Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Champions e Challenge Cup: in campo il meglio del rugby europeo per club

Per la Benetton obiettivo ritrovare la vittoria nella Coppa regina. E le Zebre con due francesi...
ph. Reuters / Lee Smith

ph. Reuters / Lee Smith

Iniziano domani le Coppe Europee 2017/18, che mettono in campo il meglio del rugby europeo per club e che vedono la partecipazione di Treviso in Champions Cup e Zebre in Challenge.

 

Champions Cup

Pool 1

Dopo due sconfitte ai quarti e una in semifinale nelle ultime tre stagioni, i Wasps ci riprovano. L’avvio di stagione in Premiership non è stato certo facile, con quattro sconfitte e due vittorie che hanno piazzato le vespe al decimo posto dopo sei partite. Il pericolo numero 1 della Poule si chiama Ulster, Harlequins e La Rochelle dovranno fare i conti con la profondità a disposizione per sostenere i piani alti in campionato e in coppa.

 

Pool 2

Alla luce dell’avvio di stagione nei campionati, è il secondo girone di ferro. Ci sono le due finaliste della scorsa stagione, Saracens e Clermont, e Northampton terzo in classifica in Premiership. I gialloblu viaggiano al nono posto in Top 14 ma restano squadra che in Europa può dire sempre la sua. Chiudono la Poule gli Ospreys, ultimi nella Conference A di PRO 14 con una vittoria e cinque sconfitte: per la squadra di Swansea sarà durissima.

 

Pool 3

Il primo Girone di ferro e i motivi sono presto spiegati. C’è la squadra dominatrice della Conference A celtica, Glasgow ancora imbattuta, Exeter seconda in classifica in Premiership, Montpellier secondo in Top 14 e squadra costruita per sollevare trofei, e infine Leinster. Sarà durissima per chiunque e difficilmente uscirà una migliore seconda da qui.

 

Pool 4

Girone con incognite – Racing 92 – squadre sempre solide in Europa – Munster e Leicester – e la mina vagante Castres che in campionato ha battuto Clermont e strappato il bonus a Montpellier.

 

Pool 5

E’ il Girone della Benetton Treviso, che dovrà vedersela con Scarlets, Tolone e Bath. “La Champions Cup è una grande sfida. Nessuno si aspetta che battiamo certe squadre e questa è un’arma a doppio taglio: giochi senza pressione ma puoi anche avvertire un calo di motivazione, perché magari sai che non vincerai”, ci ha raccontato l’assistant coach dei veneti Marco Bortolami. Obiettivo rendere la vita difficile a tutti e centrare una vittoria che nella Coppa regina manca dal 24 gennaio 2015 (Benetton v Ospreys 23-20): potrebbe arrivare in casa con gli Scarlets o Bath.

 

 

Challenge Cup

Nella Pool 1 Bordeaux e Newcastle si giocheranno il primo posto ai danni di Newport ed Enisei, con i Falcons partiti bene in Premiership e che possono aggiungere alla stagione il passaggio ai quarti.

Girone 2 con Tolosa la cui rinascita potrebbe passare anche attraverso la conquista di un trofeo europeo, seppur non il più importante, ma occhio a Lione assoluto protagonista fin qui in Top 14.

Poule 3 con le Zebre, assieme di ducali ci sono Gloucester e due francesi, che tradizionalmente snobbano la coppa: Agen  è penultima in Top 14, Pau settima ma si concentrerà soprattutto sul campionato. Ma con una rosa poco profonda e il sopraggiungere degli impegni internazionali, per i bianconeri di coach Bradley sarà un vero banco di prova.

Lo Stade Francais campione in carica è nel Girone 4 assieme a Krasny Yar, Edimburgo e London Irish: russi a parte, sembra regnare l’equilibrio.

Poule 5 che vede ai nastri di partenza le ultime di Premiership e Top 14 – Worcester e Brive – Oyonnax e Connacht. La squadra di Galway può puntare ai quarti.


onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



27 risposte a “Champions e Challenge Cup: in campo il meglio del rugby europeo per club”

  1. Mr Ian scrive:

    Alla luce delle prestazione di questo inizio campionato, tutte le pool mi sembrano parecchio difficili e dagli esiti assolutamente non scontati.
    Tutte le pool sono estremamente interessanti e ci sarà lotta serrata anche per qualificarsi come migliore seconda.
    I Saracens rimangono favoriti d obbligo, al momento non vedo una squadra capaci di togliergli il primato. Certo il loro girone è parecchio ostico, ma quando il gioco si fa duro loro ci sono sempre…
    Quanto agli Scarlets, la loro avventura europea non inizia nel migliore dei modi, fuori Evans e Barcklay per concussion, si spera di aver recuperato al pieno Halfpenny. Tolone è un campo difficilissimo e se si vuol avere speranza di qualificazione si deve ritornare a casa almeno con un punto di bonus, rimanendo concentrati a non perdere punti per strada magari scivolando proprio a Treviso…

  2. fracassosandona scrive:

    @superbrutti:
    occhio che la challenge comincia oggi…

  3. malpensante scrive:

    A stamattina, in Challenge due sole partite previste con copertura televisiva. Quando si dice i miglioramenti da ERC a ERPC.

  4. Stefo scrive:

    Pool 1: apertissima, partenza a rilento Wasps e tanti infortuni per loro che hanno aperto una pool che semrbava molto sbilanciata a loro favore. Problema: Ulster scostante (vedi trasferte italiche) e Quins e La Rochelle non due squadroni.

    Pool 2: se gli Ospreys non si ripigliano una pool che sembrava non avere la possibilita’ di avere due squadre che passano invece potrebbe vedere Saracens e Clermont andare oltre…Saints non ancora al livello per me.

    Pool 3: era e resta girone infernale…per il Leinster la vedo dura gia’ da sabato.

    Pool 4: girone aperto al ribasso seocndo me. Munster benino ma nons embra la suqadra dell’anno scorso, LEicester in crescita rispetto alla scorsa stagione, Racing pericoloso ma scostante, Castres che secondo me fuori casa non dira’ molto.

    Pool 5: Toulon favorito d’obbligo ma bel Bath in avvio di stagione, Scarlets e Treviso vincendo o non concedendo bonus potrebbero essere ago della bilancia.

  5. mamo scrive:

    Da un altro punto di vista.
    Il nostro è indubbiamente il girone più simpatico:
    – Bath, pur essendo inglese, è pur sempre una delle più belle città di lorlà;
    – Toulon, pur essendo francese, ha Padovani. La cosa mi lascerebbe non dico indifferente ma di certo non così sbilanciato nella simpatia se, da quest’estate, non si fossero innalzate grida isteriche sulla sua scelta.
    – Gli Scarlets, rappresentando Llanelli, sono la mia seconda squadra preferita.
    – Poi c’è il Benetton che avrei preferito non ci fosse quest’anno, non ancora perlomeno ma, visto che c’è, spero faccia la sua porca figura.

  6. western-province scrive:

    speriamo che la champions non ci riporti con i piedi per terra

  7. fabiogenova scrive:

    Faccio i miei pronostici, per puro divertimento.
    Passano come primi Ulster, Clermont, Montpellier, Munster e Bath.
    Come migliori seconde Saracens Glasgow e Tolone.

  8. stmky scrive:

    Live | Challenge Cup, round 1| Enisei-STM vs Union Bordeaux Bègles | 13/10 KO 15:00

  9. Frank_BOBO scrive:

    Pardon, ma sky in questo week-end trasmette niente della Champions ??

  10. nelly1450 scrive:

    No….è una vergogna!

  11. RickyR scrive:

    Sapete dove è possibile vedere qualche partita questo weekend di Champions Cup? Pago decine di euro al mese di Sky e sono così vergognosi che il primo turno non mettono nulla.

  12. Claudioscotto scrive:

    Jeremy Guscott snobba Benetton sul sito BBC: “Pool 5: Benetton, Bath, Scarlets, Toulon – Pool Five is the lucky pool. Being grouped with an Italian team means the other three should take bonus-point victories home and away against Benetton.
    That is a 10-point head-start.”
    Se i Leoni avessero bisogno di motivazioni aggiuntive…

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento