Regolamento: anche l’Emisfero Nord soggetto alle modifiche

Alcuni cambiamenti già sperimentati sotto l’Equatore diverranno operativi nel Vecchio Continente

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

World Rugby ha annunciato che a partire dal primo giugno 2016 anche nell’Emisfero Nord diventeranno operative una serie di regole approvate nel settembre 2015 e sperimentate già al di sotto dell’Equatore, che saranno inoltre utilizzate anche per la finestra internazionale di giugno. Le principali novità riguardano:

 

  • La sostituzione di un giocatore costretto ad uscire per foul play (fallo intenzionale e antigioco) non sarà contata tra i cambi a disposizione.
  • Si potrà giocare il vantaggio anche a seguito di mischia crollata, se non vi sono situazioni di pericolo per l’incolumità dei giocatori che richiedano lo stop
  • Tolleranza zero per le simulazioni
  • Le squadre devono formare la mischia entro 30 secondi dal fischio, a meno che il cronometro non sia fermato per infortunio o altre cause di forza maggiore
  • Un reset della mischia che gira oltre 90° non comporta il cambio di possesso
  • Il mediano di mischia non può posizionarsi tra il flanker e il numero otto avversario nel corso del confronto ordinato
  • Quando durante la mischia ordinata il numero 8 ha la palla ferma tra le gambe, dopo cinque secondi la squadra deve usarla senza tenerla dentro
  • Durante una maul la palla può essere portata manualmente nella parte dietro della cassaforte di giocatore in giocatore. Non può il giocatore in possesso arretrare fino al fondo, e saltatore e alzatori devono restare sempre in contatto fino a che la palla non ha raggiunto la parte posteriore della maul
onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions, Gatland: “Farrell e Itoje in Championship? Nessun problema”

L'allenatore fa il punto della situazione a un anno dal tour e fa sapere che potrebbe esserci un nuovo membro nello staff tecnico

item-thumbnail

Chris Robshaw: la depressione e il ruolo di Conor O’Shea

Il giocatore inglese torna sul post Rugby World Cup 2015 ricordando quei tristi momenti

item-thumbnail

Giappone e Fiji: perchè entrano loro nell’8 Nazioni?

Dietro la scelta della rappresentativa nipponica e di quella isolana

item-thumbnail

British & Irish Lions: il XV di Brian O’Driscoll per il tour 2021 in Sudafrica

Il totem irlandese ha scelto la sua formazione ideale in vista della sfida agli Springboks

item-thumbnail

Rugby Championship o Test Match? Il Sudafrica ha scelto

La federazione dei campioni del mondo ha espresso la sua posizione per il futuro internazionale

item-thumbnail

Greig Laidlaw: “La Scozia può vincere il Sei Nazioni nei prossimi due o tre anni”

Il mediano di mischia lancia la sua profezia per il futuro