Libri: Rugby Life. Vita Ovale nelle città del Mondiale 2015

Una guida dedicata agli appassionati per scoprire i luoghi ovali e vivere tutte le atmosfere della prossima RWC

Rugby Life_cover resizePer chi si appresta ad assistere dagli spalti ai match della prossima Coppa del Mondo “RUGBY LIFE, shopping beer & food. Vita Ovale nelle città del Mondiale 2015” (Acar Edizioni, 96 pagine, 12 Euro) è una chicca imperdibile. Ma, invero, è una perla anche per chi resta a casa non mancando curiosità e aneddoti che stuzzicheranno il lettore a organizzare un viaggio anche in altre occasioni.
Le 11 città, che dal 18 settembre accoglieranno i 48 match della Rugby World Cup 2015 – England 2015, sono state esplorate con lo specialissimo approccio dell’appassionato di palla ovale per scovare i luoghi più “rugby friendly”. La guida offre preziosi consigli segnalando: i ritrovi dei tifosi locali, i locali frequentati dai giocatori, i negozi dove acquistare merchandising e memorabilia…
Ma dove mai avreste letto che a Gloucester potete bere nel pub di Mike Teague (30 caps internazionali di cui 3 in maglia British Lions), che a Brighton c’è un pub talmente ovale che la password del wifi è “sixnations” e che al Salvo’s di Leeds può capitare d’incontrare il coach dell’Inghilterra Stuart Lancaster?
Questo e molto altro si trova nelle pagine della guida firmata dal nostro Paolo Wilhelm e da Marco Turchetto (con una prefazione di Mauro Bergamasco) che nel loro pellegrinaggio su e giù per l’Inghilterra non hanno trascurato di fare una capatina anche nella cittadina di Rugby, dove tutto ebbe inizio nel lontano 1823.

 

Partendo da Birmingham, fervente centro culturale che ha conosciuto in tempi recenti un’importante riconversione post-industriale e, passando per Brighton, si arriva a Cardiff, dove il rugby è una religione celebrata in una cattedrale da 74.000 posti a sedere che si erge in tutta la sua imponenza nel cuore della città. E poi Exeter, dove potrete bere una birra nel pub frequentato nel Cinquecento da Sir Francis Drake, l’ammiraglio/pirata. Gloucester in cui si respira rugby a ogni angolo e dove è possibile acquistare il materiale ufficiale dei Barbarians nello storico store di John Hudson. Leeds, i cui cittadini si dividono fra appassionati di cricket, di Rugby Union e di Rugby League, teatro dello scisma d’Ovalia che nel 1895 sancì la nascita della versione a tredici del rugby. Si arriva poi a Leicester e al mitico Welford Road, dove saranno trasmesse gratuitamente su maxischermo le partite iridate di Robshaw e compagni. Per giungere alla smisurata Londra, dove c’è tanto da vedere. Qui l’invito degli autori è quello di non fermarsi alle apparenze, ma cercare sempre di guardare oltre, come nel caso del retro del locale The Scrummary, sulla cui parete campeggia un enorme collage composto da foto di rugbisti e dove è esposto un vecchio pallone della Rugby Bergamo e una maglia azzurra genericamente firmata “Massimo”. Le effervescente Manchester e Newcastle innamorate del football. Milton Keynes, la più interessante delle “new towns”, in cui non manca nemmeno una pista da sci al coperto.E poi Rugby e il negozio/museo Gilbert, dedicato al produttore di ovali per eccellenza e che già alla Great Exibition londinese del 1851 aveva uno stand dedicato.

 

Che abbiate intenzione di recarvi in Inghilterra per seguire da vicino la Rugby World Cup 2015 o meno, “Rugby Life” vi permette di scoprire i luoghi più ovali di alcune delle più importanti città britanniche, con informazioni utili, fotografie, curiosità e chicche imperdibili per vivere nel modo migliore l’atmosfera del terzo più grande evento sportivo al mondo.

 

Rugby Life sarà presentato dagli autori in alcune occasioni. Queste le date finora fissate:
– 9 settembre presso la nuova sede dell’ASR a Milano, ore 19. Con Marco Pastonesi e il ct della nazionale femminile Andrea di Giandomenico
– 10 settembre a Treviso presso lo “Shiraz” ore 19. Con Vittorio Munari, giocatori e staff del benetton Treviso e delle Red Panthers
– 11 settembre a Parma presso il Galloway ore 19, con Fabio Ongaro e Leonardo Mussini
– 14 settembre a Milano presso la libreria “Open” di viale Montenero ore 19. Con Antonio Raimondi e George Biagi
– 23 settembre a Genova presso “Rugby in touche” ore 18 e 30

Altre date sono in via di definizione

 

“RUGBY LIFE, shopping beer & food. Vita Ovale nelle città del Mondiale 2015” (Acar Edizioni, 96 pagine, 12 Euro). Questo il link per acquistare il libro online.

 

di Roberto Avesani

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Cinque anni fa il miracolo di Brighton, quando il Giappone sconfisse il Sudafrica

La partita più incredibile nella storia dei Mondiali di rugby

19 Settembre 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Sam Burgess: “Mike Ford ha sabotato Stuart Lancaster nel 2015”

L'ex nazionale inglese, tornato al rugby league, ha raccontato la sua esplosiva versione dei fatti sulla Rugby World Cup 2015

4 Giugno 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

OnRugby Relive: Inghilterra v Galles, Rugby World Cup 2015

A Twickenham il delitto perfetto ad opera di Dan Biggar e soci, commento speciale di Tom Shanklin e David Flatman

29 Maggio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

OnRugby Relive: Georgia v Namibia, Rugby World Cup 2015

Rivivi l'intrigante sfida del Mondiale inglese

10 Maggio 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: polverizzati i numeri delle precedenti edizioni

Pubblicato il report sull'impatto economico degli ultimi Mondiali. E le cifre sono da record

24 Maggio 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Joubert e la fuga dopo Scozia-Australia: l’ho fatto per tutelare il contesto, non me stesso

Il fischietto sudafricano torna sulla controversa uscita dal campo al termine del quarto di finale iridato

15 Aprile 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015