A Parigi l’atto finale delle Sevens World Series 2018

Tre giorni di gare, da venerdì a domenica. Per il titolo è sfida Fiji-Sudafrica nel maschile; Australia-Nuova Zelanda nel femminile

Fiji vs Irlanda a Londra aspettando Parigi

Ph. World Rugby

Tre giorni “full time” di Sevens attendono Parigi da venerdì a domenica. La capitale francese, allo stadio Jean Bouin, ospita infatti le gare dell’ultima tappa della stagione 2018 delle World Series, maschili e femminili.

In entrambi i tornei, due squadre lottano per la vittoria finale.

Nel maschile sono sette i punti di vantaggio di Fiji sul Sudafrica. Ai campioni olimpici basta quindi salire sul podio per riprendersi il titolo andato lo scorso anno proprio ai Bokke. E i figiani volanti arrivano da ben quattro ori consecutivi.
Nel femminile l’Australia è a +4 rispetto alla Nuova Zelanda, anche le Black Ferns sono parse più in forma negli ultimi due appuntamenti di Kitakyushu e Langford. Le Aussies devono comunque arrivare in finale se vogliono la certezza matematica di diventare campionesse.

Interessanti anche le sfide per i piazzamenti a ridosso del vertice.

Tra gli uomini, Nuova Zelanda e Australia paiono destinate rispettivamente al terzo e quarto posto, ma per la quinta posizione c’è battaglia tra Stati Uniti, Inghilterra e Kenya, racchiusi in soli quattro punti, con l’Argentina comunque a ridosso. Retrocessione quasi sicura, invece, per la Russia maschile, che cederà il posto al Giappone il prossimo anno.

La classifica Women vede la Francia terza con dieci punti di vantaggio su Canada e Stati Uniti, con la Russia subito alle loro spalle. Anche qui sono praticamente fatti i giochi per la salvezza: saranno le Sakura Sevens giapponesi a dire addio alla pattuglia dei “core teams” 2019, lasciando spazio al VII femminile della Cina.

I gironi

Nel maschile, girone “di ferro” (ma non impossibile) per i campioni olimpici figiani, con Nuova Zelanda, Kenya e Samoa.
La Pool B vede il Sudafrica contro Canada, Scozia e Russia: passaggio di turno quasi scontato per i Bokke, mentre canadesi e scozzesi si contenderanno realisticamente il secondo accesso ai Quarti.
In Pool C torna l’Irlanda, nuovamente “invitation team” dopo lo straordinario bronzo vinto domenica. Dovrà vedersela con l’Australia, il Galles e la Spagna, ovvero l’esatta fotocopia del girone di Londra.
Infine la Pool D, la più equilibrata: di fronte Inghilterra, Stati Uniti, Argentina e Francia. Le prime tre squadre lotteranno pertanto da subito per la quinta posizione; i padroni di casa cercheranno di ben figurare davanti al pubblico amico.

Nel femminile, Pool A tutta di area Commonwealth, con Nuova Zelanda, Irlanda, Inghilterra e Galles (ospite di tappa): se il passaggio di turno da parte delle Black Ferns sembra scontato, tra le europee sarà battaglia.
Nella Pool B l’Australia fronteggia il Canada, le Fiji e la Russia, in quello che sulla carta appare come il girone più difficile.
In Pool C le padrone di casa francesi affrontano le statunitensi (due volte a podio quest’anno), una Spagna in cerca di conferme e il Giappone.

Il primo kick off, del torneo femminile, è in programma venerdì 8 alle 14, con tutte le gare delle Pool di qualificazione fino alle 21:30. Il sabato le donne proseguono alle 15 con le semifinali Challenge e i Quarti di finale, fino alle 17. In serata, dalle 20:30 alle 23 circa, le semifinali e la finale Challenge.
La domenica -nel pomeriggio, dalle 16:20- solo quattro gare, per giocarsi settimo, quinto, terzo e primo posto.

Il torneo maschile inizia invece il sabato mattina, alle 9, con le prime sfide dei gironi, che si svolgono per tutta la giornata alternandosi con quelle femminili. La fase a eliminazione diretta è tutta in calendario domenica 10, dalle 8:45.
Semifinali alle 14, finale Challenge alle 15:20, match per il bronzo alle 18:30 e finalissima alle 18:54.

Come sempre è possibile seguire gratuitamente in diretta streaming da Parigi le Sevens World Series sul sito www.worldrugby.org e sulla pagina Facebook ufficiale.

Men’s Series – Parigi, 9-10 giugno 2018

Gironi
Pool A: Fiji, Nuova Zelanda, Kenya, Samoa
Pool B: Sudafrica, Canada, Russia, Scozia
Pool C: Irlanda, Australia, Galles, Spagna
Pool D: Inghilterra, Stati Uniti, Argentina, Francia

Classifica (9 giornate su 10): Fiji 167, Sudafrica 160, Nuova Zelanda 133, Australia 118, Stati Uniti 105, Inghilterra 103, Kenya 101.

Women’s Series – Parigi, 9-10 giugno 2018

Gironi
Pool A: Nuova Zelanda, Irlanda, Inghilterra, Galles
Pool B: Australia, Canada, Fiji, Russia
Pool C: Stati Uniti, Francia, Giappone, Spagna

Classifica (4 giornate su 5): Australia 74, Nuova Zelanda 70, Francia 54, Canada 44, Stati Uniti 44, Russia 43, Spagna 35.

Francesco Rasero

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Sevens World Series: a Singapore la zampata del Sudafrica

Vittoria al fotofinish dei Bitzboks in finale su Fiji: Series (e qualificazioni olimpiche) si decideranno in Europa

15 aprile 2019 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Sevens, la corsa olimpica passa da Singapore

World Series: sfide per titolo e retrocessione, ma anche per la qualificazione a Tokyo 2020

12 aprile 2019 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Fiji domina le Sevens World Series ad Hong Kong

Battuta in finale un'ottima Francia; gli States (terzi) restano al comando. Irlanda e Brasile qualificate alle Series 2020.

item-thumbnail

Ti guardiamo le spalle, ragazzo!

Comincia il Sevens di Hong Kong: i Blitzboks consegnano così la maglia ad un debuttante

5 aprile 2019 Foto e video
item-thumbnail

Sevens, più spazio alle donne nelle World Series

Saranno otto gli appuntamenti del torneo femminile nelle Sevens World Series, anche in vista di Tokyo 2020.

item-thumbnail

Sevens World Series, il Sudafrica torna alla vittoria

A Vancouver in scena un'inedita finale tra Sudafrica e Francia, dopo che i Blues avevano strapazzato gli Stati Uniti leader in classifica.