World Rugby: no al Nations Championship, si tornerà sul calendario 2020-2032?

L’organizzazione internazionale è chiamata a fare una scelta. Torna sul tavolo la bozza pensata qualche anno fa

(ph. Reuters)

“Questa Nations Championship…non s’ha da fare”, potremmo dire parafrasando Alessandro Manzoni e i Promessi Sposi.

World Rugby ha espresso ieri sera il suo punto di vista facendo chiaramente capire che non si è trovata l’unanimità delle parti coinvolte per lanciare l’idea di un nuovo torneo globale. E adesso?

Sul tavolo torna l’ipotesi di attuare il calendario globale 2020-2032, pensato poco più di due anni fa. Ecco quali erano i punti cardine di quel progetto accantonato per qualche tempo ma che ora potrebbe ritrovare spazio:

  • Finestra internazionale estiva spostata a luglio (prime 3 settimane, 3 Test per squadra)
  • Super Rugby ininterrotto grazie allo spostamento della finestra estiva
  • Tour delle Nazioni Tier 1 nel Pacifico, in Giappone, Canada, Stati Uniti, Georgia e Romania
  • Aumento del 39% dei Test tra Nazioni Tier 1 e Nazioni Tier 2
  • Le nazionali SANZZAR a luglio ospiteranno anche squadre Tier 2
  • Tour del Pacifico da parte di Francia e Inghilterra
  • Georgia e Romania ospiteranno a luglio le squadre del Sei Nazioni
  • Complessivamente le sei squadre del Sei Nazioni ogni novembre devono ospitare almeno sei partite contro squadre Tier 2

Le Nazionali del Tier 2 sicuramente sarebbero contente e favorevoli dell’attuazione del provvedimento incontrando probabilmente il favore anche delle formazioni di Tier 1, che non vedrebbero così alzarsi il potenziale numero di partite internazionali stagionali e non avrebbero problemi di retrocessione nei Grandi Tornei dei rispettivi emisferi, come il Sei Nazioni e il Rugby Championship.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Jamie Joseph resterà in Giappone fino alla Rugby World Cup 2023

Il neozelandese ha rinnovato il contratto per restare alla guida dei Brave Blossoms, rinunciando alla candidatura per gli All Blacks

18 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby-Scozia: multa pagata e pace fatta

Il Governo ovale e la Federazione britannica chiariscono tutto tramite un comunicato

14 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Schalk Brits si ritira, di nuovo

A 38 anni si ritira l'ex Saracens, neo campione del mondo che si era già ritirato nell'estate del 2018

14 Novembre 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Sudafrica: lunghi stop per Handré Pollard e Lood De Jager

Sei settimane ai box per l'apertura. Ben più pesante, invece, il problema del seconda linea

8 Novembre 2019 Rugby Mondiale