa. E Bradley non si è sottratto nemmeno questa volta a un massiccio turnover, cambiando undici elementi rispetto a una settimana fa. Prima ancora, per la sfida di Calvisano erano stati dieci i cambi dopo Newport. Di questo mini ciclo di tre partite, l’unico a partire sempre titolare sarà alla fine Jamie Elliott: attorno a lui, tutti quelli impiegati hanno iniziato almeno una volta dalla panchina.

Sarà insomma un altro test importante per valutare la qualità nella profondità della rosa zebrata, oltre che per misurare la validità di alcuni singoli da cui ci si aspetta un segnale positivo (Biondelli, Bruno e Ortis, tra gli altri). I leader tecnici, in ogni caso, non mancano: da Mick Kearney (impatto notevole il suo sulla squadra) all’intera terza linea, dove c’è il ritorno di un lavoratore indefesso come Tuivaiti al fianco di Meyer e Mbandà. Servirà innanzitutto una loro grande partita per cercare di tenere testa al Brive.

Calcio d’inizio alle ore 20, diretta streaming sul sito di EPCR.

Le formazioni

Brive: 15 Rory Scholes, 14 Joris Jurand, 13 Nico Lee, 12 Alex Dunbar, 11 Sevanaia Galala, 10 Tedo Abzhandadze, 9 Vasil Lobzhanidze, 8 So’otala Fa’aso’o, 7 Matthieu Voisin (c), 6 Kitione Kamikamica, 5 Mitch Lees, 4 Victor Lebas, 3 Luka Japaridze, 2 Thomas Acquier, 1 Cody Thomas
A disposizione: 16 Francois Da Ros, 17 Wesley Tapueluelu, 18 Mesake Doge, 19 Peet Marais, 20 Otari Giorgadze, 21 Julien Blanc, 22 Stuart Olding, 23 Maxence Darthou

Zebre: 15 Junior Laloifi, 14 Pierre Bruno, 13 Jamie Elliott, 12 Tommaso Boni (c), 11 Edoardo Padovani, 10 Michelangelo Biondelli, 9 Josh Renton, 8 Jimmy Tuivaiti, 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbanda, 5 Samuele Ortis, 4 Mick Kearney, 3 Eduardo Bello, 2 Marco Manfredi, 1 Andrea Lovotti
A disposizione: 16 Luca Bigi, 17 Daniele Rimpelli, 18 Alexandru Tarus, 19 George Biagi, 20 Lorenzo Masselli, 21 Marcello Violi, 22 Paula Balekana, 23 Charlie Walker

Daniele Pansardi

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Challenge Cup, Bayonne potrebbe non scendere più in campo

Positività nella squadra francese dopo la sfida contro i Leicester Tigers, club chiuso fino al 7 gennaio e dirigenza furiosa

3 Gennaio 2021 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la situazione dopo due giornate su quattro

London Irish-Pau è stata l'unica partita domenicale. Due squadre in testa in classifica, Zebre e Benetton in corsa per i playoff

21 Dicembre 2020 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il punto della situazione (quasi) al termine della seconda giornata

Turno che si chiude oggi pomeriggio, con la sfida tra London Irish e Pau, in diretta sul sito di EPCR

20 Dicembre 2020 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Benetton: ufficiale la sconfitta a tavolino per 28-0

Il Comitato per la Risoluzione dei Risultati della Partita ha stabilito lo 0-28 in favore di Agen

19 Dicembre 2020 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Cancellata Benetton-Agen di Challenge Cup

Non si giocherà questo pomeriggio a Monigo la partita valida per la seconda giornata della coppa europea

19 Dicembre 2020 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Zebre corsare in Francia, Brive k.o. 18-16

Decisivo il pizzato di Carlo Canna, a pochi istanti dalla fine

18 Dicembre 2020 Coppe Europee / Challenge Cup