Test Match 2018: l’Irlanda dilaga contro gli Stati Uniti

I verdi completano un novembre da sogno, sconfiggendo gli USA 57-14 nella sfida dell’Aviva Stadium

carbery irlanda

ph. Reuters

L’Irlanda chiude in bellezza il proprio novembre memorabile, sconfiggendo anche gli USA 57-14, al termine di una gara che ha visto i locali dilagare nella ripresa. Con una formazione stravolta rispetto a quella in grado di sconfiggere gli All Blacks una settimana fa, con il solo Garry Ringrose confermato tra i titolari di Joe Schmidt, i padroni di casa partono fortissimo, con un paio di marcature pesanti del trequarti di Munster Andrew Conway, pur non riuscendo a scappare subito nel punteggio, perché i nordamericani, almeno nel primo quarto di gara, rispondono colpo su colpo, con la segnatura pesante di Taufetee e la meta tecnica che al 22′ rimette la sfida in perfetta parità.

Nella ripresa, tuttavia, l’intensità irlandese è troppo alta per gli ospiti, che capitolano ripetutamente al cospetto delle giocate difficilmente decriptabili dei ragazzi di Schmidt. Alla fine sono 8 le mete dell’Irlanda, che archivia così, con un poker da urlo, un mese che resterà negli annali dell’ovale dell’Isola di Smeraldo.

Leggi anche: Test Match 2018: un inizio di fuoco basta al Galles per vincere sul Sudafrica 20 a 11;

Il tabellino

Irlanda: 15 Will Addison, 14 Andrew Conway, 13 Garry Ringrose, 12 Stuart McCloskey, 11 Darren Sweetnam, 10 Joey Carbery, 9 John Cooney, 8 Jack Conan, 7 Jordi Murphy, 6 Rhys Ruddock (c), 5 Iain Henderson, 4 Tadhg Beirne, 3 Finlay Bealham, 2 Niall Scannell, 1 Dave Kilcoyne.
A disposizione: 16 Rob Herring, 17 Cian Healy, 18 John Ryan, 19 Quinn Roux, 20 Josh van der Flier, 21 Luke McGrath, 22 Ross Byrne, 23 Sam Arnold.

Mete: Conway (2′, 16′, 76′), Conan (33′), Beirne (52′), McCloskey (58′), Roux (65′), Ryan (80′);
Trasformazioni: Carbery (3′, 17′, 34′, 53′, 66′, 77′, 81′);
Punizioni: Carbery (26′)

USA: 15 W. Hooley, 14 B. Scully, 13 B. Campbell, 12 P. Lasike, 11 M. Brache, 10 W. Magie, 9 S. Davies, 1 T. Lamositele, 2 J. Taufete’e, 3 P. Mullen, 4 G. Peterson, 5 N. Civetta, 6 J. Quill, 7 H. Germishuys, 8 C. Dolan.
A disposizione: 16 D. Fawsitt, 17 C. Wenglewski, 18 D. Waldren, 19 S. Manoa, 20 D. Tameilau, 21 R. De Haas, 22 G. Moore, 23 R. Matyas.

Mete: Taufetee (11′), meta tecnica (22′)
Trasformazioni: Magie (12′)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Eddie Jones lancia l’allarme: “Il rugby? Sta diventando troppo simile al football americano”

Il coach dell'Inghilterra analizza l'evoluzione del gioco negli ultimi vent'anni

item-thumbnail

World Rugby approva 10 regole sperimentali per la ripartenza del gioco

Il governo ovale mondiale vuole aiutare le federazioni nazionali a ricominciare nel più breve tempo possibile

item-thumbnail

Leggende ovali: Shane Williams, il rapporto con Paul O’Connell e il valore di Brian O’Driscoll

L'ex ala gallese svela retroscena del tour dei Lions 2009 e non solo

item-thumbnail

Calendario internazionale: le precisazioni di Bernard Laporte, vicepresidente di World Rugby

Il dirigente francese fa il punto sui Test Match di novembre, il rugby di club e la situazione finanziaria delle Federazioni

item-thumbnail

Clamorosa ipotesi per rivoluzionare i calendari

Verrebbero spostati Sei Nazioni e Rugby Championship, oltre a delle due finestre dei test match